BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Amici del Sic-Nazionale Cantanti (4-2)/ Video, l'infelice e pesante battuta di Amedeo Mingardi (Tutti insieme per Simoncelli)

Video Amici del Sic-Nazionale Cantanti: grande festa al Tardini per la partita di beneficenza in ricordo di Marco Simoncelli, tanti ospiti e sorrisi... e anche una battuta poco riuscita

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

VIDEO AMICI DEL SIC-NAZIONALE CANTANTI: L'INFELICE BATTUTA DI MINGARDI - Grande festa allo stadio Tardini: nel ricordo di Marco Simoncelli, gli Amici del Sic capitanati da Valentino Rossi hanno battuto 4-2 la Nazionale Cantanti. E' stata partita vera: 2-0 per i cantanti nel primo tempo con un gol, peraltro, di ottima fattura realizzato da Moreno che ha beffato nientemeno da Luca Bucci; e un calcio di rigore mandato alle stelle da Marco Materazzi. Poi, nella ripresa - complice anche l'uscita dal campo di Antonio Mirante - gli Amici del Sic sono emersi per voglia e carattere e hanno ribaltato il risultato. Tanti sorrisi, pacche sulle spalle, battute a bordocampo e anche sul rettangolo di gioco; e purtroppo anche un'infelice battuta, per non dire di peggio, scappata al buon Amedeo Mingardi che "rappresentava" la Nazionale Cantanti al fianco di Gianluca Di Marzio e Federico Russo, che commentavano la partita per Sky Sport. E' successo quando Valentino Rossi ha subito un tunnel da Amauri, che giustamente si è voluto divertire per quei cinque secondi: un gesto che nel linguaggio del calcio significa scherno e umiliazione (basterebbe chiedere a tutti coloro che in carriera lo hanno subito da Omar Sivori), e che oggi ha invece assunto i toni, appunto, di uno scherzo. Mingardi si è adattato, e si è lasciato andare a un "la prossima volta che Valentino Rossi lo incontra per strada"... e il resto lo potete sentire in questo video. Confortiamo il povero Amedeo: è fin troppo evidente che non stava pensando quando ha lasciato uscire le parole dalla bocca. Anche così, tuttavia, la frase resta ampiamente fuori contesto, anzi fuori da qualunque contesto. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AMICI DEL SIC-NAZIONALE CANTANTI: IN STREAMING VIDEO E IN DIRETTA TV COME SEGUIRE LA PARTITA (TUTTI INSIEME PER SIMONCELLI)- A due anni dalla morte, si gioca oggi a Parma la partita in ricordo di Marco Simoncelli. L’evento, in programma alle ore 15 allo stadio Enniol Tardini e intitolato “Tutti insieme per Simoncelli”, servirà a raccogliere fondi per la costruzione di un Centro per Disabili a Coriano, città dove il pilota è cresciuto, con un investimento di un milione e 800mila euro. Il ricavato della gara andrà alla Marco Simoncelli Fondazione Onlus. La partita verrà trasmessa in diretta esclusiva a partire dalle ore 15 su Sky Sport 1 HD (canale 201) e Sky Supercalcio HD (canale 204), altrimenti sarà possibile seguirla anche su computer, smartphone e tablet grazie al servizio SkyGo gratuito per tutti gli abbonati, previa registrazione, con l'inserimento dei dati del proprio abbonamento, su skygo.sky.itA scendere in campo saranno la formazione degli “Amici del Sic” e la Nazionale Cantanti: la prima è composta da Valentino Rossi, Ringo, Sergio Sgrilli, Giovanni Vernia, Baz, Tony Cairoli, Loris Capirossi, Marco Materazzi, Mattia Pasini, Franco Morbidelli e Luca Bucci, mentre nella seconda ci sono Luca Barbarossa come allenatore insieme a Neri Marcorè, Enrico Ruggeri, Paolo Belli, Marco Masini, Alessandro Casillo, Antonio Maggio, Moreno e Max Gazzè. Sono circa diecimila i biglietti venduti fino a questo momento. “Marco è entrato nel cuore di tutti, quindi abbiamo molti sostenitori che ci aiutano nei nostri progetti, dobbiamo solo usare bene questi soldi per realizzare delle iniziative importanti - ha detto Paolo Simoncelli, il padre del pilota scomparso - Vicino a casa nostra c’è un albergo, ci passiamo davanti ogni giorno e c’è venuta questa ‘pazza’ idea di costruire lì questo centro per persone disabili. Abbiamo portato a termine altri progetti ma questo in particolare è per noi importantissimo, perché è un progetto fatto in Italia. Abbiamo già raccolto circa un milione e trecentomila euro, dobbiamo arrivare a un milione e ottocentomila euro”.

© Riproduzione Riservata.