BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Consigli Fantacalcio/ Serie A, la formazione ideale per la 13esima giornata: i giocatori da schierare

Pubblicazione:sabato 23 novembre 2013 - Ultimo aggiornamento:sabato 23 novembre 2013, 14.31

Giuseppe Rossi, attaccante Fiorentina (Foto Infophoto) Giuseppe Rossi, attaccante Fiorentina (Foto Infophoto)

FANTACALCIO, CONSIGLI PER LA TREDICESIMA GIORNATA DI SERIE A: LA FORMAZIONE IDEALE – A poche ore dall'inizio della prima partita della giornata di campionato, ecco la nostra formazione ideale da schierare al Fantacalcio, consigli in base a quali sono i giocatori più in forma e che potrebbero fare meglio nella giornata, anche in considerazione degli avversari e delle probabili scelte di formazione dei vari allenatori.

De Sanctis: il portiere della Roma è il meno battuto della Serie A con appena tre gol al passivo (due subiti nelle ultime due giornate a Torino e all’Olimpico contro il Sassuolo). L’ex Napoli è stato, a suon di parate, uno degli uomini chiave della straordinaria striscia di 10 vittorie consecutive che ha permesso ai capitolini di guidare il gruppone. La sfida casalinga contro il Cagliari nasconde qualche insidia, ma la retroguardia giallorossa quest’anno sta mostrando grande solidità. Benatia: il difensore marocchino, arrivato in estate dall’Udinese, è stato insieme a Castan protagonista di questo avvio di campionato della Roma: 2 gol all’attivo e ottime prestazioni. Uomo insostituibile della difesa capitolina con il vizio del gol su palla inattiva. Mexes: il Milan ha bisogno di lui, anche se ha le sue colpe nelle 19 reti subite dai rossoneri nelle prime 12 uscite stagionali. Tornato dalla squalifica è comunque il centrale di riferimento per mister Allegri che potrebbe schierarlo in una connection tutta francese con Rami a partire dall’anno nuovo. 8 presenza e 1 gol per lui quest’anno. Campagnaro: pupillo di Mazzari, il guerriero argentino ha rivoluzionato la difesa dell’Inter e ha già conquistato i tifosi neroazzurri. Campagnaro è la perfetta personificazione della “garra” argentina e in queste prime 12 giornate si è reso protagonista di ottime prestazioni. Certezza e uomo chiave della retroguardia del Biscione. Vidal: il cileno è centrocampista tutto fare. Quantità e qualità da vendere, tira i rigori e ha già segnato 5 gol in questo campionato, conditi da 4 assist. Emblema del centrocampista moderno è l’uomo chiave di conte che ha sempre detto “se andassi in guerra mi porterei dietro Arturo”. Il Livorno è avvisato. Cerci: sotto la guida di Ventura (che lo ha reinventato finto centroavanti) il talento di Alessio Cerci è riuscito finalmente ad esplodere; 8 gol e 3 assist che ingolosiscono Prandelli, pronto (se continuerà su questi standard) a portarlo con sé in Brasile. È la stella del Toro e i tifosi di cuore granata ripongono giustamente in lui le speranze per conquistare una salvezza tranquilla. E per il momento ha tutt’altro che deluso. Nella sfida interna contro il Catania punterà a rimpinguare il suo già ricco tabellino. Candreva: il centrocampista biancoceleste è uno dei migliore della Lazio di quest’annata. 4 gol e 3 assist che dicono molto sulle sue potenzialità. Il ct. Prandelli lo porterà con tutta probabilità ai mondiali e in questi mesi che precedono l’evento i tifosi laziali si augurano che gli regali forti emozioni. Nel match di Marassi contro la Samp occhio al numero 87… Hernanes: è l’uomo chiave della Lazio: se il brasiliano gira, gira tutta la squadra. Per Petkovic è fondamentale e l’allenatore bosniaco spera che il suo numero 8 sia decisivo nella sfida contro i blucerchiati. 2 gol e un assist per ora: è arrivato il momento di cambiare passo. Di Natale: Totò è il simbolo dell’Udinese, alla quale ha promesso amore eterno. Certo, i 36 anni si fanno sentire, ma anche in questa stagione ha messo all’attivo 4 reti. Il fiuto del gol non gli è mai mancata e non sta certo perdendo il vizietto. La Fiorentina è avvisata. G. Rossi: dopo l’infortunio al ginocchio chi l’avrebbe detto che Pepito sarebbe tornato in campo più forte di prima? Al Villareal ha sempre segnato valanghe di gol, ma qui in patria – nonostante l’esperienza felicissima al Parma – non aveva convinto. Quest’anno è finalmente tornato a casa e ha fatto ricredere tutti: 11 gol in 12 giornate, e 3 assist. C’è bisogno di aggiungere altro? Tevez: l’Apache è il punto fermo dell’attacco disegnato da Antonio Conte. L’argentino ha messo a segno 6 gol e 3 preziosi assist per i compagni. Oltre a segnare, è un attaccante di grande cuore e polmoni che torna ad aiutare il centrocampo: insomma, un giocatore che farebbe le gioia di qualsisi tifoso e allenatore.

