BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Torino-Chievo, ultime novità (Serie A, 17esima giornata)

Le probabili formazioni di Torino-Chievo: le ultime novità sulla partita valida per la diciassettesima giornata del campionato serie A. Fischio d'inizio oggi alle ore 15.00

Giampiero Ventura (Infophoto) Giampiero Ventura (Infophoto)

Si gioca oggi alle ore 15 Torino-Chievo, partita valida per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A. I granata sono in striscia positiva e possono addirittura trovarsi vicini al quinto posto in classifica in caso di vittoria, ma attenzione ai veneti che provano il colpo grosso dopo aver perso la prima partita della gestione Corini. Tutto confermato per quanto riguarda le due formazioni: nel Torino si vede ancora la difesa a 3 con Maksimovic sul centro destra e Glik al centro, davanti la solita coppia Immobile-Cerci mentre dovrebbe giocare titolare Nicola Bellomo, che sostanzialmente non si è più visto dopo il gol del pareggio contro l'Inter. Squalificato Farnerud, fuori ancora Larrondo ed El Kaddouri, oltre a Bovo che rientrerà a febbraio. Per quanto riguarda il Chievo, Corini deve fare a meno dello squalificato Cesar e lo sostituisce con Papp, mentre a centrocampo gioca ancora titolare Radovanovic con Luca Rigoni ed Hetemaj. C'è ancora il tridente: attaccante centrale Thereau, ai suoi lati la conferma di Estigarribia e Sestu con Paloschi che dunque può rappresentare un'arma tattica dalla panchina.

Domani pomeriggio alle ore 15.00 si giocherà il match dell’Olimpico di Torino tra i granata e il Chievo Verona valido per la diciassettesima giornata di serie A. I ragazzi di Ventura stanno disputando un campionato sopra le aspettative e, dopo l’ultima inaspettata vittoria in trasferta contro l’Udinese, si trovano a quota 22 in graduatoria. I piemontesi sono in serie positiva da quattro giornate in cui hanno capitalizzato 10 punti e oggi dovranno affrontare una squadra che sta lottando tenacemente per conquistare la permanenza in serie A nella prossima stagione. Il Chievo Verona ha avuto un sussulto d’orgoglio dopo l’arrivo del nuovo tecnico Corini: dopo tre vittorie consecutive, i clivensi hanno momentaneamente arrestato la loro corsa verso i quaranta punti nella gara di settimana scorsa contro la Sampdoria. Andiamo ora a vedere le notizie alla vigilia della gara di Torino per capire che tipo di partita andrà in scena.

Gli equilibri della squadra piemontese potrebbero essere sconvolti per la gara di domani poiché Ventura deve far fronte agli infortuni di Farnerud, Larrondo e El Kaddouri. Le maggiori novità quindi si avranno nel reparto di centrocampo: dal primo minuto scenderanno in campo Vives, Basha e Pasquale. Quest’ultimo occuperà la fascia sinistra alla luce della mancata convocazione di D’Ambrosio che probabilmente lascerà Torino a gennaio. La formazione piemontese è una squadra che ha possesso medio a partita del 54%, gioca 530 palle e completa il 68,5% dei passaggi effettuati. Per quanto riguarda la fase offensiva, il Torino calcia nello specchio della porta mediamente 6 volte su un totale di 12 tentativi e vanta una supremazia territoriale di 8’:59’’. I giocatori più pericolosi della squadra sono Cerci e Immobile che hanno all’attivo rispettivamente 8 e 6 reti.

La formazione veneta si trova di sole due lunghezze sopra la zona retrocessione e oggi proverà a strappare punti utili in chiave salvezza facendo perno su alcuni rientri importanti che erano mancati nella sfida contro la Sampdoria. Rientra Dramè a sinistra e Frey a destra in difesa, anche se Corini dovrà fare a meno dello squalificato Cesar: al suo posto ci sarà Papp. Il tecnico insite con il 4-3-3 e l’attacco sarà composto molto probabilmente dal solito Thereau affiancato da Estigarribbia e Lazarevic. Ora diamo un’occhiata ai dati statisti: il Chievo ha un possesso palla del 46%, gioca 485 palle ed conclude il 60,4% dei passaggi. Per quanto concerne la fase offensiva, i ragazzi di Corini tirano in porta mediamente 4 su un totale di 11 tentativi e ha una supremazia territoriale di 8’:24’’. I giocatori più temibili dei veneti sono Paloschi e Thereau che hanno realizzato entrambi 3 gol in campionato.