BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Serie A/ Probabili formazioni Milan-Fiorentina: dubbi solo per Montella. Le ultime novità (undicesima giornata)

Probabili formazioni e ultime notizie su Milan-Fiorentina. Le scelte e le dichiarazioni di Allegri e Montella prima di una sfida caldissima (serie A, 11a giornata). La Viola ha ancora dubbi

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Allegri ha gli uomini contati, per questo, salvo sorprese dell’ultimo minuto, la formazione del Milan non dovrebbe subire ulteriori cambiamenti rispetto a quella ipotizzata in queste ore. Stesso discorso per Montella, il quale, però, a differenza del tecnico rossonero, pare avere qualche alternativa in più, come dimostra il ballottaggio tra Tomovic e Roncaglia per il ruolo di terzo difensore al fianco di Rodriguez e Savic (favorito il primo), oppure la possibile esclusione dall’undici titolare di Ambrosini a favore del trequartista brasiliano Vecino, con il conseguente arretramento di Borja Valero sulla linea de centrocampisti.

Si avvicina Milan Fiorentina. Per i rossoneri non arrivano buone notizie dalla rifinitura, De Sciglio si ferma ancora, al posto dell'azzurro ci sarà Constant. Tra i pali confermata la presenza di Gabriel. Il tecnico del Milan Allegri ha confermato la presenza di Kakà dal primo minuto. 

Il Milan non potrà contare questa sera sulla presenza di Mexes, al quale resta da scontare soltanto un turno di squalifica, più quela degli infortunati Silvestre (problema muscolare), Pazzini (operazione al ginocchio), El Shaarawy (microfrattura del metatarso) e di Bonera (frattura della rotula). Per loro, il rientro è previsto tra metà e fine novembre. La Fiorentina, dal canto suo, oltre allo squalificato Cuadrado (vera beffa per i viola) e all'acciaccato Mati Fernandez, non potrà avere a disposizione ancora per qualche settimana Ilicic e Mario Gomez, mentre per Hegazy (lesione legamento crociato) si dovrà attendere marzo.

Questa sera, il Milan ospiterà tra le mura amiche la Fiorentina alla ricerca di vendetta dopo il tonfo casalingo subito per mano del Napoli. I rossoneri, nelle ultime 5 partite, hanno raccolto solamente 6 punti, e, ad oggi, si trovano in una desolante decima posizione, frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte, e la panchina di Allegri scricchiola come non mai. I viola, invece, dopo l’immeritata sconfitta contro i partenopei, si sono visti superare in classifica dalla rivelazione Verona, e la consapevolezza di poter essere raggiunti dalla Lazio (impegnata in casa contro il Genoa), potrebbe infondere in loro una carica maggiore. Ecco ora le ultime notizie e le probabili formazioni delle due squadre.

In casa Milan è notte fonda: con 12 punti in 10 giornate il Diavolo è lontano ben 13 punti dalla zona Champions. Ma Massimiliano Allegri, alla vigilia della delicatissima sfida contro la Fiorentina non perde la fiducia:  il tecnico rossonero ha invitato i suoi a non mollare. “La Fiorentina è tecnicamente forte e gioca un buon calcio, è una squadra che è stata costruita per entrare tra le prime tre”. E ripercorrendo la sfida con la Lazio ha detto: “abbiamo fatto una buona partita, concedendo qualcosa di troppo. Non siamo neanche fortunati: ogni volta prendiamo prima occasione subiamo gol, ma non dobbiamo abbatterci. Quella con la Fiorentina è una partita importante, cercheremo di non fallirla”. In porta ci sarà ancora Gabriel, confermato De Sciglio mentre in attacco potrebbe partire Matri al fianco di Balotelli, con Birsa questa volta tenuto in panchina. E Kakà? “Sta bene, per me gioca dal 1'.”Qualche dubbio a centrocampo, ma dovrebbe spuntarla Poli su Muntari. Il giovane andrà ad affiancare De Jong e Montolivo.

Qualora la formazione dovesse essere questa, in panchina dovrebbero sedersi alcuni giocatori ritenuti indispensabili in questo inizio di stagione, ovvero Birsa, Muntari e Robinho. Quasi confermata, invece, a prescindere dal modulo, la presenza dei portieri Amelia ed Abbiati e dell’esterno Emanuelson, quest’ultimo ancora in ballottaggio con Costant.

Mexes dovrà scontare ancora un turno di squalifica, mentre Allegri dovrà fare a meno dei soliti Bonera (frattura della rotula), El Shaarawy (microfrattura al metatarso), Pazzini (operato al ginocchio) e Silvestre (problema muscolare), i cui rientri sono previsti tra la metà e la fine di novembre. Tra i convocati non figurano nemmeno i nomi di Nocerini e De Sciglio, fuori per un infiammazione al ginocchio dopo il recente rientro da un infortunio al menisco.