BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Ajax-Barcellona, ultime novità (Champions League, gruppo H)

Il Barcellona esulta a San Siro (Infophoto) Il Barcellona esulta a San Siro (Infophoto)

FORMAZIONE BARCELLONA - Gerardo Martino ha superato con successo il primo periodo alla guida dei blaugrana: 13 vittorie e un pareggio in campionato, tre vittorie e un pareggio in Champions League, la vittoria della Supercoppa di Spagna. Ora si comincia a entrare nel vivo, e il Tata sa bene che l'impegno di stasera non sarà facile: "L'Ajax sa cosa fare in campo, tecnicamente sono molto validi e sanno giocare. Possono farci finire secondi nel girone: amano avere il possesso di palla e giocano in velocità, non sarà facile fare il nostro gioco". Anche lui ha sottolineato il debito nei confronti dei Lancieri: "Si vede camminando per questi corridoi. Tanti olandesi sono stati fondamentali per il Barcellona; noi però vogliamo vincere, non importa contro chi giochiamo, se siamo in casa o in trasferta e cosa c'è in palio. La nostra filosofia è quella di vincere sempre, e ci impegniamo per farlo giocando un buon calcio". Sull'assenza di Messi: "E' il più forte al mondo, ma abbiamo altri giocatori che sanno mantenere alto il livello. Non cerchiamo alibi: dovessimo perdere, non sarà per l'assenza di Leo". La formazione resta largamente rimaneggiata: in porta gioca Pinto, sulla fascia destra Montoya, e addirittura a sinistra deve scalare Puyol, in un ruolo che sa occupare ma non certo con costanza. Il centrocampo è quello titolare, in attacco però Martino deve schierare Fabregas come falso nove, come già accaduto in passato: resta quella l'idea di gioco, nessun riferimento al centro dell'area di rigore. Pedro e Neymar affiancano l'ex Arsenal.

PANCHINA BARCELLONA - Le assenze permettono comunque a Martino di lanciare qualche giovane: lo ha già fatto sabato contro il Granada, mettendo in campo l'esterno destro Adama Traore, classe 1996 (origine maliana). Non un problema per il Barcellona, che a proposito di vivaio non ha nulla da invidiare all'Ajax. Hanno già più esperienza Bartra, l'erede di Puyol - lo ha detto lo stesso capitano - e Sergi Roberto destinato a diventare il nuovo Xavi, Sergi Gomez - classe 1992 - ha già qualche esperienza con la prima squadra e può rappresentare il futuro in difesa, poi c'è Jean Marie Dongou, attaccante camerunense del '95. Alex Song ultimamente sta giocando di più, ma a gennaio potrebbe comunque partire. 

INDISPONIBILI BARCELLONA - Tante defezioni dunque: a parte Messi, che rivedremo con tutta probabilità nel 2014, sono rimasti a Barcellona Victor Valdes, Dani Alves, Jordi Alba (fuori dall'inizio della stagione), Adriano, Jonathan Dos Santos, Cristian Tello, Sanchez (squalificato) e il lungodegente Afellay. Il fatto che il Tata Martino riesca comunque a mettere in campo una formazione altamente competitiva con tanto di riserve valide la dice lunga sulla profondità della rosa blaugrana.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LO SCHEMA CON IL MODULO DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI AJAX-BARCELLONA (CHAMPIONS LEAGUE, GRUPPO H)