BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Classifica Serie B/ I risultati delle partite e marcatori (19a giornata)

In diretta i risultati aggiornati delle partite della diciannovesima giornata di serie B: segui tutti i cambiamenti nei punteggi, i gol e i marcatori con la classifica del campionato cadetto

Infophoto Infophoto

Il posticipo di pranzo di questa diciannovesima giornata di Serie B veder prevalere l'Avellino sul Modena con il risultato finale di 2-1. In gol D'Angelo e Galabinov (punizione da cineteca per lui) per gli irpini e il solito Babacar per il Modena.

I risultati delle partite di Serie B di oggi disegnano una classifica molto interessante a causa del clamoroso scivolone del Palermo a Carpi. Sgambetto che ricaccia gli isolani al secondo posto il glassifica, scavalcati dall'Empoli vincente a Novara. Spettacolo al Rigamonti di Brescia con sei gol e la vittoria delle rondinelle sul Varese. I pareggi sono stati solo due, Cittadella Bari e Crotone Juve Stabia, ambedue le gare sono finite con il punteggio di 1-1. Siena e Spezia si impongono in casa contro Latina e Lanciano. La Virtus ora viaggia al sesto posto in classifica e dista però soli sei punti dalla vetta, segno che il campionato cadetto quest'anno è molto combattuto ed equilibrato, tutto da vivere fino all'ultima giornata. Per quanto riguarda la classifica marcatori, Mancosu continua a stupire e sale a quota tredici reti, mentre Pavoletti (che pure è arrivato a undici) non basta ad evitare la debacle. Ora si attende Avellino Modena, sulla carta una bellissima partita che completerà il quadro. Clicca qui per i risultati delle partite di Serie B e la classifica.

Al 96' minuto grande colpo del Cittadella che agguanta il pareggio nel finale grazie alla rete di Perez. Tutto da rifare per il Bari che ora vede annullato il suo vantaggio, tutto da rifare quindi per i pugliesi.

Doppietta amara per Pavoletti che al minuto 81' porta sul 4-2 il risultato. Ottimo il filtrante in area di Damonte che libera in area il bomber del Varese che non sbaglia. 

Ci mette poco lo Spezia per il raddoppio. Sugli sviluppi di una punizione non può sbagliare da pochi metri Ebagua. Quindi al minuto 76' lo Spezia raddoppia, per il Lanciano si fa dura 

Al minuto 73' il Cesena è bravo a sfruttare una leggerezza della retroguardia della Reggina, Rodriguez lanciato in porta dribla un avversario e batte il portiere di calabresi sul palo sinistro.

Al minto 73' della partita Memushaj trasforma il calcio di rigore dagli undici metri. Si blocca il risultato, Carpi 1 Palermo 0. Ora i siciliani sono costretti ad inseguire.

Ancora il Brescia ancora Caracciolo. Al 72' il bomber bresciano mette a segno la sua tripletta ed affossa così il Varese ed i suoi sogni di rimonta. Brescia 4 - Varese 1

Al minuto 69' passa in vantaggio lo Spezia grazie ad un gran tiro di Bovo dal limite dell'area su una respinta della difesa, Aridità non pò nulla in questo caso. Si sblocca il risultato, Spezia 1 Lanciano 0.

Al minuto 63 si sblocca il risultato tra Cittadella e Bari. Grazie al gol di Calderoni i pugliesi passano in vantaggio. Fedato con un ottimo tocco libera Calderoni che non può sbagliare.

Al minuto 61 Gerardi riapre la partita. Foglio ruba palla a Rossini e lancia Gerardi in area e a porta vuota non sbaglia! Grande reazione della Reggina che vuole non molla ed ora gioca con maggiore convinzione in campo.

Dilaga il Brescia al minuto 61 e si porta sul 3 a 1 grazie al gol di Sodinha. Caracciolo recupera il pallone e lancia Sodinha in area, il brasiliano mette in mostra la sua ottima tecnica si disfa di Bressan e mette in rete. Varese in grande difficoltà ora.

Al minuto 56 del secondo tempo il Crotone porta il risultato sul 1 a 1 guadagnando così il temporaneo pareggio grazie all'autogol di M. Contini che devia in porta un cross in area proveniente dalla destra. Quindi tutto da rifare per lo Juve Stabia.

