BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Champions League/ Celtic-Milan (0-3): cronaca e tabellino (gruppo H, quinta giornata)

Pubblicazione:martedì 26 novembre 2013 - Ultimo aggiornamento:martedì 26 novembre 2013, 23.25

Infophoto Infophoto

CHAMPIONS LEAGUE, CELTIC-MILAN 0-3 (GRUPPO H, QUINTA GIORNATA): CRONACA E TABELLINO - Il Milan espugna il Celtic Park con un secco 0-3 che scaccia momentaneamente via la crisi e fa respirare la banda di Allegri che torna da Glasgow con tre punti fondamentali per il suo cammino europeo. Il clima è quello delle grandi serate e la cornice non è da meno: i tifosi scozzesi, ognuno rigorosamente con sciarpa e casacca biancoverde, cantano senza sosta dall’ingresso in campo dei giocatori fino a novantesimo inoltrato creando un clima di magia attorno a questa notte di Champions. Il Milan schiera in campo un albero di natale (4-3-2-1) con Balotelli, questa sera sotto i riflettori, supportato da uno stratosferico Kakà e  Walter Birsa. Il Celtic invece decide di giocare con il solito 4-2-3-1 con Samaras unica punto con alle proprie spalle tre giocatori rapidi e abili nel dribbling come Forrest, Commons e Boerriger. A partire bene è subito il diavolo che. Parte subito forte il diavolo che mette alle strette in pochi minuti i padroni di casa con una fitta trama di passaggi che terminano quasi sempre con un lancio in profondità per un ispirato Balotelli che manca sempre per poco il colpo grosso. Ma la partita prende una piega notevole al dodicesimo; sbloccare ci pensa un immenso Kakà da calcio d’angolo che sfrutta un bel cross di Birsa e una dormita della difesa scozzese. E’ da quattro partite che segna sempre il brasiliano ormai sempre più leader e anima di questa squadra. Questo gol riempie di decisione e consapevolezza i giocatori rossoneri che capiscono di poter portare a casa la partita e un bel pezzo di qualificazione. È sempre il Milan a spingere dopo il gol del vantaggio anche se con poco successo e così si va negli spogliatoi consapevoli di dover affrontare un gran secondo tempo.

SINTESI SECONDO TEMPO: La ripresa inizia come ce la si era immaginata con i padroni di casa indemoniati riversati tutti in avanti per cercare di riacciuffare un pareggio alla loro portata. L’occasione più ghiotta per il Celtic finisce tra i piedi di Van Dijk che da due metri non riesce a ribadire a colpo sicuro una palla vagante in area di rigore. Gol sbagliato, gol subito. E così è: dopo due minuti (4’ 2T) è Zapata a ribadire in rete un tiro di Nocerino sempre su azioni di calcio d’angolo. È il secondo gol del giocatore colombiano in questa edizione di Champions sempre contro gli scozzesi (il primo però non gli era stato attribuito). La pratica Glasgow viene chiusa dal giocatore più atteso della serata, Mario Balotelli. Al sessantesimo sfrutta un ottimo lancio di Montolivo che taglia fuori tutta la difesa permettendo a Balo di poter stoppare in area e battere un incolpevole Forster. La partita finisce qui, negli altri trenta minuti non c’è più stata partita e il vero spettacolo era sugli spalti con i tifosi sempre disposti a cantare per i loro beniamini. Il Milan quindi torna da Glasgow con un gran pezzo di qualificazione in tasca, sapendo che contro l’Ajax dovrà non perdere a San Siro per poter accedere agli ottavi di finale. Fuori dalla crisi? Non si può dire con una solo partita, ma questi sono ottimi segnali. (Francesco Ballerini

CLICCA QUI PER IL TABELLINO DI CELTIC-MILAN 0-3 (CHAMPIONS LEAGUE 2013-2014, GRUPPO H)

DIRETTA CELTIC-MILAN (0-3) GOL DI BALOTELLI! - E arriva anche il gol di SuperMario Balotelli! Celtic-Milan 0-3, con una rete in contropiede che ridà il sorriso a Balo. Un gol molto bello che esalta le sue caratteristiche fisiche e tecniche. Arriva dalle retrovie una bella verticalizzazione e Balotelli che va in velocità, resiste al ritorno di un difensore e fa valere il fisico, poi il tiro a incrociare che batte Forster, impotente. Meccanica simile all'azione interrotta nel primo tempo per fuorigioco, ora Balotelli ha avuto modo di rimediare...

