BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Pandurii-Fiorentina, le ultime novità (Europa League, gruppo E)

Joaquin (Infophoto) Joaquin (Infophoto)

Vincenzo Montella ha parlato così nella conferenza stampa della vigilia: “Ci teniamo a far bene e vogliamo vincere per arrivare primi nel girone, è importante, ma prima di tutto dobbiamo conquistare la qualificazione. Giocare una competizione europea è sempre difficile, per noi rappresenta una possibilità di crescita e dobbiamo affrontare la partita nella giusta maniera. Ilicic ancora non sta bene e ha bisogni di allenarsi con il gruppo. In campo alcuni Primavera? L’idea è quella di affidarsi alla squadra migliore, visto che non bisogna avere fretta. Giuseppe Rossi viene da tanto tempo di inattività, non stava benissimo e ha avuto poco tempo per riposarsi ultimamente, quindi ho preferito lasciarlo ad allenarsi a Firenze. Chi può arrivare secondo nel girone? In Dnipro ha sicuramente più esperienza, ma con i tre punti è sempre tutto ribaltabile con una vittoria. Quanto serve ad una squadra restare in due competizioni? Molto. Una partita è sempre una possibilità di crescita. A Dnipro per esempio è venuta fuori la vittoria del gruppo. Fanno piacere gli ultimi risultati positivi in trasferta, vuol dire che stiamo acquisendo una mentalità. Vuol dire pure che si gioca meglio fuori casa, dove abbiamo giocatori in grado di sfruttare gli spazi, mentre le avversarie a Firenze arrivano con un altro atteggiamento. Anche se giovedì sia noi sia il Pandurii saremo entrambe in trasferta”. Montella metterà in campo un 4-3-3 comunque molto competitivo, con una difesa di prim'ordine guidata da Rodriguez e con Neto in porta. A centrocampo ecco il trio di grande qualità con Aquilani in regia e al suo fianco Cuadrado e Mati Fernandez, in appoggio al tridente con Matos (l'eroe di Europa League) punta centrale, Joaquin a destra e Iakovenko a sinistra. Trazione anteriore nonostante le assenze, per imporre l'indiscutibile superiorità tecnica.

Buone alternative saranno a disposizione di Montella in panchina: in difesa l'allenatore potrà contare su Tomovic, Savic e l'esterno Pasqual, e poi ecco anche Borja Valero. Da questi nomi si capisce che ci sarà un po' di turnover, mentre dalla Primavera arrivano Capezzi ed Empereur. Chissà se avranno modo di scendere in campo...

Oltre a Giuseppe Rossi, tra gli assenti spiccano gli altri big infortunati. Mario Gomez lo è da tempo, e a Firenze tutti attendono il momento in cui potrà tornare a fare coppia con Pepito. A centrocampo invece due assenze pesanti sono quelle di Massimo Ambrosini e David Pizarro, che garantiscono esperienza, quantità e qualità. Elenco dunque rilevante (c'è anche Bakic), anche se con il Pandurii l'organico sarà comunque ampiamente all'altezza.