BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Verona-Chievo (0-1): i voti della partita (serie A 13esima giornata)

Pubblicazione:sabato 23 novembre 2013 - Ultimo aggiornamento:sabato 23 novembre 2013, 21.51

Eugenio Corini, allenatore del Chievo (Infophoto) Eugenio Corini, allenatore del Chievo (Infophoto)

Verona

RAFAEL 6 Incolpevole sulla rete subita al 92', si dimostra reattivo nelle rare occasioni in cui gli avversari provano a pungere.

ROMULO 6 Mister Mandorlini lo reinventa terzino e lui lo ripaga al meglio. Abile in fase difensiva e riesce a portarsi sul fondo con estrema facilità.

MAIETTA 6 Ordinato in fase difensiva e opera bene nelle rare occasioni in cui viene chiamato in causa.

MORAS 6,5 Oggi è il pilastro della difesa del Verona, recupera moltissimi palloni riesce  a servirne altrettanti ai suoi compagni, ben 46.

ALBERTAZZI 5,5 Il terzino sinistro viene preferito a Cacciatore e la sua prestazione non è delle migliori. Nel primo tempo non si porta quasi mai sul fondo per effettuare il cross, nella ripresa ci prova timidamente ma nel complesso la sua prestazione non è sufficiente.

JORGINHO 5 Quella sceso in campo oggi è sembrata la sua brutta copia: molti passaggi sbagliati in fase d'impostazione e pochi spunti per far ripartire al meglio le manovre in attacco.

DONATI 5 Decisamente insufficiente la prestazione del centrale di centrocampo, gli manca l'estro per imbeccare i compagni del reparto offensivo e non riesce mai a seguire il ritmo della partita.

HALLFREDSSON 6 Capisce subito che il Chievo riesce a chiudere al meglio tutti i varchi e così cerca di ritagliarsi uno spazio vitale sulla corsia di sinistra dove prova a duettare coi compagni per andare al cross.

ITURBE 6 E' l'unico del settore offensivo che riesce realmente a impensierire le retrovie avversarie. Tanta corsa e sacrificio tuttavia vanificati dalla poca lucidità dei compagni di reparto.

TONI 5 Il sempreverde oggi non è in splendida forma, il suo gioco di sponda non riesce ad attecchire in una partita in cui Dainelli ha decisamente la meglio in ogni duello.

GOMEZ 4,5 Se le sortite in fascia sono uno dei suoi pezzi più pregiati del repertorio, oggi non riesce mai a entrare in partita e quelle volte che cerca il pallone lo perde con estrema facilità. Non pervenuto.

ALL. MANDORLINI 5 Probabilmente non si aspettava una tale organizzazione di gioco da parte del Chievo. Le manovre offensive, che hanno come terminale Luca Toni, vengono ben presto neutralizzate e non riesce a trovare alternative in grado di impensierire gli avversari.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >