BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Calciomercato Torino/ Alessio Cerci, sirene inglesi

Dopo l’ottimo inizio di campionato, Alessio Cerci è finito nel mirino di parecchie grandi società, ma di recente sembra essere stato messo nel mirino di una big del calcio inglese. 

Cerci (infophoto)Cerci (infophoto)

Non solo la Juventus, ora anche l’Arsenal sta tenendo monitorata la situazione di Alessio Cerci che, con ogni probabilità, la prossima estate, farà le valigie verso una meta più prestigiosa per cercare la definitiva consacrazione, dopo una prima parte di carriera trascorso con l’etichetta di “eterna promessa” che però ora è finalmente sbocciata con la maglia granata e un ottimo numero di gol segnati in questa prima parte della stagione. Secondo il Daily Express, il nome dell’attaccante di Velletri pare sia finito, insieme a giocatori come Reus, Kalou ed El Shaarawy, nel mirino del manager dei Gunners Arsene Wenger, intenzionato ad approfittare del calciomercato di gennaio per arrivare a quei due o tre elementi che possano permettere alla squadra di continuare a cullare il sogno scudetto, titolo che, sulla bacheca dei Gunners, manca da ben dieci anni esatti. Nel frattempo i granata, oltre a cercare di blindare Cerci almeno a gennaio (sarebbe un duro colpo nella lotta salvezza la sua eventuale partenza a metà stagione), sono alla ricerca di un portiere da utilizzare al posto del deludente Daniele Padelli: il milanista Marco Amelia, chiuso da Abbiati e Gabriel, è il preferito dei granata, ma la società del presidente Urbano Cairo continua a sondare il terreno per arrivare ad un fantasista da mettere in competizione con Omar El Kaddouri in ottica del che mister Giampiero Ventura vorrebbe utilizzare da qui alla fine del campionato. In pole resta Francesco Lodi, il cui rapporto con il Genoa e Gasperini stenta a decollare, ma non sono da escludere nemmeno le piste che portano al gioiellino della Fiorentina Rafal Wolski, oppure ai ritorni nel capoluogo piemontesi di due ex granata. Stiamo parlando di Valer Birsa del Milan e di Alessandro Rosina del Siena.

© Riproduzione Riservata.