BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Juventus Sassuolo: i protagonisti (serie A, sedicesima giornata)

Buffon e Pogba (Infophoto) Buffon e Pogba (Infophoto)

La partita Juventus Sassuolo si giocherà al Juventus Stadium nell’insolito orario delle 18.30 di domenica a causa del ritorno in ritardo di un giorno da Istanbul per l’impegno di Champions League. Dopo la debacle in Turchia i ragazzi di Antonio Conte sono tornati in Italia delusi e amareggiati per la mancata qualificazione agli ottavi. Ora c’è un solo obiettivo per i bianconeri fino a febbraio: andare avanti a marce ingranate in campionato per distaccare il più possibile le inseguitrici. Dall’altra parte del tabellone, troviamo una squadra che, dopo un inizio stagionale disastroso, sembra essersi ripresa e finalmente si è allontanata dalla preoccupazione del fondo classifica. Nelle ultime cinque partite, i neroverdi sono riusciti a capitalizzare 8 punti e ora si trovano a quota 14, appena fuori dalla zona playout. Il fischietto della gara è stato affidato al Bergonzi e le bandierine a Crispo e Tasso. Ora andiamo a vedere quali sono le notizie alla vigilia della partita tra Juventus e Sassuolo per capire che tipo di match ci aspetta.

I bianconeri sono intenzionati a dimenticare al più presto la sconfitta contro il Galatasary e vogliono ripartire proprio dal match contro il Sassuolo. Probabilmente Conte cambierà qualcosa rispetto al match di Champions: sulle fasce ci saranno probabilmente Isla e Peluso al posto di Lichsteiner e Asamoah, mentre in attacco dovrebbe essere riconfermato Quagliarella al posto di Llorente dopo la buona prestazione di campionato contro il Bologna. Marchisio non sarà neanche in panchina a causa della somma di ammonizioni, quindi spazio a Padoin che sarà improvvisato nell’insolito ruolo di interno di centrocampo sulla destra. Diamo un’occhiata ai dati statistici per capire l’organizzazione di gioco dei bianconeri. Il possesso di palla medio a partita dei ragazzi di Conte si aggira sul 56%, le palle giocate sono 650 e i passaggi andati a buon fine sono solitamente il 74,1%. Per quanto riguarda la fase offensiva la Juventus tira nello specchio della porta 8 volte su un totale di 17 tentativi e ha una supremazia territoriale di 13’:28’’. L’uomo più pericoloso di questa formazione è Carlos Tevez, l’attaccante argentino è andato in gol per 7 volte. Arturo Vidal è il giocatore che ha eseguito per più l’ultimo passaggio prima del gol, per il cileno 4 assist vincenti.

Anche se nell’ultima gara gli emiliani non sono riusciti a vincere in casa contro il Chievo di Corini, stanno attraversando un buon periodo di forma e cercheranno in ogni modo di portare a casa punti preziosi in chiave salvezza. Eusebio Di Francesco non potrà contare sull’apporto dell’attaccante classe 1994 Domenico Berardi. Il giovane nero verde sentiva molto questa partita poiché il suo cartellino è in comproprietà tra le due squadre che si affrontano oggi, ma purtroppo è squalificato causa somma ammonizioni. Nelle sue stesse condizioni si trova Simone Zaza che però scenderà in campo dal primo minuto e proverà a convincere la dirigenza bianconera in vista della prossima stagione. Il Sassuolo è una squadra che ha un possesso palla medio a partita che si aggira sul 44%, le palle giocate sono 523 ed completa il 62,9% dei passaggi effettuati. Pr quanto riguarda la fase offensiva i neroverdi tirano nello specchio della porta 5 volte su un totale di 13 tentativi e hanno una supremazia territoriale di 9’:17’’. Berardi è l’uomo più pericoloso di questa formazione con 7 gol e l’assist man più prolifico è Marrone, altro giocatore in comproprietà tra Sassuolo e Juventus.

© Riproduzione Riservata.