BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Serie A/ Allenatori in bilico, Marchesi: mestiere difficile. In Allegri non vedo particolari colpe (esclusiva)

RINO MARCHESI commenta la situazione delle panchine attualmente in bilico in serie A: i casi sono tanti, da Allegri al Milan fino a Rossi della Sampdoria e Sannino del Chievo

Massimiliano Allegri (Infophoto) Massimiliano Allegri (Infophoto)

Allenatori sempre nel mirino, pronti a pagare per tutti quando si creano delle situazioni di classifica difficili. Come per Massimiliano Allegri al Milan, ma anche per Delio Rossi alla Sampdoria oppure Giuseppe Sannino al Chievo. Per ora sono stati confermati, poi si vedrà. La pausa li aiuterà o servirà solamente a prolungare la loro “agonia”? Ci sono poi società, come il Bologna, che hanno sempre dato fiducia al loro tecnico, Stefano Pioli. Altre come il Genoa, dove il presidente Enrico Preziosi spesso cambia mister, ma quest'anno ha indovinato la scelta richiamando Giampiero Gasperini, che sta rilanciando il Grifone. Il dibattito comunque è aperto: serve o non serve questo valzer continuo degli allenatori? Per rispondere a tutto questo abbiamo sentito l'ex allenatore Rino Marchesi. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Panchine in bilico, gli allenatori vengono sostituiti troppo facilmente? E' un'abitudine diffusa in Italia, ma anche in tante nazioni straniere, vedi il caso degli sceicchi che investono tanti soldi e vogliono tutto e subito. Direi che in certi casi è sbagliata, ma dipende poi dalle varie situazioni che si creano. In ogni caso il mestiere dell'allenatore è veramente difficile, paga sempre per tutti.

I 27 anni di Ferguson al Manchester United sono ripetibili? Quello di Ferguson o quello di Wenger all'Arsenal sono casi limite. C'è da dire che in Inghilterra l'allenatore fa anche da manager e decide l'acquisto e la gestione dei giocatori di una squadra.

Serve veramente cambiare allenatore? Cosa ne pensa di presidenti come Preziosi e Zamparini? Come dicevo prima, in certi casi serve e in altri no. Al Genoa un tecnico come Gasperini, che conosceva meglio la realtà rossoblù, sta facendo meglio di Liverani. Resta poi il fatto che sia Preziosi e Zamparini vogliono sempre cambiare allenatore, è un po' la loro caratteristica.
Il Milan chi potrebbe prendere al posto di Allegri? Non lo so, è veramente difficile dirlo. Ci sono tanti nomi, bisognerebbe essere dentro la società rossonera.

Quante le responsabilità di Allegri, quante quelle della società e dei giocatori? Tutti hanno responsabilità, non capisco però perché si voglia puntare il dito solo contro Allegri. Ha fatto sempre bene in questi anni, soprattutto quando ha avuto dei buoni giocatori a disposizione.
C'è anche la Sampdoria in questa situazione... Delio Rossi è anche lui un buon allenatore che sta facendo fatica a Genova. Ieri sera però si è vista almeno negli ultimi minuti una reazione contro la Fiorentina.

Il Chievo ultimo in classifica continua a dare fiducia a Sannino e nelle ultime due partite ha fatto due punti preziosi... Il Chievo in questi anni è sempre stato in serie A, è un esempio di come si gestisce un piccolo club mantenendolo ad alti livelli.

Pure il Bologna in momenti difficili ha dato la fiducia a Pioli... Pioli è un ottimo allenatore, che merita tutta la fiducia del Bologna. (Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.