DIRETTA CELTIC-MILAN (0-2) GOL DI ZAPATA! - Il primo tempo di Celtic-Milan si chiude con i rossoneri in vantaggio di misura, ma che più di tutto hanno ritrovato un Kakà incredibile, di gran lunga il migliore in campo. Partita fino a qui corretta, nessuna ammonizione, e una sola sostituzione al 30' con Kayal costretto a uscire per infortunio, rilevato da Ledley. L'avvio di ripresa comunque è dolce per i rossoneri, perchè dopo un inizio di seconda frazione arrembante del Celtic, Nocerino rileva Abate, e dopo un rimescolamento tattico non indifferente è proprio Nocerino a mettere in mezzo un pallone su cui si avventa Zapata con una zampata a fil di palo. Gol del raddoppio, e ora tutti ad augurarsi che il Barcellona riesca a recuperare contro l'Ajax (sta perdendo 2-1, ma ora è in superiorità numerica) per rendere solo una passerella la partita di San Siro con i lancieri.

DIRETTA CELTIC-MILAN (0-1) GOL ANNULLATO A BALOTELLI! - Celtic-Milan è una partita molto meno in bilico di quello che si immaginava alla vigilia, grazie a Riccardo Kakà che ha davvero preso per mano la squadra infondendo sicurezza all'undici titolare. Al 34' una fantastica triangolazione proprio tra Kakà e Birsa non si chiude per un soffio a causa di un passaggio di ritorno poco preciso. Il Celtic dopo poco fallisce una clamorosa occasione con Mulgrew a tu per tu con Abbiati che si fa bloccare una debole conclusione centrale. Dopo poco arriva il gol del raddoppio del Milan con Balotelli lanciato in contropiede sul filo del fuorigioco. Per l'arbitro c'è, gol annullato. CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CELTIC-MILAN LIVE: RISULTATO E CRONACA (CHAMPIONS LEAGUE, GRUPPO H): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPO REALE

DIRETTA CELTIC-MILAN (0-1) GOL DI KAKA'! - Celtic-Milan 0-1! E ancora Ricky Kakà direttamente su calcio d'angolo, lasciato solo in area piccola addirittura di testa mette alle spalle del portiere Forster quando siamo al dodicesimo minuto del primo tempo. Un bellissimo colpo di testa in solitaria che riesce a indirizzare il pallone nell'angolino basso dove è impossibile per Forster arrivare. Grande gioia per i giocatori del Milan trascinati da un Kakà monumentale che prende sempre l'iniziativa e prende per mano la squadra.

DIRETTA CELTIC-MILAN, LE FORMAZIONI UFFICIALI - Le formazioni ufficiali della partita Celtic-Milan. CELTIC (4-2-3-1): 1 Forster, 5 Van Dijk, 4 Ambrose, 3 Izaguirre; 21 Mulgrew, 6 Kayal; 49 Forrest, 15 Commons, 11 Boerrigter; 9 Samaras In panchina: 24 Zaluska, 41 Fisher, 16 Ledley, 18 Rogic, 10 Stokes, 17 Baldè, 20 Pukki Allenatore: Neil Lennon MILAN (4-3-1-2): 32 Abbiati; 20 Abate, 25 Bonera, 17 Zapata, 28 Emanuelson; 16 Poli, 34 De Jong, 18 Montolivo; 22 Kaka, 14 Birsa; 45 Balotelli In panchina: 35 Coppola, 26 Silvestre, 21 Constant, 23 Nocerino, 24 Cristante, 7 Robinho, 9 Matri Allenatore: Massimiliano Allegri Arbitro: Cakir (Turchia)

