BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Livorno-Atalanta, ultime novità (Serie A, undicesima giornata)

immagine d'archivio immagine d'archivio

– Il Livorno sta vivendo un momento nero. Il rocambolesco pareggio di mercoledì sera contro Il Torino per 3-3 non è di certo servito per dare una scossa a una classifica che non sorride agli amaranto. Dopo un buon avvio di stagione, la squadra di Nicola si è arenata, complice gli infortuni e anche un po’ di sfortuna. Gli attaccanti stanno deludendo le iniziative e, ad eccezione di Paulinho, Emeghara e company non hanno gonfiato le reti come ci si sarebbe aspetta. Al Picchi va in scena una match salvezza con i padroni di casa (a quota 9) obbligati a vincere. Ma l’Atalanta, anch’essa protagonista di una partenza tutt’altro che sprint, è riuscita a trovare il giusto equilibrio e una discreta continuità di risultati che l’ha portata a quota 13. Il pareggio interno contro l’Inter (in rimonta) grazie al gol di German Denis, ha dato ulteriore entusiasmo ad un ambiente rinato grazie all’ottimo lavoro di Colantuono. Nicola chiede i suoi una prova concreta e d’orgoglio, conscio che la sua panchina non è più salda come ad inizio stagione “Per noi è una gara fondamentale, dobbiamo capire chi siamo”, mentre Colantuono non vuole che i suoi si deconcentrino, invitandoli alla “massima umiltà e impegno” in vista del match.

I padroni di casa sono alla disperata ricerca della vittoria per abbandonare i bassifondi della classifica nei quali sono rimasti bloccati con appena 9 punti. La continuità è mancata, e il 3-5-2, marchio di fabbrica di Nicola, non sta funzionando come dovrebbe. Troppi gol subiti e troppi pochi gol fatti. Ci si aspetta di più. Il presidente Spinelli è preoccupato, ma è fiduciosa che questa partita possa rilanciare i suoi dopo uscite opache e un po’ sfortunate. Peserà l’assenza di Schiattarella, ottimo fluidificante di centrocampo. Dall’altra parte, Colantuono è soddisfatto dei suoi dove un avvio alquanto preoccupante; ma l’allenatore romano ha sempre avuto in mano la squadra, riuscendo a portarla a metà classifica, trascinata da un bomber di razza quale è il “Tanke“ Denis: le reti dell’argentino sono fondamentali per gli orobici. L’arbitro della partita è il signor Carmine Russo, mentre i guardalinee saranno Valeriani e Vivenzi. De Luca il quarto uomo, mentre i due arbitri di linea saranno Cervellara e Aureliano.Fischio d’inizio domenica pomeriggio alle 12.30

– Nicola, come già sottolineato, dovrà rinunciare a Schiattarella, sostituito da Mbaye. La difesa non dà sicurezze (i 16 gol subiti ne sono la prova) e il centrocampo ha delle falle che hanno pesato non poco sugli esiti delle prime dieci giornate. La salvezza è l’obbiettivo da regalare a una città che come sempre non fa mancare il proprio calore alla squadra. Tutti si aggrappano a Paulinho, che l’anno scorso a suon di gol ha trascinato i Toscani alla promozione diretta. Il 3-5-2 è il marchio di fabbrica e Nicola, davanti a Bardi, schiera Coda, Emerson e Ceccherini. A centrocampo Piccini e Mbaye larghi con Duncan, Luci e Greco a dare sostanza e qualità lì in mezzo. Emeghara dovrebbe partire dalla panchina: fiducia dunque al mancino di Siligardi che affiancherà Paulinho.

Il punto contro l’Inter vale una vittoria e i bergamaschi vanno in Toscana per tornare in Lombardia con la pancia piena. Ma le assenze di capitan Bellini, di Giorgi, di Lucchini e soprattutto dell’estro di Jack Bonaventura pesano eccome. E non dimentichiamoci Brienza. I neroblù si affidano all’inossidabile esperienza di Mario Yepes che con Canini forma una coppia centrale di tutto rispetto. Uomo chiave del centrocampo atalantino è Cigarini: se gira lui, funziona tutta la squadra. Denis Maxi Moralez e i pericoli pubblici numero uno (e due) per la retroguardia amaranto. Colantuono dovrebbe scegliere il 3-5-1-1 con Consigli in porta, Nica, Canini e Yepes a sua difesa. Raimondi e Del Grosso esterni di centrocampo, mentre in mezzo troveremo il play Cigarini affiancato da Migliaccio e Carmona. Moralez e Denis la coppia d’attaccanti.

© Riproduzione Riservata.