BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Roma-Catania, i ballottaggi (Serie A, diciassettesima giornata)

Rudi Garcia (Infophoto)Rudi Garcia (Infophoto)

– La Roma, reduce dal pareggio di San Siro contro il Milan (2-2 con i rossoneri che hanno sempre rincorso), ospita all’Olimpico il Catania, ultimo in classifica con soli 10 punti. I giallorossi, secondi con 38 punti (a meno 5 dalla Juventus capolista) nelle ultime cinque giornate hanno raccolto quattro pareggi e una sola vittoria e contro i siciliani la parola d’ordine è una e una soltanto: vincere per non farsi scappare (ulteriormente) la Vecchia Signora. Ma Gigi De Canio, subentrato in corsa a Rolando Maran, si gioca tutto: tornare a casa senza neanche un punto potrebbe costargli la panchina. Si gioca domenica al canonico orario delle 15.00. Come detto, i capitolini non possono permettersi di perdere ulteriore terreno rispetto alla Juventus. Rudi Garcia ha tenuto sull’attenti i suoi che non devono cadere nell’errore capitale di sottovalutare l’avversario. I siciliani sono ultimi ma arrivano a Roma con poco da perdere: giocheranno aperti e sfacciati per cercare di tornare sull’isola con un prezioso punticino in saccoccia.  L’arbitro dell’incontro sarà il signor Gervasoni, assistenti di linea Barbirati e La Rocca; il quarto uomo sarà Grilli, mentre gli arbitri di porta saranno Orsato e Di Paolo.

– Rudi Garcia recupera dal primo minuto capitan Totti, già visto per uno scampolo di partita a Milano contro il Diavolo. Ma pesano le assenza per squalifiche di De Rossi e Strootman, pilastri del centrocampo giallorosso. Per il mister francese è un bel rebus da risolvere. In porta De Sanctis, protetto da Castan, Benatia, Dodò e Torosidis (che dovrebbe partire titolare al posto di un Maicon acciaccato). I tre di centrocampo dovrebbero essere Pjanic, Taddei e Bradley, mentre il tridente offensivo sarà composto da Totti, Florenzi e Gervinho. La Roma non batte i siciliani dal 6 gennaio 2011: sarà la volta buona?

L’obbiettivo è chiaro: tornare in Sicilia con un punto. Facile a dirsi, difficilissimo a farsi. La Roma è una corazzata che ha sete di vittorie. De Cenio rimane fede al suo 4-3-3 e gioca così a specchio. Bellusci e Almiron sono ancora infortunati e Spolli è out per squalifica. Rolin prenderà il posto dell’argentino affiancando Legrottaglie. In porta Frison, mentre i terzini saranno Biraghi e Peruzzi. Izco  Guarente e Plasil i tre in mezzo con il compito di limitare gli affondi giallorossi. Il tridente per punger è formato da Castro, Barrientos e Bergessio.

© Riproduzione Riservata.