BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Calcioscommesse/ Mensurati (Repubblica): Gattuso? Prematuro parlare, ma una cosa è certa... (esclusiva)

Pubblicazione:martedì 17 dicembre 2013

(Infophoto) (Infophoto)

Nel corso della scorsa stagione c’è stato il tentativo di alterare 53 partire di B e di Lega Pro; ma anche la Serie A è coinvolta. Il tutto sta continuando anche adesso? È assolutamente probabile. Così come era folle che continuasse lo scorso anno, è probabile che si continui ad alterare i campionati anche in questo stagione. Ma vorrei dire un'altra cosa.

Prego. Il problema è che è evidente come il sistema non sia stato capace di fornire una risposta adeguata al fenomeno. Questo è l’unico dato realmente nuovo e significativo.

Anche se sono stati individuati Mister X e Mister Y, Salvatore Spadano e Francesco Bazzani… Sì, i due punti di contatto tra scommettitori e mondo del calcio; ma il problema è che la Federazione e le istituzioni non sono state in grado – nonostante avessero promesso la pulizia totale e la tolleranza zero – di porre un sistema di freno alle scommesse. È evidente.

Nel mirino, oltre a match di Lazio, Juventus e Inter, tra partite del Milan del 2011. La società rischia o la responsabilità – se ci fosse – sarebbe unicamente di Gennaro Gattuso? E' molto presto per dire qualsiasi cosa. Innanzitutto bisogna vedere se Gattuso sia effettivamente coinvolto e poi, qualora lo fosse, stabilire la natura del suo coinvolgimento. Siamo ancora in una fase assolutamente preliminare. Bisogna leggere le carte e sentire cosa dicono i diretti interessati. Ripeto, sarebbe prematuro parlarne ora.

Bisogna ancora chiarirne i confini, ma secondo lei si tratta di un nuovo scandalo che tenderà ad allargarsi a macchia d’olio o che invece rimarrà abbastanza circoscritto? Purtroppo si tratta di un male radicato: non credo proprio che si riuscirà a far emergere tutto quanto.

(Fabio Franchini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.