Al minuto 55' Cascione porta sul 2 a 0 il Cesena con una gran botta da fuori area molto precisa. il portiere non riesce ad intercettare il pallone, ora si fa dura per la Reggina sotto di 2 reti.

Ci mette 34 minuti il Siena per passare in vantaggio e lo fa grazie ad una splendida azione si squadra. Cross dalla destra di Mariano De Almeida Angelo e Rossetti trasforma. Si blocca il risultato a Siena con i padroni di casa che passano in vantaggio.

Al minutio 24 del primo tempo lo Juve Stabia passa in vantaggio grazie al gol di Di Carmine S. Splendido il lancio lungo dalla trequarti che innesca il numero 9 del Juve Stabia che insacca di testa. Il risultato quindi diventa Crotone 0 Juve Stabia 1.

Ci mette 19 minuti il Cesena a passare in vantaggio contro la Reggina grazie al gol realizzato da D'Alessandro M. Partono con il piede giusto gli emiliani. Il risultato quindi è Cesena 1 Reggina 0.

Empoli passa in vantaggio grazie alla rete di Marrone. Si sblocca quindi il risultato di Novara Empoli al 10' minuto del primo tempo. Novara ora costretto ad inseguire. 

Accorcia le distanze il Varese e si porta sul 2-1 al minuto 16 del primo tempo grazie al provvidenziale gol di Pavoletti che riapre la paritita. Ora il Brescia deve evitare le rimonta del Varese.

La diciannovesima giornata di serie B, l'ultima prima di Natale (ma si giocherà ancora a Santo Stefano e pure domenica 29 prima di una lunga pausa a gennaio) è cominciata ieri sera con due anticipi: alle ore 19.00 si è giocata Ternana-Trapaniterminata 2-0 a favore dei siciliani grazie alle reti di Mancosu (tredicesima in campionato) e Nizzetto. Alle ore 21 invece abbiamo assistito a Pescara-Padova, in cui gli abruzzesi hanno ottenuto la quarta vittoria consecutiva (1-0) grazie al gol dell'ex Cutolo. Oggi si giocano altre otto partite alle ore 15.00, le presentiamo in ordine alfabetico: Brescia-Varese, Carpi-Palermo, Cesena-Reggina, Cittadella-Bari, Crotone-Juve Stabia, Novara-Empoli, Siena-Latina e Spezia-Lanciano. Brescia (23)-Varese (26) è un derby lombardo in cui gli ospiti punteranno a difendere la loro attuale posizione in zona playoff, che le Rondinelle vogliono invece conquistare. Carpi (21)-Palermo (34) è sfida fra opposti per storia e tradizione, con gli emiliani che vorranno rimanere fuori dalla zona calda ma in questo modo si scontreranno con la volontà della capolista di rimanere solitaria al primo posto anche a Natale per mettere un altro tassello alla missione-promozione. Cesena (26)-Reggina (13) è sfida fra squadre blasonate ma con situazioni ben diverse: i romagnoli infatti lottano per restare in zona playoff, mentre i calabresi sono penultimi e devono dare una sterzata a una stagione finora pessima, perché la classifica non consentirà più pause. Cittadella (17)-Bari (19): il valore di questa partita è chiarito dalla classifica, perché la terzultima ospita la quintultima (pur se a causa della penalizzazione); pesante la posta in palio al Tombolato. Crotone (31)-Juve Stabia (8) vedrà i calabresi, terzi in classifica, desiderosi di continuare a volare nelle zone altissime della classifica battendo l'ultima in classifica, ma attenzione alla disperazione dei campani che devono compiere una vera e propria impresa. Novara (20)-Empoli (33) vede i piemontesi in una posizione difficile di classifica: la loro volontà di risalire si scontrerà però con quella dei toscani, secondi e con tutta l'intenzione di rimanere ai vertici. Siena (24)-Latina (26) è partita ai margini della zona playoff: chi vince farà un passo avanti piuttosto importante, atteso specie per i toscani che sarebbero più avanti senza la penalizzazione. Infine Spezia (24)-Lanciano (30), con i liguri che vogliono entrare in zona playoff e la rivelazione abruzzese che invece vuole continuare a sognare dal quarto posto, pur se appare leggermente in calo. Ci resta ancora il posticipo Avellino (30)-Modena (21), domani alle ore 12.30: gli irpini neopromossi vogliono continuare a sognare in grande, mentre gli emiliani hanno la necessità di cominciare a fare risultati importanti anche fuori casa.