BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Pacos Ferreira-Fiorentina, le ultime novità (Europa League, gruppo E)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina (Infophoto)  Vincenzo Montella, allenatore della Fiorentina (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI PACOS FERREIRA-FIORENTINA (EUROPA LEAGUE, GRUPPO E): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA - Trasferta che somiglia molto a un'amichevole quella per i viola: domani sera alle 21,05 si gioca Paços Ferreira-Fiorentina, partita valida per quinta e penultima giornata del gruppo E di Europa League. Non solo i toscani hanno poco da chiedere a questa gara: i portoghesi hanno un punto in classifica e quindi già eliminati dalla competizione, potendo casomai puntare al terzo posto in classifica. Anzi: la Fiorentina ci tiene un attimino di più, perchè quando mancano 180 minuti al termine del girone resta da risolvere la questione del primo posto nel girone, con il Dnipro che insegue a quota 9 punti (i viola sono a punteggio pieno e dunque ne hanno 12). Arbitra la partita l'israeliano Eitan Shemeulevitch. 

QUI PACOS FERREIRA - Dura la vita per i portoghesi: lo scorso anno il terzo posto in campionato e la qualificazione a uno storico preliminare di Champions League, perso nettamente ma che aveva comunque permesso alla squadra del distretto di Porto di centrare l'Europa. Paulo Fonseca però ha salutato la compagnia in estate per trasferirsi al Do Dragao, e la società si è trovata senza l'allenatore artefice del miracolo; è stato chiamato Costinha, ma il rendimento in campionato (8 punti dopo 10 giornate) ha portato all'esonero, e all'arrivo in panchina di Henrique Calisto. Per una squadra simile ripetersi non è mai facile; adesso la realtà parla di lotta per la salvezza, mentre in Europa League si sapeva che la strada sarebbe stata tutta in salita ma certo ci si aspettava che in casa contro il Pandurii potesse arrivare una vittoria. Per il momento c'è un solo gol segnato, proprio quello contro i rumeni: lo ha messo a segno Rui Miguel. Anche in campionato non c'è un giocatore che superi la singola marcatura; la stella della squadra è Bebé, arrivato in prestito dal Manchester United; ma nel 4-4-2 di domani sera è a forte rischio, essendo da poco tornato ad allenarsi in gruppo e dunque non ancora al meglio. Davanti ci si affiderà a Irobiso, nigeriano di 20 anni, e uno tra Caetano e Carlao. 

QUI FIORENTINA - Punteggio pieno, con un rendimento schiacciante da 10 gol segnati e 2 incassati: la Fiorentina con questa prima fase si è candidata ad essere una delle pretendenti alla vittoria dell'Europa League. La profondità della rosa c'è, la sicurezza con cui si affrontano squadre minori anche, la mentalità è quella giusta ed è stato dimostrato tre settimane fa sul campo del Pandurii, quando la Viola si è trovata sotto di un gol ma nel finale, in pochi minuti, ha ribaltato e si è presa la vittoria. Adesso per il primo posto non resta che vincere domani sera in Portogallo e non perdere poi al Franchi contro il Dnipro; compiti tutto sommato agevoli per una squadra che però in Italia deve ancora trovare la sua giusta dimensione, perchè naviga sempre nelle prime posizioni ma sembra le manchi qualcosa per emergere davvero e lottare alla pari con le più forti. Montella non rischia: restano a casa Gonzalo Rodriguez, Borja Valero e Giuseppe Rossi. In difesa dovremmo rivedere Compper in una linea a 4 che prevede anche Savic in mezzo, mentre sulle corsie agiranno Roncaglia e Marcos Alonso. Probabile invece che in mezzo ci sia un turno di riposo per Aquilani; Marko Bakic è pronto a prenderne il posto, mentre Mati Fernandez e Pizarro dovrebbero completare il reparto. Davanti, occasione per Ilicic: con lui ci saranno Ryder Matos e uno tra Iakovenko e Cuadrado, più probabile l'ucraino che non ha ancora avuto troppe occasioni di mettersi in mostra. In più, difficile che Montella voglia rischiare il colombiano.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.