BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Inter-Livorno: i voti della partita (Serie A 12esima giornata)

Le pagelle di Inter-Livorno (serie A): i voti della partita e ai protagonisti del match, anticipo serale a San Siro della dodicesima giornata di serie A tra nerazzurri e labronici

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Anticipo serale della dodicesima giornata della serie A Tim 2013-2014:  la partita tra Inter e Livorno, che si è giocata allo stadio San Siro di Milano, si è conclusa con il risultato di 2 a 0 a favore della squadra di Mazzarri. Le reti sono arrivate una per tempo: nella prima frazione di gioco al 30' l'Inter è passata in vantaggio grazie ad un autogol di Bardi, mentre nella ripresa al 91' ha chiuso i conti la rete di Nagatomo.
partita con un ritmo bassissimo per tutta la prima frazione di gioco e che si alza leggermente nella ripresa. Tanti errori tecnici, da parte di entrambe le squadre, e poche belle giocate rendono l'anticipo di stasera una partita non troppo piacevole e non troppo emozionante da vedere.
rispetto all'ultima uscita la squadra non gioca bene, ma porta a casa comunque tre punti importantissimi: troppo lento il possesso palla e troppo fermi i giocatori in campo; in avvio di ripresa subisce il Livorno, ma poi si chiude bene e nel finale riesce a trovare il raddoppio che mette in cassaforte i tre punti ().

LIVORNO, 5,5: squadra troppo rinunciataria nella prima frazione di gioco, mentre nella ripresa cerca di trovare il pareggio, ma crea troppe poche occasioni nonostante la cattiveria agonistica che ci mette in avvio di ripresa. Nel finale, poi, gli ospiti, subiscono il gol che chiude definitivamente il match (CLICCA QUI PER I VOTI DEL LIVORNO).
VOTO ARBITRO – Sig. Peruzzo, 6,5: buona prestazione dell'arbitro che lascia correre abbastanza e usa lo stesso parametro per tutta la durata del match.

Il primo tempo tra Inter e Livorno si è concluso con il risultato di 1 a 0 a favore dei padroni di casa (prima frazione di gara poco spettacolare voto 5,5) grazie all'autogol di Bardi. La partita è stata giocata con un ritmo abbastanza lento nella prima frazione di gioco, a causa di un Inter molto lenta in fase di impostazione e a causa di un Livorno ben messo in campo (voto 6) che si è difeso con ordine e con tutti gli uomini a sua disposizione. In questo senso la prima mezz'ora è stata un monologo di possesso palla dei padroni di casa che, però, non sono riusciti per niente a sfondare il muro eretto dagli ospiti. L'unica occasione che i nerazzurri sono riusciti a creare è stato un colpo di testa di Jonathan che è terminato a 10 metri dalla porta difesa da Bardi. La svolta del primo tempo è avvenuta al 30', quando con una papera clamorosa, Bardi, portiere in forza ai toscani ma di proprietà dell'Inter, come diversi altri giocatori amaranto in campo, si è fatto clamorosamente autogol; l'Inter ha sviluppato la sua azione sulla destra e il pallone è arrivato tra i piedi di Jonathan che ha messo in mezzo un cross teso; il portiere livornese è uscito sul pallone ma, sbagliando il tempo, non ha bloccato e la palla è rimbalzata sul suo corpo per poi entrare in rete. Così i padroni di casa sono passati in vantaggio grazie ad un regalo della squadra avversaria. Il Livorno si è fatto vedere in avanti solo con un tiro dal limite di Luci (voto 6), terminato distante dai pali difesi di Handanovic (al momento decisamente senza voto), mentre i padroni di casa, nel finale, hanno avuto altre due occasioni: la prima è stata un colpo di testa di Palacio servito da Cambiasso (voto 6,5 per lo spirito combattivo), ma il pallone è terminato alto di poco sopra la traversa; il secondo tentativo è stato di Alvarez (voto 6) che ci ha provato con un sinistro dal limite tirando un rasoterra fortissimo su cui Bardi ha deviato bene in corner con un gran tuffo. Così il primo tempo tra Inter e Livorno è terminato con il risultato di 1 a 0 a favore dei padroni di casa.
Inter: Migliore, Taider, 6,5: spinge con continuità dalla sua parte ed è un pericolo costante per la difesa avversaria.
Peggiore, Nagatomo, 5,5: si impappina spesso con il pallone e non spinge mai con cattiveria sulla fascia sinistra.
Livorno, Migliore, Schiattarella, 6,5: non lascia mai respirare Palacio e interviene su ogni pallone che passa dalla sua parte.
Peggiore, Bardi, 4: regala il vantaggio all'Inter con una papera incredibile; si riscatta parzialmente sul tiro di Alvarez, ma ormai la frittata è fatta.