BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Inter-Sampdoria, i ballottaggi (serie A,14a giornata)

Probabili formazioni di Inter-Sampdoria: le ultime novità sulla partita della 14esima giornata di serie A, che vedrà Erick Thohir in tribuna e in panchina due ex, Mazzarri e Mihajlovic

Walter Mazzarri, ex della partita (Infophoto) Walter Mazzarri, ex della partita (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI INTER-SAMPDORIA, I BALLOTTAGGI – Walter Mazzarri, come sempre, ha le idee chiare. Nessun dubbio, se non il ballottaggio Zanetti-Alvaro Pereira con il secondo, comunque, in netto svantaggio sull’eterno capitano della Benemata, che dunque dovrebbe tornare titolare a quasi otto mesi di distanza dall'ultima volta. Ancor più risoluto Sinisa Mihajlovic che ha scelto il suo 11 e non deve sciogliere alcun dubbio.

PROBABILI FORMAZIONI INTER-SAMPDORIA, I PROTAGONISTI – L’inter vuole riprendere a macinare punti in casa dove ha sempre raccolto grandi soddisfazioni, ma la Sampdoria, dopo il pareggio beffa casalingo contro la Lazio sembra essere tornata in forma grazie alla cura del neo allenatore serbo. Partita aperta a qualsiasi risultato. INTER, IL PROTAGONISTA E'.. PALACIO – L’uomo più atteso tra le fila dei nero-azzurri non può essere che Rodrigo Palacio: l’argentino ha già messo a segno ben 7 gol e 4 assist che hanno permesso all’Inter di essere lì a un passo dal terzo posto. SAMPDORIA, IL PROTAGONISTA E'... GABBIADINI – Il talento di Manolo Gabbiadini si vede tutto, ma deve ancora sbocciare a pieno. Il suo mancino è da tener d’occhio perché se gli viene lasciato uno spiraglio è pronto a fulminare il portiere avversario. La difesa dell’Inter è avvisata.

PROBABILI FORMAZIONI INTER-SAMPDORIA (SERIE A 2013-2014, QUATTORDICESIMA GIORNATA): LE ULTIME NOVITA' – Oggi pomeriggio alle ore 15.00 lo stadio di San Siro ospita Inter-Sampdoria, partita valida per la quattordicesima giornata del campionato di serie A. Questo incontro passerà alla storia soprattutto in quanto sarà la prima partita ufficiale vissuta allo stadio da Erick Thohir nel suo nuovo ruolo di presidente e proprietario dell'Inter. Gli uomini di Walter Mazzarri avranno dunque motivazioni supplementari in una partita comunque da vincere a tutti i costi per rimanere attaccati al terzo posto, che è il vero grande obiettivo di questa stagione per i nerazzurri, e naturalmente bisognerà saper sfruttare il turno casalingo contro un'avversaria sulla carta di livello inferiore, anche se domenica scorsa il debutto di Sinisa Mihajlovic (doppio ex da giocatore di questa partita) è stato confortante per i blucerchiati, che sperano di fare risultato anche nella difficile trasferta di Milano per fare un importante passo avanti verso la salvezza. Sono concessi pochi passi falsi ad una formazione che occupa la terz'ultima posizione della graduatoria.

FORMAZIONE INTER – Queste le parole di Water Mazzarri alla vigilia di Inter-Sampdoria. Il mister tiene sulla corda i suoi: “A volte per leggerezza, per ingenuità e per deconcentrazione abbiamo perso punti preziosi. Rispetto alla gara col Bologna dovremo non gettare al vento altri punti. La Sampdoria è una signora squadra, domenica scorsa si meritava di vincere, non dovremo distrarci”. Il tecnico ha parlato anche del neo presidente Thohir: “Percepisco un gran feeling tra lui e Moratti. C'è gran voglia di fare bene, che si può migliorare ulteriormente questa Inter” e ha aggiunto: “Quest'estate ho sposato una causa, quella dell'Inter. Io al di là di questo passaggio societario tengo alte le mie motivazioni sul campo”. Rimangono dubbi di formazione; il primo che riguarda il capitano neroazzurro: “Zanetti titolare? Possibile che giochi, anche se non ha i 90' nelle gambe. Deciderò all'ultimo se partirà dall'inizio o no”, mentre il secondo vede Rolando e Ranocchia: “Do continuità alle scelte, in genere. Non so chi giocherà, deciderò dopo la rifinitura”. Per il mister si tratta di una sfida al passato, visto che ha allenato i blucerchiati dal 2007 al 2009: “Ho un ottimo rapporto con tutto lo staff dirigenziale della Sampdoria. Ho passato anni importantissimi, dove sono cresciuto professionalmente”. Dubbi che sembrano essere sciolti: Zanetti ci sarà, sulla fascia sinistra perchè a destra è confermato Jonathan. Tra Rolando e Ranocchia sembra aver vinto il portoghese: sarà lui a guidare la difesa, con Campagnaro e Juan Jesus ai lati. In mezzo preferito ancora Taider a Kovacic, davanti non cambia nulla con Guarin a supporto di Palacio.

PANCHINA INTER - Dunque Ranocchia va solo in panchina: con lui come detto Kovacic, mentre Belfodil è l'unica alternativa per l'attacco se si esclude il giovane rumeno (classe '96) George Puscas. Insieme a lui ci sono altri giocatori provenienti dalle giovanili, come Olsen - autore di un ottimo precampionato - e Donkor. Wallace per il momento non ha avuto spazio: è stato inseguito a lungo in estate, ora bisognerà vedere se Mazzarri saprà ritagliargli qualche minuto da qui al termine della stagione.

INDISPONIBILI INTER - La lista è sempre lunga e comprende anche Nagatomo e Kuzmanovic, che dovrebbero rientrare alla prossima giornata. Più lunghi i tempi di recupero di Icardi e Samuel, mentre per quanto riguarda Milito potrebbe essere datato al 2014 il suo ritorno in campo. Da valutare le condizioni di Cristian Chivu.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PROBABILI FORMAZIONI DI INTER-SAMPDORIA (SERIE A 2013-2014, QUATTORDICESIMA GIORNATA)