BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Classifica Europa League/ I risultati delle partite e la classifica dei gironi (quarta giornata in diretta)

Classifica Europa League i risultati e i marcatori delle partite in programma oggi in Europa League (quarta giornata). Si giocano Pandurii-Fiorentina e Lazio-Apollon. Tutte le classifiche

InfophotoInfophoto

I risultati delle partite della quarta giornata di Europa League disegnano la classifica dei gironi dando i primi importanti responsi su chi è ancora in corsa per le fasi successive e chi invece è costretto a sperare quasi contro ogni speranza. Bene, anzi, benissimo la Fiorentina che vittoriosa anche questa sera conduce il girone E a pinteggio pieno, buona prova anche della Lazio che porta a casa i tre punti sospirati e indispensabili nello scontro diretto contro l'Apollon, seppure il Trabzonspor sia rimasto decisamente davanti ai biancocelesti. Da segnare sul taccuino, la bella vittoria in trasferta della Dinamo Kiev che riesce a imporsi sul Thun per due reti a zero nonostante l'inferiorità numerica. Ripeilogando, l'Az Alkmaar ha vinto contro Shakther per 1-0, il Rejeka ha pareggiato contro il il Lione 1-1, il Victoria Guimaraes ha perso contro il Betis per 1-0. L'Anzhi riesce a vincere seppur di misura, il Trabzonspor si impone 2-0 come detto contro il Thun. Rapid Vienna e Genk pareggiano per 2 a 2, il Tottenham, con gol e rigore procurato da Lamela, vince 2-1 contro lo Sheriff, pareggio a reti bianche tra Estoril e Friburgo e tra Maccabi e Paok. 1-1 tra Siviglia e Slovan, 2-1 appunto, della Lazio contro l'Apollon. Clicca qui per la classifica gel gruppo .


Al termine dei primi 45 minuti i risultati delle partite di Europa League di oggi, vedono realizzati pochissimi gol. Solo dieci gol segnati, e solo in cinque partite su dodici. Tanti gli 0-0, tra cui quello del Tottenham, mentre la Lazio sta piegando l'Apollon per 2-1. Vantaggio anche per i Rapid Vienna sul Genk, per il Siviglia contro lo Slovan Liberec e per la Dinamo Kiev (in dieci) contro il Thun. L'unico pareggio con gol è quello tra Rijeka e Lione. 

Terminate le partite delle ore 19: la Fiorentina batte 2-1 il Pandurii e si qualifica per i sedicesimi di finale. Gli altri verdetti: qualificate anche Dnipro, Valencia, Salisburg e Esbjerg. I risultati delle ore 19: Dnipro-Paços Ferreira 2-0; Pandurii-Fiorentina 1-2; Esbjerg-Elfsborg 1-0; Standard Liegi-Salisburgo 1-3; Maccabi Tel Aviv-Eintracht Francoforte 4-2; San Gallo-Valencia 2-3; Ludogorets-Chornomorets 1-1; Apoel Nicosia-Bordeaux 2-1; PSV Eindhoven-Dinamo Zagabria 2-0; Maribor-Zulte Waregem 0-1.

Siamo arrivati all'intervallo delle prime due partite in programma per questo turno di Europa League, quelle che si giocano in Russia: Kuban Krasnodar-Swansea 0-1, gol di Bony al 9' (gruppo A); Rubin Kazan-Wigan 1-0, gol di Kuzmin al 22' (gruppo D). 

Torna in campo l'Europa League con le partite della terza giornata. Programma come sempre ricchissimo: 48 squadre impegnate in 24 partite per 12 gironi. Coinvolte anche due italiane, ovvero la Fiorentina e la Lazio. I viola sono a punteggio pieno (9 punti) nel gruppo E, contro il Pandurii (1) è a portata di mano la qualificazione con ben due turni d'anticipo, obiettivo che è alla portata anche degli ucraini del Dnipro (6), che ospitano il Pacos Ferreira (1) nell'altra partita del girone. Situazione più complicata nel gruppo J per la Lazio (5), che ospita i ciprioti dell'Apollon Limassol (4): comunque, una vittoria varrebbe di fatto la qualificazione per gli uomini di Petkovic. Nell'altra partita del girone, il Legia Varsavia (0) ospita la capolista Trabzonspor (7) nella speranza di rimescolare le gerarchie. Gruppo A: lo Swansea (7) e il Valencia (6) cercano due vittorie che chiuderebbero il gruppo già questa sera. Per i britannici ecco la trasferta contro il Kuban Krasnodar (1), mentre gli spagnoli giocheranno sul campo del San Gallo (3). Gruppo B: impresa storica alla portata dei bulgari del Ludogorets (9), a sorpresa dominatori del girone, che cercheranno di qualificarsi in netto anticipo ospitando il Chornomorets (3). Può fare un importante passo avanti anche il Psv Eindhoven (4), che ospita la Dinamo Zagabria (1) in Olanda. Gruppo C: il Salisburgo (9) cerca la qualificazione matematica sul campo di uno Standard Liegi (1) in grossa difficoltà, ma potrebbero festeggiare stasera anche i danesi dell'Esbjerg (6), che ospitano gli svedesi dell'Elfsborg (1) in un derby dell'Europa del Nord. Gruppo D: importante scontro diretto tra Rubin Kazan (7) e Wigan (5) in casa dei russi, da cui potrebbe uscire il primo verdetto del girone. Maribor (3) e Zulte Waregem (1) si affrontano invece per rimanere ancora in corsa. Gruppo F: in fuga c'è l'Eintracht Francoforte (9), atteso però stasera dalla trasferta sul campo del Maccabi Tel Aviv (4), secondo in classifica. Ultime chance per l'Apoel Nicosia (1) contro un Bordeaux (3) che invece spera di andare a letto secondo questa notte. Gruppo G: il Genk (7) gioca sul campo del Rapid Vienna (2) per continuare l'ottimo cammino compiuto finora, ma tutto è ancora possibile, anche per Thun (3) e Dinamo Kiev (4) che si scontrano in una partita di grande importanza per la classifica. Gruppo H: il Siviglia (7) ospita lo Slovan Liberec (5) nella partita che potrebbe emettere i primi verdetti definitivi nel girone, mentre l'Estoril (1) ospita il Friburgo (2) in quella che di fatto è già l'ultima spiaggia sia per i portoghesi sia per i tedeschi. Gruppo I: grande equilibrio nel derby iberico fra Vitoria Guimaraes (4) e Betis Siviglia (5). Chi cercherà di approfittarne sarà il Lione (5), che proverà a piazzare il primo allungo di questo equilibrato girone sul campo del Rijeka (1). Gruppo K: il Tottenham (9) cerca il sigillo alla qualificazione anticipata ospitando lo Sheriff Tiraspol (2), mentre l'Anzhi (4) proverà a consolidare il secondo posto nella trasferta al Circolo Polare per affrontare il Tromso (1). Gruppo L: il Paok Salonicco (7) proverà ad ottenere la qualificazione con due turni d'anticipo sul campo del Maccabi Haifa (1), mentre l'Az Alkmaar (5) ospita lo Shakhter Karagandy (2) con l'obiettivo di spaccare definitivamente in due tronconi la classifica.