BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Serie B/ Pescara-Ternana 2-1 (risultato finale): Maniero regala i tre punti al Delfino (14esima gironata)

Serie B, quattordicesima giornata: Pescara-Ternana finisce sul risultato di 2-1. Nel primo tempo gol di Ragusa, nel secondo pareggio di Avenatti e rete decisiva di Maniero

Il Pescara esulta dopo un gol (Infophoto)Il Pescara esulta dopo un gol (Infophoto)

Pescara-Ternana finisce sul punteggio di 2-1. Il Delfino vince grazie ai gol degli ex: Antonino Ragusa e Riccardo Maniero puniscono le ex squadra e regalano ai tifosi biancazzurri la seconda vittoria all'Adriatico in questo campionato. Per Ragusa quinto gol in campionato, per Maniero invece il sesto. Nella Ternana a segno l'uruguaiano Felipe Avenatti, per la prima volta in Italia. In classifica il Pescara sale a 18 punti, più vicino al blocco playoff; la Ternana invece rimane a quota 14, due oltre il terzultimo posto. Nella prossima giornata, la quindicesima, il Pescara giocherà nell'anticipo di venerdì 22 (ore 20:30) sul campo del Novara, la Ternana invece riceverà il Modena (sabato 23, ore 15:00). In questa partita mancheranno il centrocampista Nicolas Viola, che è stato espulso nei minuti finali, e il difensore Alberto Masi, che era diffidato ed è stato ammonito.

Al 88' minuto di gioco, Pescara-Ternana. Sesto gol in campionato per Riccardo Maniero, altro gol dell'ex dopo quello di Ragusa: una grande azione del Delfino, con Mascara che fa da sponda per Ragusa, tocco morbido per l'inserimento di Maniero, gran tiro e gol.

Al 65' minuto di gioco, Pescara Ternana 1-1. Segna l'uruguayano Avenatti, primo gol in Serie B per lui: appena entrato, sbuca da una mischia generato da cross da sinistra di Zito che Cosic e tutta la difesa biancazzurra non riescono a sbrogliare.

Il primo tempo di Pescara-Ternana si conclude sul punteggio di 1-0. Meglio il Pescara nei primi minuti di gioco, in cui gli abruzzesi hanno gestito maggiormente il pallone e spinto di più alla ricerca del gol. Ragusa ha siglato la rete dell'ex al 16', e nel prosieguo della prima frazione è lentamente emersa la Ternana. Bravissimo il portiere del Pescara Belardi, autore di almeno tre parate di rilievo su Ceravolo (colpo di testa nei primi minuti), Masi (tap-in ravvicinato al 23') ed Antenucci (girata volante al 40'). Per il Delfino ancora protagonista Ragusa, quando al 20' libera il destro da fuori (bella deviazione in tuffo di Brignoli) e quando al 35' approfitta di un errore di Masi per presentarsi in area dalla sinistra, e calciare di destro: bravo Brignoli nella respinta.

Al 13' minuto di gioco, Pescara Ternana 1-0. è il quinto gol in campionato per Antonino Ragusa. Cross basso di Rossi da sinistra, Mascara prova la deviazione ma viene fermato da Nocchi, arriva Ragusa e non sbaglia da distanza ravvicinata. 

Le formazioni ufficiali della partita Pescara-Ternana, valida per la quattordicesima giornata del campionato di Serie B. 25 Belardi; 6 Zauri, 23 Cosic, 15 S.Bocchetti; 14 Balzano, 18 Rizzo, 16 Brugman, 29 A.Rossi; 11 Cutolo, 46 Mascara, 27 Ragusa In panchina: 1 Pigliacelli, 5 M.Capuano, 3 Frascatore, 17 Fornito, 47 Selasi, 30 Kabashi, 13 Vukusic, 31 Padovan, 19 Maniero Allenatore: Pasquale Marino 22 Brignoli; 30 Risoli, 2 Masi, 24 Ferronetti, 6 Lauro; 8 Carcuro, 4 N.Viola, 23 Botta; 28 Falletti, 7 Antenucci, 11 Ceravolo In panchina: 1 A.Sala, 13 Fazio, 19 Meccariello, 3 Zito, 5 Miglietta, 17 Maiello, 9 Litteri, 10 Nolè, 28 Avenatti Allenatore: Domenico Toscano Arbitro: Manganiello (sezione di Pinerolo)

