BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Livorno-Juventus (0-2): i voti della partita (Serie A, tredicesima giornata)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Il portiere livornese si fa trovare pronto e reattivo sulle conclusioni avversarie dando il meglio di sé.

Bene nel primo tempo, male nella ripresa. Errori decisivi.

Preciso e attento sulle palle aeree, ma analizzando il match pare troppo statico e impantanato nella sua posizione.

Molti anticipi e diverse chiusure chirurgiche. Esce sfinito falcidiato dai crampi. (dal 41’ s.t. GEMITI s.v.)

Perde fin da subito la bussola non riuscendo mai a contenere Asamoah. Nella ripresa rischia più volte di farsi espellere, ma l’arbitro lo grazia.

Concentrato e coraggioso fino al termine.

Alle prese con qualche fastidio muscolare non riesce a esprimersi al meglio.

Reattivo e dinamico come al solito non riesce a contenere l’eccessiva foga commettendo qualche fallo di troppo.

Si dimentica spesso di Padoin lasciandogli spazio e possibilità di agire. (dal 36’ s.t. PICCINNI s.v.)

Poco incisivo nei contropiedi e piuttosto confuso quando parte palla al piede.

(dal 28’ s.t. BORJA 5,5 Impalpabile.)

Si sacrifica molto. In fase offensiva porta qualche idea, ma non è fortunato.

Nel primo tempo riesce a ingabbiare gli attaccanti e le mezz’ali avversarie portando organizzazione e densità. Nella ripresa la concentrazione cala e la Juventus non perdona.