BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Ajax-Celtic, Bojan ancora out. Le ultime novità (Champions League, gruppo H)

Le probabili formazioni e le ultime notizie su Ajax-Celtic, partita della quarta giornata del gruppo H di Champions League: le scelte di De Boer e Lennon al netto delle assenze

InfophotoInfophoto

La partita tra Ajax e Celtic inizierà tra qualche ora e nell’attesa del fischio d’inizio si confermano alcune assenze già ipotizzate in questi giorni. Per i padroni di casa non sarà disponibile Bojan Krkic, per l’ex d’eccellenza di questo girone un periodo molto sfortunato che gli permetterà si esibire quel sentimento di rivalsa nei confronti delle sue ex squadre che si sono liberate di lui senza farsi troppi problemi. Tra gli olandesi non andranno neanche in panchina il camerunense Enoh, ancora a secco di presenze in quest’avvio di stagione, Duarte e Ligeon alle prese con i postumi di un infortunio che fatica a lasciarsi alle spalle. In casa Celtic peserà l’assenza del capitano per squalifica: dopo il brutto fallo su Neymar, il giudice di gara ha deciso che Scott Brown salterà anche il turno contro il Milan. Il tecnico scozzese Lennon dovrà fare a meno anche di altri due giocatori che molto probabilmente per quest’anno sentiranno la musichetta della Champions solamente dagli spalti o dal televisore di casa: Matthews, uno dei pilastri della linea difensiva, per un infortunio alla spalla, e Mouyokolo per la rottura completa del tendine d’Achille.

Questa sera alle ore 20.45 l'Amsterdam Arena ospita Ajax-Celtic, importante partita del gruppo H della Champions League 2013-2014 (quarta giornata). Un incontro che interessa da vicino anche il Milan, che fa parte di questo girone. Attualmente la classifica ci dice che gli scozzesi sono terzi con tre punti (la vittoria dell'andata), mentre gli olandesi sono ultimi con un solo punto raccolto nelle prime tre partite. Facile dunque capire che gli uomini di De Boer sono costretti a vincere per rimanere in corsa per la qualificazione, altrimenti sarà molto difficile anche pensare al terzo posto; agli scozzesi potrebbe invece andare bene anche un pareggio, ma se facessero il colpaccio si aprirebbero prospettive molto positive, e sarebbe un problema per i rossoneri. Di certo sarà una sfida di fascino, in uno splendido stadio e tra due squadre che hanno un passato glorioso. Eccovi dunque le ultime notizie e le probabili formazioni delle due squadre per la partita che sarà diretta dall'arbitro tedesco Aytekin.

Così ha parlato Frank De Boer nella conferenza stampa della vigilia: “Credo che nella scorsa partita abbiamo dimostrato di non essere peggiori del Celtic. Stavolta avremo il supporto dei nostri tifosi e quindi avremo una buona chance di vincere. Finora non abbiamo raccolto abbastanza punti, i tifosi sono abituati diversamente e capisco che siano delusi. A Glasgow ho visto buone cose, per cui sono fiducioso. Per loro probabilmente il pareggio andrebbe bene, quindi saranno più guardinghi rispetto all'andata. Saremo noi a dover creare occasioni. Penso che stiamo andando nella direzione giusta, ma ora dobbiamo portare a casa i punti”. Il 4-3-3 è da sempre il marchio di fabbrica della casa, e nemmeno oggi si farà eccezione: nel tridente ci sarà l'islandese Sightorsson punta centrale, spalleggiato dall'altro talento Fischer a destra e da Andersen a sinistra. A centrocampo i punti di riferimento saranno Poulsen e il numero 10 De Jong, altri elementi di spicco dei Lancieri, mentre in difesa ecco il figlio d'arte Blind.

In panchina da sottolineare la presenza di Vermeer, ormai scavalcato da Cillessen nelle gerarchie dei portieri di De Boer, e del rientrante Moisander, che era fuori causa dalla partita contro il Milan. Altre alternative importanti saranno Schone, centrocampista dalle qualità offensive, e l'attaccante Sana.

Tra gli indisponibili dei biancorossi di Amsterdam spicca certamente Bojan Krkic: per l'ex Barcellona e Milan questo doveva essere un girone speciale, invece un infortunio lo sta tenendo lontano dal campo di gioco ormai da oltre un mese, ed è una perdita pesante per la squadra olandese. Altri indisponibili sono Enoh, Duarte e Ligeon, quest'ultimo frenato da una ricaduta di un precedente infortunio.