La Serie B non si interrompe e anzi prende il posto, per giorni e orari, della Serie A: si completa oggi la quattordicesima giornata, e una delle partite in programma alle 15 è Pescara-Ternana. La classifica è corta, un classico della cadetteria soprattutto da quando è stata varata la formula a 22 squadre: pertanto la sfida di oggi vale tanto per un posto al sole in zona playoff quanto, soprattutto, per evitare di essere risucchiati tra le formazioni a rischio retrocessione. C'è un punto a separare le due squadre: ne hanno 15 gli abruzzesi, 14 gli umbri. Il ruolino è pertanto simile, ma le prospettive sono diverse: vero che i rossoverdi hanno investito sul calciomercato estivo e hanno creato una rosa competitiva che potrebbe giocarsi le prime posizioni, ma delle due è certamente il Delfino quello che ha ambizioni di promozione. Dopo la stagione in Serie A chiusa in maniera fallimentare, e dopo che in estate si era parlato di un possibile quanto clamoroso ritorno di Zdenek Zeman, la squadra è stata affidata a Pasquale Marino ma per il momento non è ancora riuscita a esprimere tutto il suo potenziale. Vale lo stesso discorso per la Ternana, che lo scorso anno aveva aperto la stagione in maniera brillante salvo poi avere un vistoso calo nelle prestazioni: logico che ora ci si aspetti il contrario. Ci sono 20 precedenti giocati all'Adriatico, dei quali ben 11 in Serie B: netto vantaggio degli abruzzesi che di queste sfide ne hanno portate a casa 13, con sei pareggi e una sola vittoria rossoverde. Che risale al maggio 2001: tripletta di Fabrizio Miccoli. Il salentino non è l'unico personaggio illustre ad aver giocato questa partita: andò decisamente peggio a Massimiliano Allegri, che con la maglia del Pescara sbagliò un rigore (facendoselo parare da Daniele Balli) nello 0-0 del 1999-2000. L'ultima in serie B è del 2005-2006 ed è un 1-0 interno firmato Jadid; poi due sfide in Serie C, nel 2008-2009 un 2-2 (Morello e Noviello a rispondere a Simon e Zeytulaev) e nel 2009-2010 il 2-1 per il Delfino firmato Sansovini e Dettori (e inutile rete ancora di Noviello per gli umbri). 

Il Pescara è decisamente in crescita. L'avvio di stagione non è stato dei migliori, forse non era ancora stato superato lo scotto di doversi rigiocare una stagione di Serie B dopo la marcia trionfale con Zeman: a pagare è stato anche Pasquale Marino, tecnico preparato alla categoria ma inizialmente in difficoltà nel riuscire a portare a casa i risultati. Era evidente che ci fosse una sorta di blocco psicologico: il Delfino segnava regolarmente (19 reti realizzate) ma non riusciva a mantenere il vantaggio, lo dice la serie di 2-2 di inizio anno e i 18 gol incassati dalla coppia di portieri Belardi-Pelizzoli. La società ha comunque confermato il tecnico siciliano e ha avuto ragione: nelle ultime tre giornate sono arrivati 7 punti, con le vittorie esterne di Reggio Calabria e Cittadella e il pareggio interno contro il Brescia. La strada persa però ha inciso sulla classifica, così come il bilancio interno che parla di una sola vittoria (alla prima di campionato) a fronte di quattro pareggi e due sconfitte: aiuta in questo senso la classifica corta che posiziona il Pescara a soli due punti dai playoff. Torna titolare un Aniello Cutolo che fin qui, due reti a parte, non è stato troppo un fattore, mentre lo sono Riccardo Maniero e Antonino Ragusa, autori rispettivamente di 5 e 4 reti (a tre segue il giovane Matteo Politano, uno dei ragazzi arrivati dalla Roma). Per quanto riguarda la Ternana, c'è entusiasmo per la vittoria in extremis contro l'Empoli; ma questo non deve far dimenticare che l'inizio è stato turbolento e non si è ancora usciti dalle zone calde. Un esempio? Dopo il 5-0 rifilato al Novara (e prima ancora c'era stato il pareggio di Lanciano) i rossoverdi hanno perso in casa contro il Crotone, vanificando così in qualche modo i tre punti ottenuti la settimana precedente. Mimmo Toscano si gode il suo acquisto estivo, Mirko Antenucci, già autore di 8 reti; ma l'arma si rivela a volte a doppio taglio, perchè a parte Nolè (2 gol) gli altri non riescono a trovare la porta con continuità, e così l'attaccante termolese ha segnato quasi della metà delle reti del club (che sono 18). In più, c'è da registrare una difesa che imbarca acqua: 16 reti incassate nonostante il rendimento di Alberto Brignoli sia sui livelli della passata stagione. Fuori casa poi la Ternana non vince mai: letteralmente, perchè fino a oggi ha raccolto quattro pareggi e due sconfitte. Vedremo allora se sarà il Pescara a spezzare la maledizione dell'Adriatico o se saranno invece gli umbri a conquistare finalmente i tre punti fuori casa: non dobbiamo aspettare molto, la parola passa al campo perchè Pescara-Ternana sta per cominciare...