BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Juventus–Napoli/ Higuain accusa l'arbitro Rocchi su Twitter: era rigore...

Pubblicazione:lunedì 11 novembre 2013

Gonzalo Higuain (infophoto) Gonzalo Higuain (infophoto)

JUVENTUS-NAPOLI (SERIE A): HIGUAIN CONTRO L'ARBITRO ROCCHI - Il posticipo di ieri sera tra Juventus e Napoli (gara terminata con un netto 3-0 a favore dei padroni di casa) ha chiuso con il risultato più atteso di giornata il dodicesimo turno del campionato di Serie A 2013-2014. Nonostante il risultato non sembra lasciare spazio a recriminazioni, tuttavia, al termine della partita, l'attaccante partenopeo Gonzalo Higuain si è scagliato tramite il popolare social network Twitter contro l'operato dell'arbitro Gianluca Rocchi, reo di non aver visto un fuorigioco (seppur millimetrico) di Fernando Llorente nell'azione che ha portato al primo gol dei bianconeri, e di essersi fatto sfuggire un presunto fallo da rigore per una trattenuta di Angelo Ogbonna (successivamente espulso) proprio ai danni dell'attaccante argentino, al quale, addirittura, è stato fischiato fallo contro. Questo è il "cinguettio" con cui la punta ex Real Madrid e River Plate ha segnato l'inizio di quella che si preannuncia una lunga settimana all'insegna delle polemiche, anche perché la pausa non permetterà di pensare subito alla prossima partita: "Primo gol in fuorigioco, mentre qui mi fischia fallo quando era rigore. Hahahah". Un episodio che va molto di moda in casa Napoli. Infatti, oltre alle innumerevoli dichiarazioni rilasciate dal presidente azzurro Aurelio De Laurentiis, attivissimo su Twitter, un fatto analogo era accaduto al termine di Roma-Napoli, quando, sempre attraverso il medesimo social network, il portiere spagnolo dei partenopei Pepe Reina aveva postato una foto che ritraeva il famoso fallo di Paolo Cannavaro ai danni di Marco Borriello, che portò al penalty per il raddoppio dei giallorossi: "Rigore? Bravo. Sempre lo stesso...". Parole condivise e retwittate, a suo tempo, anche dal compagno di squadra Valon Behrami, e che, molto probabilmente, erano rivolte alla punta giallorossa.



© Riproduzione Riservata.