BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Juventus Sassuolo: i protagonisti (serie A, sedicesima giornata)

Le probabili formazioni di Juventus-Sassuolo: le ultime novità sulla sedicesima giornata del campionato di serie A. Inizialmente prevista per sabato, la partita si gioca oggi alle 18:30

Buffon e Pogba (Infophoto) Buffon e Pogba (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-SASSUOLO BALLOTTAGGI PROTAGONISTI – Trattasi di una partita che non sconvolgerà gli equilibri della classifica comunque vadano le cose. La gara dello Juventus Stadium sarà sentita più da alcuni giocatori che dai tifosi seduti tra gli spalti o comodamente davanti al televisore. Tra i più attesi di questa partita non ci sarà Domenico Berardi, il cartellino del quale è metà del Sassuolo e metà della Juventus. Nelle sue condizioni ci sono altri giocatori che attualmente stanno militando nelle file degli emiliani. JUVENTUS, IL PROTAGONISTA E’… QUAGLIARELLA – Probabilmente l’attaccante campano verrà schierato ancora dal primo minuto dopo la buona prestazione contro il Bologna. Anche se non è riuscito ad andare in gol nel match del Dall’Ara, Quagliarella è riuscito a muoversi bene nel settore offensivo e a contribuire attivamente alla vittoria. SASSUOLO, IL PROTAGONISTA E’… ZAZA – Come Berardi, Simone Zaza è un giocatore in comproprietà tra Juventus e Sassuolo. In questo campionato è già andato a segno 5 volte e sta contribuendo attivamente alla rinascita della squadra emiliana. L’intento di questo giovane è quello di stupire la il tecnico e la dirigenza bianconera per un eventuale riscatto per la prossima stagione, inutile nasconderlo. Zaza adesso pensa solamente al suo Sassuolo e darà corpo e anima per arrivare al più presto a quota 40, magari partendo proprio dal match di oggi.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-SASSUOLO (SERIE A, SEDICESIMA GIORNATA): LE ULTIME NOVITA' - Juventus-Sassuolo si gioca oggi alle 18:30. Inizialmente programmata per sabato sera, la partita della sedicesima giornata di Serie A è stata posticipata per consentire ai bianconeri di rientrare dalla Turchia dove si erano fermati un giorno in più. Proprio questo sarà il tema della sfida: capire se la squadra di Antonio Conte ha superato lo shock e la grande delusione per l'eliminazione dalla Champions League. Domani conoscerà il nome della sua avversaria europea, ma intanto vuole continuare la marcia in campionato per chiarire a tutti che in Italia la storia è ben diversa. Sulla strada un Sassuolo che in trasferta contro le grandi ha fatto sempre bene, costringendo al pareggio Napoli e Roma. Partita dunque da non sottovalutare per la Juventus, anche perchè la storia dimostra che spesso sono proprio le gare più abbordabili a costituire un pericolo. Tornano i bambini in curva, non ci sarà invece David Trezeguet che rimanda alla sfida contro la Roma (5 gennaio) il suo arrivo a Torino. 

FORMAZIONE JUVENTUS - "Non è la prima volta che perdiamo, anzi quest'anno per la prima volta sotto la mia gestione abbiamo perso due volte di fila, contro Fiorentina e Real Madrid. Può capitare bisogna essere preparati; abbiamo abituato tutti molto bene in questi anni, ci dobbiamo rialzare". Antonio Conte non fa drammi per l'eliminazione; torna sulle colpe della squadra che è arrivata all'ultimo a giocarsi la qualificazione, ma dice anche, a chi taccia la Juventus di fallimento, che "non dovevamo certo vincere la Champions League", usando un tono ironico per dire che certo questa non è una tragedia sportiva. Ma sul Sassuolo dice: "Ha bloccato Roma e Napoli, la fase del campionato è delicata; metterò in campo la squadra migliore, ricordando che mercoledi si gioca in Coppa Italia e poi c'è l'Atalanta". Insomma niente turnover, anche se le assenze costringono il tecnico a rivedere i suoi piani. Davanti giocano sempre Tevez e Llorente anche se Quagliarella potrebbe partire dall'inizio, il dubbio più grosso però riguarda la fascia sinistra di centrocampo, con Asamoah che in ogni caso sarà in campo ma potrebbe giocare da interno, cioè nel suo ruolo naturale, dirottando quindi Peluso sulla sinistra. Altrimenti, sarà Padoin a giocare come interno al fianco di Vidal, mentre è praticamente certa la presenza di Pogba. Dietro ci sono i titolarissimi.

PANCHINA JUVENTUS - Quagliarella e Giovinco sono le alternative per l'attacco, anche se l'ex Parma non sta benissimo per una botta ricevuta in amichevole. Come detto a centrocampo molto dipende dalle scelte, ma c'è comunque De Ceglie che è un'alternativa per la fascia sinistra, e c'è Isla che può aumentare la spinta offensiva dall'altra parte del campo. Per la difesa Caceres e Ogbonna.

INDISPONIBILI JUVENTUS - Marchisio è squalificato e questo, unito all'assenza di Pirlo che si è fatto male contro l'Udinese, complica i piani di Conte. Anche Vucinic non recupera, mentre su Pepe ormai non si può fare affidamento anche se spesso il tecnico della Juventus non manca di ricordare come la sua assenza sia determinante.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVENTUS-SASSUOLO (SERIE A, SEDICESIMA GIORNATA)