BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Verona-Chievo, i protagonisti. Le ultime novità (serie A, 13esima giornata)

Infophoto Infophoto

Il programma della tredicesima giornata di serie A avrà inizio domani alle ore 18.00 allo stadio Bentegodi, dove si giocherà il derby Verona-Chievo. La città scaligera torna così a vivere il derby nella massima categoria, come era già successo soltanto nella stagione 2001-2002. Il bilancio delle stracittadine è fino ad oggi in perfetta parità, sia in quanto a risultati sia come numero di gol segnati. Chi riuscirà a spezzare l'equilibrio? Il Verona parte favorito, visto l'ottimo avvio di stagione dei ragazzi di Andrea Mandorlini, mentre il Chievo è ultimo e prova a dare la scossa con l'arrivo in panchina di Eugenio Corini (che nel 2001-2002 era in campo) al posto di Giuseppe Sannino. Di certo l'attesa è grande in città, per una sfida che mancava da troppo tempo. Eccovi dunque le notizie e le probabili formazioni alla vigilia della partita che sarà arbitrata dal signor Guida di Torre Annunziata.

Il Verona si è imposto all'attenzione generale come rivelazione della prima parte della stagione, e in effetti una neo-promossa sesta in classifica fa certamente notizia. In copertina ci sono Luca Toni, che sta vivendo una seconda giovinezza, e la sorpresa argentina Juan Iturbe, senza dimenticare l'italo-brasiliano Jorginho, cecchino dal dischetto e primo per numero di assist. Le statistiche di squadra ci dicono di un Verona che usa avere un buon possesso palla (54% di media) ed è preciso nel suo gioco (66,1% di passaggi riusciti). In comparazione alle altre squadre, l'Hellas si situa a metà classifica più o meno in tutti i parametri, tra il nono posto proprio per la precisione dei passaggi e il dodicesimo per numero di palloni giocati. Per quanto riguarda le scelte di formazione, Mandorlini può contare sulla rosa al completo e al momento sembra avere due dubbi: Moras favorito su Gonzalez per affiancare Maietta al centro della difesa e Gomez in vantaggio su Martinho per completare il tridente con Toni e Iturbe.

Le statistiche invece inchiodano i cugini all'ultimo posto di classifica, che è confermato dal fatto che troviamo il Chievo ventesimo per possesso palla, numero di palloni giocati, percentuale di passaggi riusciti, supremazia territoriale e percentuale di pericolosità degli attacchi. Solo il sedicesimo posto per numeri di tiri in porta è leggermente più positivo, ma è chiaro che servirà una scossa più significativa per mettere nel mirino il traguardo di una nuova salvezza. Il debutto di Corini sarà segnato da qualche problema di formazione: infatti mancheranno lo squalificato Pellissier e gli infortunati Calello, Dos Santos e Bentivoglio. Due i dubbi principali: Dramé favorito su Pamic per coprire la fascia sinistra, Frey dovrebbe invece avere la meglio su Estigarribia a destra, per un atteggiamento più prudente.

© Riproduzione Riservata.