BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Napoli-Arsenal (2-0): i voti della partita (Champions League, gruppo F)

Le pagelle di Napoli-Arsenal 2-0, partita valida per la sesta ed ultima giornata del gruppo F della Champions League: la vittoria non basta ai partenopei che "retrocedono" in Europa League

Foto Infophoto Foto Infophoto

Il Napoli vince per 2-0 sull’Arsenal, ma non basta per centrare l’impresa impossibile che la squadra di Benitez ha sfiorato per un soffio. Grande prova degli azzurri che hanno mostrato grande cuore e carattere. Il risultato si sblocca soltanto nella ripresa al 73° circa con Gonzalo Higuain che porta avanti i suoi. Nel finale di partita Callejon chiude il match. Vittoria amara dunque per il Napoli che viene spedito in Europa League nonostante i 12 punti, mentre passano il girone Arsenal e Borussia Dortmund.

Partita molto bella e soprattutto veloce. Il Napoli ha sicuramente sovrastato gli avversari al di là del risultato per quasi tutti i 90 minuti mettendoci cuore e grinta su ogni pallone. Partita molto apprezzabile che ha regalato molteplici emozioni, anche se ci aspettava parecchio di più dagli ospiti.

Ovazione meritata per questa squadra a fine partita. Uscire con 12 punti è una situazione surreale. La partita di stasera è stata quasi perfetta, giocata con grande cuore e grinta, ma soprattutto da vera squadra.

L’Arsenal si qualifica agli ottavi, ma stasera ha giocato forse la partita più brutta di questa stagione finora fantastica. Poca grinta e  troppo eccesso di fiducia hanno messo a serio rischio la qualificazione agli ottavi per la squadra di Wenger.

Conduzione perfetta tranne qualche piccola sbavatura. Da rivedere la somministrazione dei cartellini.

Napoli-Arsenal chiude il primo tempo sul parziale di 0-0. Benitez per la sfida contro i gunners opta ancora per il 4-2-3-1. Ecco l’undici titolare. Tra i pali non c’è la fa Reina, ancora alle prese con  un leggero problema muscolare; al suo posto riecco Rafael. Difesa a 4 composta da Maggio, Albiol, Fernandez e Armero. Dzemaili e Behrami agiscono a centrocampo. Confermatissimo in avanti Gonzalo Higuain, supportato alle sue spalle dal trio Mertens, Pandev e Callejon. Wenger si presenta al San Paolo schierando una squadra a specchio. In porta c’è Szczesny. Sulla fascia di difesa destra Jenkinson rimpiazza Sagna. Flamini e Arteta formano la coppia di centrocampo. Unica punta Giroud , supportato alle sue spalle dal trio magico composto da Santi Cazorla, Ozil e Rosicky. Arbitra il sig. Kassai. Ancora 0-0 al San Paolo. Il Napoli c’è l’ha messa tutta in questa prima frazione, ma non è riuscito ancora a perforare la difesa londinese. La prima occasione ghiotta per i padroni di casa arriva al 9° minuto con Pandev. Il macedone dopo aver stoppato palla in area sul lancio lungo di Mertens non è riuscito ad angolare il suo tiro che è finito dritto tra le braccia di Szczesny. Partita molto equilibrata nei seguenti minuti. Un occasione d’oro c’è l’hanno avuta pure gli ospiti. Infatti al 24° minuto Giroud, servito in area da Flamini, tira di potenza verso la porta avversaria, ma Rafael dice di non con un grande intervento, sulla respinta arriva Ozil, ma il tedesco al momento decisivo scivola e non riesce a concludere. Il Napoli cerca il goal nel finale, ma le conclusioni di Callejon,Maggio, Higuain non vanno a buon fine. Vedremo se nella ripresa Benitez riuscirà a spingere i suoi all'impresa impossibile o se l’ Arsenal di Wenger replicherà il risultato dell'andata. Conferma il buon momento di forma girando a mille, ma i compagni non lo servono. Dalla sua parte agisce Rosicky, cliente mai facile. In affanno, spesso e volentieri. Miglioratissimo, tiene su la squadra proteggendo palla e offrendo sempre la sponda ai compagni. Mertens è un cliente difficile, lui cerca di spingerlo dietro ma in realtà sbaglia tanti appoggi e non incide mai.