BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sorteggio Champions League (ottavi): in diretta, Milan-Atletico Madrid e gli altri accoppiamenti

Live il sorteggio Champions League (ottavi): in diretta l'estrazione da Nyon. Il Milan pesca l'Atletico Madrid di Diego Simeone, affascinante sfida Manchester City-Barcellona

Infophoto Infophoto

Sorteggio Champions League: sono note le otto sfide degli ottavi di finale, uscite dalle urne di Nyon. Il Milan pesca l'Atletico Madrid: una sfida che a leggere il nome potrebbe non essere durissimo, in realtà lo è perchè i Colchoneros sono tra le miglior squadre in Europa per come giocano e per i risultati. In campionato sono primi in classifica, in Champions League hanno chiuso il girone con 16 punti. Ma anche le altre sfide sono affascinanti: la prima estrazione mette di fronte il Barcellona al Manchester City, certamente la seconda più temibile che potesse capitare. Il Real Madrid pesca bene con lo Schalke 04, e tutto sommato va bene anche ai vice campioni del Borussia Dortmund che trovano lo Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti. Dura per il Bayern Monaco campione in carica: Pep Guardiola affronta nuovamente l'Arsenal, con cui aveva giocato gli ottavi di finale nel 2010-2011, anno della seconda vittoria in Champions League con il Barcellona. E' una sfida decisamente dura, così come potrebbe esserlo per il PSG che trova sulla sua strada il Bayer Leverkusen, secondo in Bundesliga e con un attacco che può far male. Infine, affascinante sfida tra due ex allenatori dell'Inter: Roberto Mancini e José Mourinho si sfidano in Galatasaray-Chelsea. Riepilogando, ecco tutti gli accoppiamenti, ricordando che le partite di andata si giocheranno in casa delle seconde classificate nei rispettivi gironi: Manchester City-Barcellona, Olympiakos-Manchester United, Milan-Atletico Madrid, Bayer Leverkusen-PSG, Galatasaray-Chelsea, Schalke 04-Real MadridZenit San Pietroburgo-Borussia Dortmund, Arsenal-Bayern Monaco

Il Milan affronterà l'Atletico Madrid negli ottavi di Champions League. Sfida contro la squadra di Diego Simeone. Gli altri abbinamenti già usciti: Manchester City-Barcellona, Olympiakos-Manchester United.

La finale sarà a Lisbona, dunque il testimonial del grande evento è Luis Figo, indimenticabile ex di Barcellona, Real Madrid (con cui ha vinto la Champions League) ed Inter. Sarà dunque Figo ad avere un ruolo determinante in questo sorteggio, ed intanto è lui a parlare di Lisbona e del suo splendido stadio Da Luz. Nessuna squadra portoghese però potrà arrivare al traguardo. Ce la farà il Milan? Intanto, vogliamo sapere chi affronterà agli ottavi...

Gianni Infantino, segretario generale della Uefa, è da pochissimo entrato in sala a Nyon. Dunque adesso si comincia davvero, anche se come al solito prima di procedere con l'estrazione dei bussolotti passerà ancora un po' di tempo. Prima ci saranno i tradizionali saluti, le presentazioni delle squadre e della formula e dei regolamenti. Tutto servirà a fare crescere ulteriormente l'attesa, in particolare per i tifosi del Milan: quale sarà l'avversaria dei rossoneri in questi ottavi di finale?

