BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Fiorentina-Verona, le ultime novità (serie A, 14esima giornata)

In Serie A l'ultimo precedente è del 2001 (Infophoto)In Serie A l'ultimo precedente è del 2001 (Infophoto)

Così ha parlato Andrea Mandorlini in conferenza stampa: “La Fiorentina? E' una squadra forte, che gioca bene e con un potenziale molto alto. Magari volevano avere qualche punto in più, ma hanno grandi valori tecnici e giocatori di qualità molto alta, noi dovremo difendere bene di squadra e ripartire tutti insieme. Loro possono giocare con diversi moduli e ci tengono molto a ricominciare a vincere. La nostra classifica? Abbiamo fatto tanti punti e ce li meritiamo tutti. Mancano molte partite, ma il nostro è un bottino che inizia a contare. E' un campionato difficile e bisogna vivere alla giornata. Montella? E' un allenatore bravo che sta facendo giocare benissimo la sua squadra”. Sono ancora ben tre i dubbi dell'allenatore a poche ore dall'inizio della partita: in difesa Moras è favorito su Gonzalez per affiancare Maietta nella coppia centrale, mentre il tridente d'attacco è ancora da definire per ben due terzi. Sicuro del posto il grande ex Luca Toni, che dovrebbe essere affiancato da Martinho e Iturbe. Tuttavia, il primo è ancora insidiato da Gomez, mentre il secondo dovrà guardarsi dalla concorrenza di Jankovic. Attewnti dunque alle sorprese, che sono ancora possibili.

Naturalmente gli elementi di spicco della panchina saranno gli “sconfitti” dei ballottaggi ancora in corso, che dovrebbero essere i primi ricambi in difesa e in attacco, dove ricordiamo anche il bomber della serie B, Cacia. A centrocampo invece segnaliamo in particolare Donati e Cirigliano, pezzo pregiato del mercato estivo che però sta ancora faticando ad inserirsi nel Verona e più in generale nel calcio italiano.

Nessuno squalificato e nessun giocatore indisponibile: l'Hellas arriva nel migliore dei modi a questa delicata partita, permettendo a Mandorlini ampia possibilità di scelta.