BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato Fiorentina/ Max Meyer allontana le indiscrezioni. Le notizie al 12 novembre

Uno degli obbiettivi della prossima campagna acquisti della Fiorentina è il giovane tedesco Max Meyer dello Schalke 04, che però allontana le indiscrezioni sul suo futuro

Andrea Della Valle (infophoto) Andrea Della Valle (infophoto)

Nonostante le sirene che lo accostavano a squadre come Chelsea, Liverpool e Fiorentina (la quale, secondo Sport Bild, si sarebbe vista rispedire al mittente un’offerta di 6 milioni di euro), il centrocampista offensivo classe 1995 Max Meyer, per ora, non sembra proprio volerne sapere di lasciare la Bundesliga e, nello specifico, lo Schalke 04. Il giovane trequartista teutonico, è soltanto l’ultimo di una lunga generazione di fenomeni usciti di recente dai vivai tedeschi (vedi Goetze, Draxler e Reus, tanto per citarne qualcuno), tanto che, nonostante il suo attuale contratto lo leghi al club di Gelsenkirchen fino al 2017, sia già pronto il rinnovo con adeguamento dell’ingaggio. Incalzato dalle numerose domande riportategli dai giornalisti a riguardo di un suo possibile trasferimento, il giocatore ha glissato così: “Fa piacer essere così popolare, ma sto davvero bene qui allo Schalke. Spero che i colloqui per il rinnovo possano andare bene”. La cosa certa, è che sentiremo sicuramente parlare molto di questo ragazzo, il futuro della Germania passerà anche dai suoi piedi.

Dopo essere stato accostato a più o meno tutte le squadre della nostra massima serie (tra cui porro la Fiorentina), il club Gigliato sembra essersi deciso a tentare l’assalto decisivo per portare Stefan De Vrij in Italia. Per il difensore olandese classe , già nel giro della nazionale maggiore orange, il Feyeenord, complice la crisi economica che non fa dormire sonni tranquilli ai dirigenti biancorossi ed un contratto in scadenza nel , potrebbe accontentarsi di una cifra di circa cinque milioni di euro. Resterà da convincere il giocatore, il quale, pur apprezzando il club viola, potrebbe essere allettato dalle richieste di squadre ben più prestigiose (Milan e Liverpool su tutti) che, dopo averlo corteggiato la scorsa estate, potrebbero rifarsi sotto prepotentemente. Si tratta di un difensore centrale (all’occorrenza, anche esterno destro), alto quasi 190 centimetri, e che, grazie alla sua notevole personalità ed alle sue qualità da leader, è già stato insignito della fascia di capitano. Per quanto riguarda Daniele Pradè, accostato parecchie volte al nuovo progetto del Milan di Barbara Berlusconi e dell’Inter di Erick Thohir, il direttore sportivo dei viola, di recente, ha dichiarato di avere in programma con la società un incontro per il prolungamento del contratto, quest’ultimo avente scadenza il prossimo giugno.

Per un de Vrij che potrebbe arrivare, c’è un Facundo Roncaglia che potrebbe andarsene. Il difensore argentino classe 1987, dopo aver giocato un ottimo campionato al suo primo impatto con il calcio italiano, sta perdendo sempre di più le posizione nelle gerarchie di Vincenzo Montella (come dimostrano le sole quattro presenze in campionato), tanto che, di recente, sono iniziate a trapelare indiscrezioni riguardo un suo possibile addio, sia che questo avvenga nella prossima sessione di mercato invernale, sia che questo avvenga la prossima estate. Nella giornata di ieri Juan Carlos Crespi, vice presidente del Boca Juniors (squadra in cui il giocatore ha militato per ben tre anni, intervallate da due parentesi in prestito all’Espanyol e all’Estudiantes, reinventandosi per altro terzino destro), ha così dichiarato a Radio La Red: “Farò tutto il possibile perché Facundo Roncaglia torni al Boca Juniors. Il giocatore può avere avuto divergenze con i dirigenti, ma la sua passione per il Boca non cambia. Se vuole tornare da noi, possiamo trovare un accordo in due minuti”.

© Riproduzione Riservata.