DIRETTA CELTIC-MILAN, LA CHIAVE TATTICA - Kakà e Birsa dovranno alternarsi con costanza nell'aiutare Balotelli, che deve essere adeguatamente supportato a ridosso dell'area avversaria. Il Celtic fa dell'aggressività una delle sue prerogative principali: per il Milan sarà importante segnare in fretta così come fece la Juventus lo scorso anno, realizzando due reti nei primi minuti per spegnere le iniziali velleità della squadra scozzese e del suo pubblico. In fase difensiva attenzione ai guizzi di Forrest e Boerrigter sulle fasce: Emanuelson ed Abate spingono volentieri e dovranno fare attenzione a non lasciare troppo campo al contropiede avversario. Montolivo dovrà cercare di velocizzare i fraseggi, per rendere vano il probabile pressing dei dirimpettai, mentre Poli dovrà offrirsi in più zone del campo come suo solito per generare aprire oziino ulteriori al portatore di palla.

DIRETTA CELTIC-MILAN, I PRONOSTICI - Le quote SNAI per la partita di Champions League Celtic-Milan. Il successo del Celtic è quotato a 2,70, il pareggio a 3,30 e la vittoria del Milan a 2,50. Under 2,5 gol quotato 1,75, Over a 1,95. Goal quotato a 1,70, NoGoal a 2,05. Combinazioni risultato parziale/finale: la vittoria del Celtic in entrambi i tempi (combinazione 1-1) è quotata a 4,75, quella dopo pareggio nel primo tempo (X-1) a 5,50 e quella in rimonta nella ripresa (2-1) a 30,00. Il pareggio del Milan nel secondo tempo (combinazione 1-X) è quotato a 14,00, quello in tutti e due i tempi (X-X) a 5,00, quello del Celtic nella ripresa (2-X) a 14,00. La vittoria del Milan in rimonta nel secondo tempo (combinazione 1-2) è quotata a 28,00, quella rossonera dopo pareggio nel primo tempo (X-2) a 5,00 e quella in entrambe le frazioni (2-2) a 4,25. Somma gol finale: lo 0 è quotato a 9,50, l'1 a 4,30, il 2 a 3,30, il 3 a 4,00, il 4 a 5,60, superiori a 6,75. Risultato esatto: l'1-0 a favore del Celtic è quotato a 8,00, il 2-0 a 12,00, il 2-1 a 10,00, il 3-0 a 30,00, il 3-1 a 25,00, il 3-2 a 30,00, il 4-0 a 75,00; pareggi: lo 0-0 è quotato a 9,50, l'1-1 a 6,00, il 2-2 a 13,00, il 3-3 a 60,00, il 4-4 a 175. Vittorie del Milan: lo 0-1 è quotato a 8,00, lo 0-2 a 12,00, l'1-2 a 9,50, lo 0-3 a 28,00, l'1-3 a 22,00, il 2-3 a 30,00, lo 0-4 a 60,00 così come l'1-4.

DIRETTA CELTIC-MILAN LIVE: RISULTATO E CRONACA (CHAMPIONS LEAGUE, GRUPPO H) – Questa sera alle ore 20.45 il Celtic Park di Glasgow ospita Celtic-Milan, partita valida per la quinta giornata del gruppo H di Champions League. Una partita che potrebbe essere fondamentale per i rossoneri di Massimiliano Allegri, che stanno vivendo un periodo che definire difficile è persino riduttivo. Comunque, in Europa le cose non sono così negative: il Milan è secondo dietro soltanto all'inarrivabile Barcellona, e potrebbe addirittura qualificarsi per gli ottavi con una giornata d'anticipo a patto di vincere in Scozia e che i catalani facciano lo stesso in casa dell'Ajax. In ogni caso, sarà fondamentale quanto meno pareggiare, per tenere dietro il Celtic e presumibilmente anche gli olandesi, che poi dovranno venire a San Siro fra due settimane nell'ultima giornata del girone. Una sconfitta invece sarebbe deleteria sotto tutti i punti di vista: ovviamente metterebbe seriamente a rischio la qualificazione (che comunque non sarebbe compromessa), ma soprattutto potrebbe essere la classica goccia che fa traboccare il vaso di un Milan già colmo di problemi in campo e fuori (clicca qui per il pronostico di Pierino Prati). I precedenti comunque sono positivi per il Milan, con cinque vittorie (compreso il 2-0 dell'andata), tre pareggi e una sola sconfitta nelle nove sfide già giocate con i biancoverdi che rappresentano l'anima cattolica di Glasgow. Naturalmente, le maggiori difficoltà sono giunte nelle partite giocate a Glasgow, ma anche limitandoci a questi confronti il bilancio è di una vittoria per parte e due pareggi, quindi anche Celtic Park, con la sua atmosfera sempre suggestiva, non dovrebbe fare troppa paura ai rossoneri. Inoltre, non si può dimenticare che il Milan affrontò il Celtic sia nel 1968/1969 sia nel 2006/2007, sulla strada di altrettanti successi finali. Per la squadra di oggi probabilmente si tratta di un obiettivo troppo grande, ma ripensare al glorioso passato potrebbe essere quanto meno una bella iniezione di fiducia.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI CELTIC-MILAN LIVE: RISULTATO E CRONACA (CHAMPIONS LEAGUE, GRUPPO H): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPO REALE

