BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calciomercato Chievo/ Parte il Corini-bis: troviamo i tesori nascosti

Eugenio Corini ritorna sulla panchina del Chievo Verona, dopo la separazione avvenuta la scorsa estate. Il tecnico di Bagnolo Mella firma un contratto biennale con opzione per il terzo

giocatori Chievo (infophoto) giocatori Chievo (infophoto)

Come era nell'aria, l’avventura di Giuseppe Sannino sulla panchina del Chievo Verona è terminata anzitempo. Raggiunto telefonicamente dal Corriere del Veneto, l’ex tecnico di Palermo e Siena ha così commentato: "Mi auguro solo che il Chievo possa riprendere a conquistare punti perché i ragazzi e la società se lo meritano. Ho poco da recriminare, non ho rimpianti, non mi rimprovero niente. Ho sempre cercato di fare il massimo e mi spiace di non aver dato al presidente Campedelli la possibilità di gioire più spesso. Lascio una squadra che ha lavorato, un gruppo di ragazzi attenti e volenterosi, cui mancano 4-5 punti in classifica rispetto a quel che hanno prodotto in campo. So che il calcio è fatto di numeri e, alla fine, conta solo il risultato domenicale. Ringrazio di nuovo il Chievo per l’appoggio che m’ha sempre dato e per avermi fatto lavorare in autonomia. Mi spiace che sia andata così, ora mi aspettano domeniche pensierose ma è la legge del calcio: è successo a me, è successo ad altri, amen". Al suo posto, dopo la positiva esperienza dello scorso anno, è stato richiamato Eugenio Corini, al quale non solo è stato fatto firmare un contratto biennale (fattore che non sembrava stare molto bene alla società gialloblu), ma addirittura avrebbe già un’opzione per il terzo anno. Queste le sue parole dopo il suo ritorno: "A chi parla di mercato deludente, rispondo che il livello è rimasto inalterato. Oggi si tratta di trovare i tesori nascosti, come lo furono i Cofie e gli Stoian".

© Riproduzione Riservata.