Sta per iniziare il sorteggio di Champions League che decreterà l'avversaria del Milan agli ottavi di finale. Opinioni discordanti tra i giocatori rossoneri sull’avversario preferito da affrontare per gli ottavi di finale. Tra poco avranno inizio i sorteggi ma alcuni calciatori della rosa di Allegri si sono espressi già nei giorni passati per cercare di capire quale sarebbe la squadra meno pericolosa da affrontare per un ulteriore passaggio del turno. Christian Abbiati sembra propendere per una prima gara contro l’Atletico Madrid, anche se a dire il vero gli spagnoli stanno attraversando un ottimo periodo di forma: i ragazzi di Simeone si trovano al primo posto nella Liga a pari merito con il Barcellona. Probabilmente il veterano rossonero pensa che una squadra come l’Atletico, meno abituata al palcoscenico della Champions, possa non interpretare al meglio una partita così importante. Sulley Muntari, invece, pensa che la formazione che potrebbe creare meno problemi ai rossoneri sia il Manchester United: “Grandissmo club ma non in un buon momento”. In campionato, i Red Devils si trovano in ottava posizione a quota 25, ossia 10 lunghezze dalla vetta rappresentata dall’Arsenal. 

Il sorteggio di Champions League che si svolgerà tra pochi minuti potrebbe riservare certamente delle sorprese, più o meno gradite. Ma sarebbe veramente uno scherzo del destino se il Milan dovesse incontrare il Real Madrid di Ancelotti già agli ottavi di finale. Con i rossoneri il tecnico emiliano ha vinto 2 volte la massima competizione europea e questa volta vuole ripetersi con la casacca dei Blancos. L’allenatore italiano ha rilasciato alcune dichiarazioni in vista dei sorteggi di quest’oggi: “Dispiace che il calcio perda una protagonista importante in Europa (Juventus,ndr). Speriamo che il Milan possa andare avanti tanto quanto il Real Madrid. Incontrare i rossoneri agli ottavi sarebbe molto speciale, staremo a vedere”. Ancelotti si è pronunciato anche sul periodo negativo che si vive in Italia nel mondo del calcio: “E’ sicuramente un periodo di difficoltà, non tanto legato alle risorse economiche ma a quelle strutturali. In vari paesi è stato fatto molto per l’innovazione nel campo delle infrastrutture. La gente è più invogliata ad andare a vedere le partite in stadi nuovi. Tutti i club italiani dovrebbero cercare di imitare il modello Juventus”.

Mancano poche ore per sapere quale sarà la sorte che attende i ragazzi di Allegri negli ottavi di finale di Champions League, l’intero mondo rossonero è già in fermento. Alla vigilia dei sorteggi, il tecnico del Milan ha rilasciato alcune dichiarazioni sull’andamento della sua squadra e sugli altri club italiani che non sono riusciti a passare il turno: “Abbiamo raggiunto il secondo obiettivo della stagione. In Europa si sono qualificate squadre, come Bayern, Barcellona, Real Madrid e Psg, che sono due gradini sopra le altre. È un vero peccato che le altre italiane non siano riuscite a passare il turno: il Napoli è uscito capitalizzando 12 punti mentre la Juventus ha perso l’ultima gara su un campo infame al limite della praticabilità, una partita che forse non si sarebbe dovuta giocare”. Prima della partita di questa sera contro la Roma, i rossoneri rivolgeranno l’attenzione verso i sorteggi e solo dopo  avranno la testa sgombera per pensare a come affrontare Totti e compagni.

