BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Milan-Genoa: i voti della partita (Serie A 13esima giornata)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Perin 8 (il migliore):  Sotto la divisa aveva la maglia di Superman. Para di tutto: rigore di Balotelli (tirato maluccio) conclusioni da lontano e ravvicinate. Insomma non si passa.  Il Milan non trova la kryptonite per indebolirlo. Mr. Incredibile

 

Antonini6,5: non poteva immaginarsi un ritorno migliore nella sua vecchia casa. Contiene Kakà, pareggia con il Milan e viene applaudito dal pubblico. Seconda giovinezza

 

Portanova: 6 il macellaio per antonomasia scende in campo dal primo minuto. Per rimanere all’altezza della sua fama e non deludere i pochi tifosi stende Kakà e Balo a colpi di kung fu. Referto medico: un setto nasale lesionato e una tibia devastata. Comunque una buona prova del centrale genoano. Il collezionista di ossa.

 

Manfredini 5: rischia di compromettere la partita dei suoi con un ingenuità su Balotelli nel primo tempo che gli è costato il rosso diretto. Amnesie

 

Vrsaljko 6,5: forse la miglior scoperta di questa Serie A sulla fascia destra. Spinge molto creando superiorità numerica e si procura il rigore dell’1-1. Enfant Prodige

 

Matuzalem 5,5:di solito è sempre il più duro in campo, ma questa sera con a fianco De Jong ha messo la coda tra le gambe ed ha abbassato la cresta. Sempre arginato e poco servito

 

Biondini 6,5: sembra abbia tre polmoni e compre in contemporanea due reparti dopo l’espulsione di Manfredini. Sempre utile e duttile.

 

Simpirisi 6: il centrocampista genoano entra sempre di più negli schemi di mr. Gasperini. Sulle palle alte è sempre il primo ad arrivarci.

 

Fetfatzdis5: definito il Messi Greco diciamo che ha qualche responsabilità sulle spalle. Non ha dimostrato di esserlo sta sera, non  era il momento adatto. Qualche dubbio comunque rimane. Messi male

 

Gilardino 6,5: altra super prestazione del Gila che incanta ancora una volta la notte di San Siro. Da ex è sempre più bello segnare e lui sta prendendo l’abitudine. L’ex

 

Antonelli5: schierato come esterno d’attacco ha vita dura con i colossi rossoneri. Quando prende palla non sa mai a chi servirla. Confusione cosmica

© Riproduzione Riservata.