BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Atalanta-Juventus, i ballottaggi (serie A, 17esima giornata)

German Denis (Infophoto)German Denis (Infophoto)

Domani pomeriggio alle ore 15.00 è in programma Atalanta-Juventus, una delle partite più interessanti della diciassettesima giornata di serie A, l'ultima prima della pausa per il Natale. I bianconeri stanno marciando fortissimo nelle ultime settimane, con una striscia di vittorie consecutive (tutte senza subire gol) che è arrivata a quota otto. Insomma, delusioni europee a parte la Juventus sta dando una prova di forza impressionante, che la dovrebbe avvicinare sensibilmente al terzo scudetto consecutivo. A dargli fastidio proverà l'Atalanta, avversario scomodo per tutti, soprattutto a Bergamo, dove il tifo per i nerazzurri si annuncia già caldissimo: i ragazzi di Colantuono cercheranno un risultato prestigioso per passare feste tranquille con una classifica di sicurezza. Eccovi ora le notizie e le probabili formazioni alla vigilia della partita Atalanta-Juventus, che sarà arbitrata dal signor Celi.

Le statistiche di squadra non sono molto positive per la formazione orobica, che non fa mai meglio del quindicesimo posto che ottiene per numero di palloni giocati e supremazia territoriale, anche se va detto che in nessuna statistica l'Atalanta occupa le ultime tre posizioni: insomma, dappertutto una salvezza sia pur stentata. La classifica reale però va meglio, grazie alla concretezza e all'efficacia del gioco di Colantuono e ad alcune individualità di ottimo livello. Per quanto riguarda la probabile formazione, grossi problemi in difesa, reparto dove si concentrano tutti e quattro i giocatori indisponibili per Colantuono (Bellini, Lucchini, Yepes e Nica) e dove quindi i nerazzurri saranno costretti a far giocare Migliaccio al fianco di Stendardo in una coppia centrale decisamente anomale. Buone notizie invece da centrocampo in su, dove ci sarà la formazione titolare con Cigarini regista, Bonaventura esterno e Moralez trequartista alle spalle della punta centrale che naturalmente sarà Denis.

La peggior statistica di squadra della capolista è il terzo posto per numero di palloni giocati, e questo già dice tutto sul valore di un gruppo che invece è primo per numero di tiri in porta e per le percentuali di precisione dei passaggi e di pericolosità degli attacchi. Numeri impressionanti, anche se mai quanto quelli delle otto vittorie consecutive senza mai subire neanche un gol, con Buffon che salirebbe sul podio delle strisce di imbattibilità se rimanesse “immacolato” anche domani. Per i bianconeri nessun problema di formazione, a parte l'ormai nota assenza di Pirlo. Squadra titolare in campo per Conte contro la sua ex squadra: l'allenatore bianconero non vuole brutte sorprese nell'ultima partita dell'anno solare e si affida a tutti i migliori, compresa la coppia d'attacco Tevez-Llorente. A centrocapo e in difesa stesso discorso: Conte non dovrebbe preservare nemmeno Vidal, che pure è in diffida e rischia quindi di saltare la Roma (il 5 gennaio) se sarà ammonito.

© Riproduzione Riservata.