FANTACALCIO CONSIGLI PER LA TREDICESIMA GIORNATA DI SERIE A – Dopo due settimane di pausa per le Nazionali, torna finalmente la Serie A. Fra questa sera e lunedì si consumerà la tredicesima giornata e IlSussidiario.net torna puntuale a consigliarvi quali giocatori schierare e quali invece lasciare in panca per il turno di fantacalcio. (Hellas Verona-Chievo, oggi ore 18.00) Per il derby del Bentegodi, facile puntare sulla coppia Toni-Iturbe fra le fila dell’Hellas, nonché su Jorginho. Per il Chievo, invece, occhio al duo Paloschi-Therau entrambi in campo dal primo minuto per sostituire lo squalificato Pellissier. (Napoli-Parma, oggi ore 20.45) Fra le fila del Napoli dubbio riguardante Marek Hamsik: lo slovacco non sta bene fisicamente, lasciatelo in panca. Davanti sicurezza Higuain mentre occhio a Reveillere, che potrebbe fare il suo esordio. In casa Parma attenzione al grande ex Gargano, anche se l’uruguagio non è al 100%. Sicurezza Cassano e Biabiany, e bene anche Amauri, altro ex del match. (Milan-Genoa, oggi ore 20.45) Il Milan cerca conferme da Mario Balotelli: schieratelo! Insieme a Super Mario bene anche Kakà, una sicurezza, mentre meno bene come al solito la retroguardia rossonera, a partire da Zapata. Niente da fare per Montolivo, squalificato. Fra le fila rossoblu, attenzione ai due grandi ex Antonini e Gilardino, che potrebbero far male al Diavolo. (Torino-Catania, domani ore 15.00) Per il match dell’Olimpico Cerci è una sicurezza; bene anche El Kaddouri che dovrebbe partire nel tridente d’attacco dal primo minuto. Fra le fila siciliane si rivede Barrientos, scatenato in allenamento: provatelo perché ha voglia di tornare al gol. (Udinese-Fiorentina, domani ore 15.00) Per la gara del Friuli ce la fa Di Natale, recuperato e al 100%. Non puntate invece su Muriel, giù di tono e probabilmente in panca. Sarà la gara che vedrà il ritorno fra i convocati di Gomez ma il tedesco difficilmente scenderà in campo. Giuseppe Rossi è una sicurezza così come Borja Valero, un po’ meno il difensore Savic. (Sassuolo-Atalanta, domani ore 15.00) Per gli emiliani come non puntare sul giovane Berardi, letteralmente scatenato nelle scorse giornate. Attenzione anche a Schelotto, che potrebbe colpire gli ex. In casa Atalanta si rivede Denis, pronto a fare male agli avversari. Sconsigliati i due portieri Pegolo e Consigli, che potrebbero venire letteralmente bombardati. (Sampdoria-Lazio, domani ore 15.00) Novità Pozzi per la nuova Samp di Mihajlovic: il bomber regala spesso e volentieri sorprese, puntate su di lui. Attenzione anche a Maresca, che potrebbe venire reintegrato e partire dal primo minuto. Eder è invece squalificato: ricordatevene. In casa laziale non vi consigliamo Hernanes, non in forma e affaticato. Bene invece Candreva, sicurezza dei biancocelesti.

CLICCA SUL PULSANTE > PIU’ IN BASSO PER CONTINUARE A LEGGERE I CONSIGLI SUL FANTACALCIO PER LA TREDICESIMA GIORNATA DI SERIE A


  PAG. SUCC. >