BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Genoa-Torino: i voti della partita (Serie A 14esima giornata)

Pubblicazione:sabato 30 novembre 2013 - Ultimo aggiornamento:domenica 1 dicembre 2013, 2.05

Lo stadio di Marassi (Infophoto) Lo stadio di Marassi (Infophoto)

PAGELLE GENOA-TORINO, I VOTI DELLA PARTITA - Partita 7: partita emozionante che decolla già nei primi secondi con il palo di El Kaddouri. Cerci e Gila la riempiono viva di colpi di scena e di gran talento. Il pubblico allo stadio torna a casa soddisfatto nonostante abbia preso molto freddo e questo è segno che ha gradito.

Genoa 6,5: Soffre nella prima parte di partita e assedia il Torino nel secondo tempo. Spingono bene gli esterni difesivi e questo crea superiorità numerica quando si attacca. Dietro si è un sofferto la rapidità dei due attaccanti (clicca qui per i voti del Genoa).

Torino 6,5: discorso inverso di quando detto per il Genoa: gran primo tempo in cui avrebbe meritato anche il raddoppio e secondo tempo in affanno sotto i colpi del grifone (clicca qui per i voti del Torino).

PAGELLE GENOA-TORINO, I VOTI DEL PRIMO TEMPO - Il primo tempo tra Genoa e Torino finisce 0-1 con la squadra di Ventura che trova il vantaggio con un gol di El Kaddouri. Gasperini decide di schierare 3-4-3 con avanti Centurion (scelto all’ultimo momento), Gilardino, Kucka. Per il Toro il modulo è sempre lo stesso 5-3-2 con Cerci e Immobile a creare scompiglio nella retroguardia genoana. Il clima a Marassi è molto acceso con fumogeni lanciati in campo e cori assordanti per i giocatori; in questa cornice prende vita un match molto ricco di colpi di scena e piacevole allo spettacolo. Le prime occasioni da gol non si fanno aspettare con un Torino molto propositivo in avanti: dopo appena cinquanta secondi El Kaddouri (il migliore del toro) colpisce un palo con il mancino da buonissima posizione; non è che il preludio al gol. All’ottavo si sblocca la partita sempre con il marocchino (terzo gol in due partite) che con molta fortuna trova una deviazione di tacco sul tiro di Farnerud dalla distanza. Negli altri 35 minuti è sempre il toro a fare la partita con un Cerci e Immobili scatenati, ma Perin salva più volte il risultato tenendo in vita una partita che il genoa può ancora ribaltare.

Migliori: El Kaddouri (6,5), un gol un palo e perno del gioco per i primi 45 minuti. Giocatore assolutamente ritrovato. Gilardino(6,5): è l’unico che riesce con le proprie sponde e tocchi per i centrocampisti a creare scompiglio in una difesa granata ben arroccata

Peggiori: Darmian (5,5), non spinge mai sulla destra e si intimorisce quando Antonelli lo punta. Kucka (5): mai incisivo e testardo. Cerca di dimostrare a sé stesso che può prendere per la mano la squdra, ma non ci riesce


  PAG. SUCC. >