BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Chievo Milan, i protagonisti (Serie A, dodicesima giornata)

immagine d'archivio immagine d'archivio

Massimiliano Allegri si gioca il futuro: il Milan è obbligato a vincere nella trasferta di Verona, sponda Chievo. Ecco le parole in conferenza stampa alla vigilia della sfida del Bentegodi: “La partita sarà molto difficile, il Chievo nonostante la classifica viene da tre ottime prestazioni, fisicamente sta bene, sarà una partita che dovremo affrontare nel migliore dei modi met tendoci sul loro piano per poter portare a casa un risultato importante che potrebbe farci passare la sosta più serenamente. Dovremo metterci al loro livello e giocare un po’ da “'provinciale'”. E ha aggiunto: “Speriamo domani di tornare a vi ncere in trasferta, col Chievo ci sarà da battagliare, loro concedono poco e qui ndi non sarà semplice”. E, per chiudere, ha dichiarato: “io non guardo la classifica, noi dobbiamo vincere domani, gli obiettivi più vicini sono il passaggio del turno in Champions e la Coppa Italia, in campionato ci sono ancora 27 partite e tanti punti a disposizione, cerchiamo di affrontare la sosta nel migliore dei modi, cercando di vincere domani e magari di recuperare qualcuno per la ripresa del campionato”. Il modulo resta quello già visto al Camp Nou: 4-4-1-1 con Kakà a supporto di Matri che torna titolare anche per contingenza. Poli e Muntari fanno i "finti" esterni, con Montolivo e De Jong a coprire la mediana. Torna Philippe Mexes in campionato dopo la maxi squalifica, coppia con Zapata. In porta confermato Abbiati. 

Tornano dunque a sedersi il portiere brasiliano Gabriel e Robinho, insieme a loro anche Birsa che ha avuto il suo momento da salvatore della patria e ora rientra "nei ranghi", con la consapevolezza di poter essere ancora utile. Niang cerca ancora il primo gol in Serie A, Constant potrebbe avere motivazioni extra vista la partita da ex. Come al solito la difesa è decimata: ci sono solo Bonera e Zaccardo a disposizione. 

Fuori infatti De Sciglio e Silvestre, insieme a loro Nocerino, Pazzini ed El Shaarawy cui potrebbe giovare la sosta: forse non ce la fa per il Genoa, ma potrebbe tornare a inizio dicembre. Squalificato Balotelli, che salta così la quinta partita nelle ultime otto.