BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Olimpiadi invernali 2014/ Obama "attacca" Putin: due omosessuali capidelegazione a Sochi

Vladimir Putin e Barack Obama (Infophoto) Vladimir Putin e Barack Obama (Infophoto)

anche perchè la delegazione USA non vedrà la presenza di alcun ministro, dopo che la stessa First Lady Michelle aveva sfilato a Londra (e a Vancouver era presente il vicepresidente Joel Biden). Rischia di scoppiare un caso internazionale: mentre diversi atleti (tra cui Bode Miller) e alcuni quotidiani hanno espresso la loro solidarietà al presidente Obama, Putin ha rincarato la dose sostenendo la necessità di"difendere i valori morali tradizionali" contro certi "pseudo-valori occidentali", e soprattutto contro gruppi sociali che "impongono il loro punto di vista ad altre persone ed altri Paesi". Che ci siano manifestazioni anche di violenza e oppressione della libertà di parola e pensiero (si pensi alla Francia) è fuori discussione, ma qui il grosso rischio è quello di perdere di vista il reale valore e significato delle Olimpiadi. Perciò: Obama vuole far sfilare due omosessuali dichiarate (e, ripetiamo, certo non persone qualunque)? Liberissimo di farlo e di spiegare il perchè, come del resto libera era (avrebbe dovuto essere) la Isinbayeva di dichiarare al mondo come la pensa lei in tema di famiglia. 

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.