BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Serie B/ Corsini: il Lanciano può imitare il Sassuolo. Con Iachini il Palermo... (esclusiva)

Pubblicazione:sabato 16 novembre 2013

Infophoto Infophoto

SERIE B, QUATTORDICESIMA GIORNATA: LA PRESENTAZIONE DI FILIPPO CORSINI (ESCLUSIVA) – Tredici giornate di campionato già alle spalle, Virtus Lanciano in testa nel campionato cadetto con 26 punti. La formazione abruzzese continua a stupire e ormai non è più una semplice meteora. Poi a 24 ci sono Palermo, Empoli e Avellino, a 23 il Crotone, a 22 il Cesena, a 20 lo Spezia. Un campionato molto interessante quindi, molto equilibrato. In questa giornata spiccano i derby emiliano Modena–Carpi e quello campano Avellino–Juve Stabia. Ci sarà però soprattutto il bigmatch Empoli–Lanciano, mentre il Palermo sarà ospite della Reggina. Per fare il punto sulla serie B abbiamo sentito Filippo Corsini, radiocronista della partite della serie cadetta su Radio Rai. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Fino a quando continuerà la fuga del Lanciano? Credo che gli abruzzesi possano proseguire la loro fuga fino all'ultima giornata, o quanto meno arrivare ai playoff. Sono stati definiti la rivelazione della serie B, come la Roma per la serie A. Ha anche un vantaggio, cioè il fatto che le squadre dietro non stanno facendo grandi cose. Potrebbe reggere anche dal punto di vista finanziario la serie A, per gli introiti economici che avrebbe. Un nuovo Sassuolo.
Iachini è il tecnico giusto per il Palermo? Direi di sì. Zamparini ha sbagliato con Gattuso, ora ha scelto un tecnico che conosce molto bene la serie cadetta.

Empoli vero favorito per la promozione? No, sono diverse le squadre che potranno fare bene come i toscani.
Quali sono le altre formazioni che potranno fare il salto di categoria? Vedo bene il Cesena e l'Avellino, che potrebbero fare ottimi risultati.

Varese in crisi, quali le ragioni? E' una squadra discontinua, che alterna belle partite ad altre non buone. Forse dipende troppo da Neto Pereira, forse non c'è chiarezza nella struttura societaria, non si riesce mai a raggiungere quel traguardo della promozione a cui spesso il Varese, società che ha militato in serie A, è arrivato vicino in questi anni.

Crede in un ritorno ad alti livelli di Tommaso Rocchi al Padova?


  PAG. SUCC. >