BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Austria Vienna-Zenit, le ultime novità (Champions League, gruppo G)

Luciano Spalletti (Infophoto) Luciano Spalletti (Infophoto)

FORMAZIONE ZENIT SAN PIETROBURGO – Così ha parlato Luciano Spalletti nella conferenza stampa della vigilia: “Sarà un grande giorno per lo Zenit e per il calcio russo. La partita sarà molto importante per noi, ma sono sicuro che anche l'Austria Vienna affronterà l'impegno molto seriamente davanti ai propri tifosi. La partita dunque non sarà semplice, loro daranno il massimo: dopo tutto, è una partita di Champions League. L'Atletico ha meritato di vincere il girone, stanno raccogliendo i frutti del lavoro degli ultimi due anni. Noi siamo stati bravi a bloccarli a San Pietroburgo, purtroppo però abbiamo fatto troppi pareggi in precedenza. Per questo motivo ci troviamo in questa situazione, comunque abbiamo tutto nelle nostre mani e dobbiamo concentrarci solo sulla nostra partita. Dovremo dare il nostro meglio per vincere. Loro sono solidi in difesa, anche se penso che proveranno pure ad attaccare. Noi dovremo rispondere, attaccarli a nostra volta senza paura, anche se loro non hanno niente da perdere”. Nel 4-2-3-1 di Spalletti sottolineiamo innanzitutto la presenza di Criscito come terzino sinistro, mentre nella fase offensiva ci saranno Kerzhakov punta centrale spalleggiato da Hulk a sinistra, Witsel trequartista e Shatov a destra: contro un avversario inferiore e demotivato, vincere e andare avanti è quasi obbligatorio.

PANCHINA ZENIT SAN PIETROBURGO – Non mancheranno elementi di qualità a disposizione di Spalletti. Spiccano in particolare Arshavin e Tymoschchuk, tornati nell'ex Urss dopo importanti esperienze occidentali: soprattutto il talento del primo potrebbe dare un grande aiuto allo Zenit, che in difesa conterà anche su Neto, brasiliano con trascorsi italiani.

INDISPONIBILI ZENIT SAN PIETROBURGO – Cinque assenti in casa Zenit: in particolare spicca l'indisponibilità del portiere Malafeev, ma anche quelle degli attaccanti Danny e Bukharov. A loro vanno aggiunte anche le assenze dei due difensori Hodzhaniyazov e Lukovic, anche se questi due appaiono più facilmente rimpiazzabili.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER GLI SCHEMI CON I MODULI DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI AUSTRIA VIENNA-ZENIT SAN PIETROBURGO (CHAMPIONS LEAGUE 2013-2014, GRUPPO G)