BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pandurii-Fiorentina/ Il pronostico di Alessandro Marilli (esclusiva)

L'agente Fifa ALESSANDRO MARILLI ci presenta Pandurii-Fiorentina, partita della quarta giornata del gruppo E di Europa League: i viola sono a un passo dalla qualificazione e in Romania...

Vincenzo Montella con Cuadrado (Infophoto) Vincenzo Montella con Cuadrado (Infophoto)

Si giocherà stasera alle 19.00 Pandurii-Fiorentina, partita valida per la quarta giornata della fase a gironi di Europa League (gruppo E). La formazione viola è a punteggio pieno e se pareggiasse stasera sarebbe matematicamente qualificata, ma la Fiorentina in Romania cercherà una nuova vittoria per ipotecare anche il primato nel girone. Vincenzo Montella farà riposare alcuni giocatori, applicando il turnover ad esempio con Giuseppe Rossi. L'unico problema potrebbe essere quello di un'eventuale mancanza di concentrazione della squadra, che in questa stagione ha avuto spesso momenti di alti e bassi. In ogni caso la superiorità tecnica della Fiorentina alla fine dovrebbe avere ragione. Per parlare di questo match abbiamo sentito l'agente Fifa Alessandro Marilli, tifoso della formazione toscana. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Con il Pandurii partita facile sulla carta, è d'accordo? Direi di sì, non vedo grandi problemi per la formazione viola.

Cosa temere della squadra rumena? I giocatori del Pandurii vorranno tutti mettersi in mostra. Sarà un incontro combattuto, ma credo che alla fine la Fiorentina riuscirà a imporre il suo gioco.

Giusto fare turnover? Sarà obbligatorio, anche per gli acciacchi di vari giocatori della Fiorentina. Saranno in campo comunque calciatori molto validi, come Capezzi, giovane centrocampista viola che potrebbe giocare anche dall'inizio.

Senza Giuseppe Rossi che Fiorentina sarà? La solita Fiorentina, di buon livello tecnico.

Potrebbe esserci il rischio di deconcentrarsi? No, Montella è un allenatore abituato a tenere alta la concentrazione e poi se la Fiorentina ottenesse un risultato positivo sarebbe matematicamente qualificata. Con un successo, inoltre, la vittoria del girone sarebbe vicina.

Come spiega gli alti e bassi della formazione viola? E' una squadra che sta vivendo un particolare momento di forma, non così alto come per le prime del campionato. Mancano comunque tante giornate alla fine della serie A. Sono convinto che quando Montella potrà schierare Gomez e Rossi assieme, la Fiorentina diventerà una macchina da gol. Per rivaleggiare col gruppetto di testa e in particolare con la Juventus, che ritengo la formazione ancora più forte, servirebbe però un grande difensore da affiancare a Gonzalo Rodriguez.

Il suo pronostico per stasera?