BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Playoff mondiali 2014/ C.Ronaldo-Ibra, la differenza tra me e te

Cristiano Ronaldo ha vinto il confronto a distanza con Ibrahimovic, trascinando il Portogallo ai mondiali nelle partite di spareggio. Ma mai come in questo caso CR7 non è stato solo...

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

PLAYOFF MONDIALI, SVEZIA-PORTOGALLO, IBRAHIMOVIC VS CRISTIANO RONALDO - Ibra e Cristiano doveva essere e così è stato. I due paladini di Svezia e Portogallo hanno affrescato gli spareggi mondiali con le rispettive prodezze. Il doppio confronto ha messo in evidenza il gradino di differenza tra i due ma non tanto a livello individuale. E pressoché impossibile stabilire chi sia più forte tra Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo, differiscono per età, caratteristiche ed attitudini in campo. Dai campi di Lisbona e Solna è però emersa la differenza tra i due se considerati nei rispettivi contesti nazionali. Ronaldo è stato più decisivo perché ha segnato in entrambe le partite, vincendo il confronto a distanza con Ibrahimovic per 4-2; eppure i gol parlano chiaro: se il portoghese è stato messo nelle condizioni di esaltarsi, Ibra ha dovuto arrabattarsi quasi di per sè. Nel Portogallo-Svezia di andata un cross molto allettante di Miguel Veloso ha innescato coraggio e tempismo di Cristiano, bravissimo a buttarsi sulla palla ed incornarla alle spalle di Isaksson. Al ritorno sono cambiati i modi ma non la sostanza: il capitano portoghese ha capitalizzato come solo lui sa fare tre pensieri stupendi dei compagni, nella fattispecie Joao Moutinho (2) e Hugo Almeida, che meritano di essere evidenziati quasi quanto i gol di Ronaldo. I tre gol del Portogallo hanno così due denominatori comuni: l'autore, unico nel metterci del suo, ma anche la bravura dell'assistman. Ibrahimovic invece ha riassunto in due gesti un tratto forte del proprio variegato repertorio: la potenza, sia fisica nel colpo di testa che tecnica nel calcio da fermo. Ma nei 180 minuti che gli sono costati il mondiale, lo svedese ha avuto meno aiuto dai compagni rispetto all'antagonista lusitano. Sarà in questo senso interessante seguire i rispettivi percorsi nella stagione con le squadre di club, per capire quale tra Paris Saint-Germain e Real Madrid saprà supportare e potenziare al massimo il valore del proprio leader. Paradossalmente, un confronto da tutti ridotto ai suoi massimi termini (Ibra e Cristiano) ci ha ricordato che nel calcio vince la squadra migliore: il Portogallo è stato più forte della Svezia. Attenzione però: non significa automaticamente che Cristiano Ronaldo è più forte di Ibrahimovic.

(Carlo Necchi)

© Riproduzione Riservata.