BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Inter-Livorno: i protagonisti. Le ultime novità (Serie A, dodicesima giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

PROBABILI FORMAZIONI INTER-LIVORNO (SERIE A 2013-2014, DODICESIMA GIORNATA): NOTIZIE ALLA VIGILIA – Con Hellas Verona e Fiorentina impegnate rispettivamente contro il Genoa e la Sampdoria, l’Inter dovrà assolutamente vincere domani sera in casa contro il Livorno, anche perché, una loro vittoria, li avvicinerebbero ulteriormente al terzo posto in classifica, considerato che, la sfida tra Juventus e Napoli (terza contro seconda, ma a pari punti), a prescindere da quello che sarà il risultato, rallentarebbe la corsia di una delle due squadre, se non, addirittura, di entrambe qualora non riuscissero ad andare oltre al pareggio. Di fronte, però, gli uomini di Mazzarri si troveranno un Livorno che, con soli tre punti al di sopra della zona retrocessione, non può di certo dormire sonni tranquilli, e siamo sicuri che faranno di tutto per tentare il colpaccio ed interrompere, così, una striscia negativa che a San Siro (sponda Inter) dura da ben una settantina d’anni.

QUI INTER - Oltre ai già noti Chivu, Milito e Campagnaro, Mazzarri dovrà fare a meno anche dello squalificato Juan Jesus, di Mauro Icardi (out un mese a casa di un’operazione subita nei giorni scorsi) e, molto probabilmente, anche di Samuel e Jonathan, entrambi usciti malconci dalla gara di Udine. Per sopperire a queste defezioni, il tecnico toscano sembra intenzionato a schierare Rolando ed Andreolli ai lati di Ranocchia, a centrocampo, Nagatomo verrebbe dirottato a destra con l’inserimento di Alvaro Pereirasulla corsia opposta, mentre, in mezzo, Alvarez non dovrebbe essere spostato dal ruolo di interno di centrocampo insieme a Taider e Cambiasso. E Guarin? Il colombiano potrebbe vestire nuovamente i panni di trequartista alle spalle del solo Palacio, scelta dettata, più che altro, dal fatto che, in quella posizione, sarebbe libero di sfogare tutta la sua potenza senza che la sua anarchia crei troppi problemi alla squadra in fase di non possesso. Il centrocampista ex Porto, infatti, in virtù dei suoi 36 tiri ed i suoi 14 assist tentati (di cui, rispettivamente, soltanto 1 e 2 risultati vincenti) è uno dei giocatori pi propositivi della sua squadra, mentre, a seguire, troviamo a Ricky Alvarez (4 gol e 3 assist su 20 tiri e 22 passaggi tentati) e, ovviamente,Rodrigo Palacio, miglior assistman e goleador della squadra con 4 passaggi vincenti e 7 reti totalizzati fin’ora su 15 assist e 19 tiri tentati.

QUI LIVORNO – Anche mister Nicola avrà di che “lamentarsi”, e non solo per l’infortunio di Biagianti. Rientrato Schiattarella dalla squalifica, il tecnico toscano perde, per il medesimo motivo, Leandro Greco, più i difensori Coda e Rinaudo, e, domani sera, dovrebbe dare fiducia al collaudato 3-5-2 che vedrà, davanti al portiere Bardi (uno dei tanti giovani in prestito proprio dai nerazzurri), una difesa a tre composta daCeccherini e Valentini ai lati di Emerson. A centrocampo, Benassi dovrebbe sostituire l’ex Roma e fare reparto con Luci e Duncan, mentre, sulle corsie estere, sicura la presenza di Schiattarella e Mbaye. L’unico dubbio resta legato al reparto offensivo, ovvero a chi, tra Emeghara e Siligardi, sarà chiamato ad affiancare bomber Paulinho. Il centravanti brasiliano, alla luce dei suoi 5 gol su 33 tiri, è il vero simbolo della squadra amaranto, e il peso della squadra sarà concentrato maggiormente sulle sue spalle, soprattutto se si tiene conto della squalifica di Leandro Greco, autore, ad oggi, di 2 gol ed altrettanti assist vincenti.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.