Il sorteggio di Champions League per gli ottavi di finale è ormai arrivato. Oggi a mezzogiorno a Nyon, presso la sede della Uefa, è in programma l'appuntamento, sempre molto atteso, che ridisegna il maggiore torneo europeo. Ricordiamo innanzitutto il meccanismo con cui si svolgerà il sorteggio di Champions League per gli ottavi di finale: teste di serie sono le otto vincitrici dei gironi della prima fase, che saranno abbinate ciascuna ad una delle otto seconde. Il sorteggio però non è libero: non si possono infatti affrontare due formazioni della stessa Nazione, e nemmeno la prima e la seconda dello stesso girone. Ricordiamo pure le date in cui andranno in scena queste partite: le otto sfide d'andata saranno spalmate fra il 18, 19, 25 e 26 febbraio (due partite per ogni data), mentre i ritorni si giocheranno il 11, 12, 18 e 19 marzo. Purtroppo questo sorteggio interessa solo il Milan fra le squadre italiane: la fase a gironi non è infatti stata molto brillante per le nostre rappresentanti. Hanno invece fatto l'en plein Inghilterra e Germania, che portano entrambe quattro formazioni fra le migliori sedici d'Europa, cioè in due fanno esattamente la metà delle squadre totali. C'è poi la Spagna che porta tre squadre, e al resto del Continente restano le briciole: una squadra appunto per l'Italia, e anche per Francia, Grecia, Turchia e Russia. Un nettissimo dominio da parte dei tre campionati che obiettivamente sono i migliori d'Europa. L'Italia ha grossi rimpianti per l'eliminazione del Napoli, che avrebbe meritato maggior fortuna dopo avere fatto 12 punti (non era mai successo che una squadra arrivasse terza facendo così tanti punti) e ha comunque dimostrato di essere all'altezza delle migliori squadre europee, mentre la Juventus ha onestamente deluso le attese, pur con l'attenuante delle discutibili condizioni in cui ha dovuto giocare la decisiva partita di Istanbul.

Ma ora bisogna pensare a chi è rimasto ancora in gioco, cioè il Milan: diciamo subito che i rossoneri hanno davanti a loro un sorteggio che si annuncia terribile, visto che la squadra di Massimiliano Allegri è arrivata seconda nel proprio girone e che quest'anno non ci sono state sorprese nella fase a gironi. Ciò vuol dire che tutte le big hanno vinto i rispettivi gironi, e quindi è difficile dire quali siano le migliori prime da affrontare per il Milan. In ogni caso, saranno due partite durissime, specie se continueranno le difficoltà che hanno caratterizzato per i rossoneri questa prima parte della stagione. La buona notizia è che i rossoneri eviteranno il Barcellona, che arriva dallo stesso girone. Per il resto, sicuramente da evitare ad ogni costo sono Real Madrid e Bayern Monaco, due corazzate che lascerebbero davvero pochissime speranze di qualificazione ai rossoneri, anche se la sfida contro il grande ex Carlo Ancelotti sarebbe certamente affascinante: tuttavia, meglio rimandarla ancora per un po'... A proposito di grandi ex, affrontare il Paris Saint Germain riporterebbe a San Siro Zlatan Ibrahimovic e Thiago Silva (oltre a tante vecchie conoscenze della serie A): anche questa è però francamente un'ipotesi non molto allettante per il Milan. Leggermente meglio potrebbe essere affrontare una delle due squadre inglesi che hanno vinto i rispettivi gironi, cioè Chelsea e Manchester United. Per un motivo o per l'altro, sia la formazione di José Mourinho (sarebbe quasi un derby contro lui e Samuel Eto'o) sia gli “orfani” di Sir Alex Ferguson non stanno vivendo un momento molto positivo, ma è pure vero che da qui a febbraio tante cose possono cambiare, e soprattutto i Blues sulla carta hanno un potenziale che onestamente non è avvicinabile dal Milan attuale. Situazione simile è quella del Borussia Dortmund, che ha vinto fortunosamente (nel conteggio della differenza reti) il girone del Napoli e non sta brillando in Bundesliga: tuttavia, la squadra di Jurgen Klopp è stata bersagliata dagli infortuni e se a febbraio avrà di nuovo tutto l'organico a disposizione sarà temibilissima, come è giusto che sia per i vice-campioni d'Europa in carica. Infine, l'Atletico Madrid: stando al nome, sarebbe l'opzione preferibile, ma chi segue il calcio internazionale sa che la squadra di Diego Simeone (anche con lui sarebbe derby) sta facendo cose straordinarie. Morale della favola, per il Milan saranno brividi garantiti. Ovviamente sta meglio chi ha vinto il proprio girone, ma anche tra le seconde ci sono alcuni spauracchi, in particolare Manchester City e Arsenal. Tuttavia ora la parola deve andare a Nyon: la diretta del sorteggio degli ottavi di Champions League 2013-2014 sta per cominciare...