BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Calciomercato Torino/ Petrachi: Cerci resta, Maxi Lopez è storia vecchia

Alessio Cerci non lascerà il Torino prima della prossima estate. A confermarlo è stato il direttore sportivo dei granata Gianluca Petrachi, intervistato ai microfoni di Sky Sport

Cerci (infophoto)Cerci (infophoto)

Dopo un grande inizio di stagione, Alessio Cerci sembra essere finito sulla bocca di tutti, addirittura anche oltremanica dove, a contenderselo, ci sarebbero l’Arsenal e le due squadre di Manchester. Difficile però che il giocatore possa lasciare l'Italia, anche perché in Premier League potrebbe faticare a ritagliarsi lo spazio come in una big italiana; Urbano Cairo sembra essere intenzionato a chiedere cifre spropositate per quella che è la realtà economica del calcio nostrano, ovvero sui 25 milioni di euro. Una cifra che naturalmente fa propendere per una cessione all'estero, anche se in realtà in questo momento è ben più probabile che l'esterno romano possa restare al Torino, viste anche le ultime dichiarazioni dello stesso Cairo. Il presidente granata, recentemente, ha assicurato i propri tifosi che l’attaccante resterà sicuramente fino a fine stagione (salvo offerte irrinunciabili, ci sentiamo di aggiungere noi), dichiarazione a cui hanno fatto seguito quelle rilasciate dal direttore sportivo del club piemontese Gianluca Petrachi il quale, intervistato ai microfoni di Sky Sport, ha così commentato svelando anche un piccolo aneddoto su un elemento del Catania, ovvero l’avversario di ieri pomeriggio: “Probabilmente arriveranno delle richieste, ma non abbiamo assolutamente bisogno di fare cassa. Maxi Lopez? Lo abbiamo cercato ma, per condizioni fisiche e altri fattori extra-calcistici, il trasferimento non è mai stato maturo”. Adesso il Torino si gode le prestazioni di Ciro Immobile, che sembra essersi definitivamente ambientato negli schemi di Giampiero Ventura; non sembra ci siano i margini per tornare sull'attaccante argentino, anche se forse qualche alternativa nel reparto offensivo potrebbe comunque essere cercata il prossimo inverno. 

© Riproduzione Riservata.