BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Inter Milan, gioca Saponara (Serie A, diciassettesima giornata)

(Infophoto)(Infophoto)

Massimiliano Allegri pensa solo al derby e ricaccia al mittente tutti i discorsi sul suo futuro: “Non ne vale la pena parlarne. Ora conta solo il derby. La prima cosa che ti insegnano a Coverciano è che un allenatore è un uomo solo con la valigia in mano; parlare del mio futuro alla vigilia di un derby non ha proprio senso. Non ne voglio parlare”. Il livornese ha poi parlato del suo collega e dei cugini: L'Inter sta facendo un ottimo campionato. La forza di Mazzarri è l'organizzazione del gioco, sia nella fase difensiva, sia in quella offensiva. Domani non si potrà parlare di derby livornese con Walter che sta facendo un grandissimo lavoro all'Inter come lo ha fatto a Napoli. Domenica al San Paolo hanno perso giocando bene; sono sempre stati presenti sul campo, anche in dieci uomini. È partita dura, dovremo essere pronti a livello mentale, Saranno arrabbiati e noi dobbiamo concentrarci al massimo. Sogno una bellissima serata, una bella partita con tanto tifo; spero di fare risultato: non vinciamo il derby dall'aprile 2011". E ancora: "L'Inter ha giocatori importanti; Palacio è bravo; gli inserimenti di Guarin sono micidiali, hanno fisicità, sfruttano bene le palle inattive”. Sarà la partita di Mario Balotelli? Mario è sereno, sta giocando anche delle buone partite, si sacrifica. Sa che è un derby. Ci aspettiamo molto: farà il suo dovere. Ha fatto bene sia da solo che con un giocatore vicino; è chiaro che Matri da prima punta gli apre maggiori spazi, sicuramente per lui è un bel vantaggio averlo a fianco. Pazzini è pronto, ma è un po' indietro rispetto agli altri; ci servirà da gennaio in poi”. Qualche parola anche sul mercato e sulle voci che vogliono Nainggolan prossimo ad accasarsi a Milano: “Radja è del Cagliari; non voglio disturbare il lavoro delle altre società. Niang non è rimandato né bocciato”. E continua: “Credo che la possibile per Montpellier sia una scelta buona per il ragazzo che ha bisogno di giocare. Deve trovare con il tempo il suo equilibrio. Proprio come è accaduto a El Shaarawy: un primo anno così così e quello dopo esplosivo”. Altra chance per Matri: l'ex Juventus può sbloccarsi in una partita così importante e cambiare tutta la sua stagione. Dietro a lui e Balotelli, che non ha mai segnato contro la sua ex squadra, gioca Kakà in veste di unico trequartista (a caccia del centesimo gol con la maglia rossonera), a centrocampo torna titolare Poli cojn De Jong e Muntari. Difesa: confermato Bonera al centro con Zapata, c'è la gioventù di De Sciglio a destra e Constant a sinistra, che garantisce spinta e dovrà evitare le folate offensive di Jonathan.

Si siede dunque Emanuelson, mentre Mexès è ormai reelagto al ruolo di seconda linea e potrebbe partire a giugno (difficilmente lo farà a gennaio). In attesa di Honda, ormai ufficiale, c'è Riccardo Saponara: l'ex dell'Empoli sperava di trovare più spazio, le premesse all'epoca del suo acquisto erano decisamente diverse ma le difficoltà di inizio stagione hanno cambiato i piani del Milan, che ora starebbe considerando l'ipotesi di girarlo in prestito (il Parma, coproprietaria del cartellino, spinge per questa soluzione potendoselo portare in casa). A disposizione anche Nocerino, mentre come detto si rivede finalmente Pazzini che contro la sua ex potrebbe trovare stimoli importanti e magari rientrare in campo timbrando il cartellino.

Squalificato Montolivo, che per la seconda volta nel giro di pochi giorni (era successo anche contro l'Ajax) si fa prendere dalla troppa foga dando ragione a quanti sostengono che il peso della fascia di capitano sia troppo. Fuori anche Amelia, sempre ai box Silvestre, Robinho e Abate, si è fermato come noto anche Birsa mentre per El Shaarawy la sfortuna è ormai cronica: il Faraone è rientrato in Champions League, ma a causa dell'espulsione di Montolivo è stato sostituito dopo 20 minuti e poi si è fatto male. Il Milan ha bisogno del suo talento: vedremo come proseguirà la stagione per lui, che al momento non trova spazio.