Per i biancoverdi di Glasgow le cose in patria vanno benissimo: con gli storici nemici dei Rangers scivolati nelle categorie minori a causa di grossi problemi economici, per il Celtic non dovrebbe essere difficile conquistare il campionato scozzese per la quarantacinquesima volta nella storia, e le prime tredici giornate hanno visto dieci vittorie e tre pareggi. In Europa la situazione è diversa, perché il calcio scozzese fa molta più fatica rispetto a un passato anche glorioso, come testimonia la Coppa dei Campioni vinta nel 1967: il cammino del Celtic è iniziato già a luglio nel secondo turno preliminare, vinto senza fatica contro i nord-irlandesi del Cliftonville. Più difficoltà nel turno successivo, contro gli svedesi dell'Elfsborg, infine il grosso rischio nei playoff contro i kazaki dello Shakhter Karagandy, battuto per 3-0 al ritorno a Glasgow dopo che il Celtic aveva clamorosamente perso 2-0 ad Astana. Un lungo cammino per arrivare alla fase a gironi, dove gli scozzesi hanno saputo battere l'Ajax in casa (2-1), ma per il resto hanno raccolto solo sconfitte senza segnare gol. A Milano fu 2-0 per i rossoneri, anche se il Celtic ha ceduto solo nel finale e con un pizzico di sfortuna, visto che il primo gol fu in realtà un'autorete su un tiraccio di Zapata, poi ecco lo 0-1 casalingo contro il Barcellona e la sconfitta con identico risultato ad Amsterdam. Con soli tre punti raccolti finora può essere difficile pensare alla qualificazione, ma proprio per questo i britannici daranno il tutto per tutto per vincere, ed è noto che le squadre d'oltre Manica sono pericolose soprattutto in queste circostanze (clicca qui per le probabili formazioni della partita). Per quanto riguarda il Milan, la situazione dei rossoneri in campo e fuori è (sportivamente parlando) drammatica: lontanissimi dalle prime posizioni in campionato e con addirittura soli quattro punti di vantaggio sulla zona retrocessione, la panchina di Allegri traballa e il futuro di Adriano Galliani ancora di più. Il clima in società è tesissimo, e di questo risentono anche i giocatori, molti dei quali appaiono svogliati e non irreprensibili nei comportamenti, Mario Balotelli in primis (ma non solo). Tutto sommato, proprio dalla Champions League sono arrivate le notizie migliori: la vittoria dell'andata, sommata ai pareggi contro Ajax e Barcellona (la migliore partita dell'anno per i rossoneri) avvicinano il Milan al traguardo degli ottavi, che sarebbe fondamentale sia dal punto di vista sportivo sia da quello economico. Ma ora è giunto il momento di cedere la linea al campo: Celtic-Milan sta per cominciare...

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LA DIRETTA DI CELTIC-MILAN LIVE: RISULTATO E CRONACA (CHAMPIONS LEAGUE, GRUPPO H): SEGUI E COMMENTA LA PARTITA IN TEMPO REALE


  PAG. SUCC. >