BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Fiorentina-Dnipro, le ultime novità (Europa League, gruppo E)

Pubblicazione:mercoledì 11 dicembre 2013 - Ultimo aggiornamento:giovedì 12 dicembre 2013, 10.42

Vincenzo Montella con Mati Fernandez (Infophoto) Vincenzo Montella con Mati Fernandez (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA-DNIPRO (EUROPA LEAGUE, GRUPPO E): LE ULTIME NOVITA' - Si gioca domani sera allo stadio Artemio Franchi Fiorentina-Dnipro, partita valida per la sesta e ultima giornata del gruppo E di Europa League. Entrambe le squadre sono già qualificate ai sedicesimi di finale, pertanto non c'è quell'attesa carica di tensione data dai grandi appuntamenti; tuttavia ci si gioca il primo posto nel girone, che può significare un accoppiamento più morbido al prossimo turno (per esempio, evitare una delle "retrocesse" dalla Champions League). Per il momento sono davanti i viola: 13 punti contro i 12 degli ucraini. Per il momento a fare la differenza è la vittoria viola in Ucraina nella partita di inizio ottobre, un 2-1 targato Gonzalo Rodriguez-Ambrosini che tiene davanti la squadra di Vincenzo Montella; che però, avendo pareggiato due settimane fa contro il Paços Ferreira, non può più permettersi di perdere contenendo lo svantaggio (sarebbe stato utile lo 0-1) perchè il Dnipro vincendo avrebbe il primo posto. Arbitra il portoghese Artur Dias. 

QUI FIORENTINA - Vincenzo Montella tiene molto a questa competizione e crede nelle possibilità di primo posto. Tuttavia, il fatto che la qualificazione sia già avvenuta consente al tecnico viola di far riposare qualcuno dei suoi uomini, come del resto già fatto nella trasferta in Portogallo contro il Paços Ferreira. Qui l'avversario è di più alto profilo, e allora ci sarà evidentemente spazio anche per qualcuno degli intoccabili, come Borja Valero che al momento sembra avere qualche centimetro di vantaggio su Aquilani per giocare in un centrocampo a tre nel quale Mati Fernandez sarà l'altra mezzala e Ambrosini, squalificato per la prossima giornata di campionato, davanti alla difesa. Dietro c'è Marcos Alonso sulla corsia sinistra, con Roncaglia a destra e un ballottaggio Gonzalo Rodriguez-Savic per occupare il posto di centrale difensivo al fianco di Compper, che dovrebbe essere certo del posto. Davanti si gioca a due dietro la punta, naturalmente Ryder Matos che ha già segnato tre gol in Europa League: altra occasione per Ilicic, gioca anche Joaquin che ultimamente è stato un po' "snobbato" in campionato. 

QUI DNIPRO - Emergenza per Juande Ramos, che si presenta a Firenze senza sette giocatori: Mazuch che per altro è un ex della partita, poi Lastuvka, Juliano, Douglas, Matheus, Strinic e soprattutto Kalinic, che non c'era nemmeno all'andata. Gli ucraini si presentano in campo con un 4-4-1-1 nel quale chiaramente tante attenzioni sono per Konoplyanka, il vero leader tecnico di questa squadra. Attenzione però anche al trequartista Seleznev e all'attaccante centrale Zozulya, che nel playoff mondiale contro la Francia ha giocato una grande gara di andata. Il Dnipro è una formazione che negli ultimi anni è cresciuta molto, come tutto il calcio ucraino: intanto ha acquisito un allenatore come Juande Ramos che ai tempi di Siviglia ha vinto due volte in fila la Coppa UEFA e poi è stato anche sulla panchina del Real Madrid, e poi gioca un calcio molto tecnico e organizzato, pur non disdegnando di metterci il fisico soprattutto nel reparto difensivo, con i centrali Mandzyuk e Cheberyachko. Come tutte le squadre dell'Est Europa tuttavia gli ucraini soffrono decisamente di più quando si trovano a giocare in trasferta: questo gioca a favore di una Fiorentina che invece in casa sbaglia raramente.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.