BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Calciomercato Torino/ La pagella di metà stagione: cosa serve a gennaio?

Gli ultras del Torino (Infophoto)Gli ultras del Torino (Infophoto)

Inizialmente segnava solo il primo, poi l'ex Juventus e Pescara è esploso e questo ha permesso all'esterno di Velletri di dedicarsi maggiormente agli assist (è già arrivato a 7). Un mix che funziona: i due si intendono a meraviglia e si trovano a occhi chiusi, e ora che Immobile segna con regolarità le difese avversarie non possono più raddoppiare con tanta libertà su Cerci, cosa che libera spazi agli altri.

 Entrambi hanno delle scusanti, dettate dall'età e da qualche guaio fisico (soprattutto il secondo). Tuttavia ci si aspetta che possano dare di più: per il momento si sono visti a sprazzi, troppo poco per due che erano molto cercati sul mercato (anche dalle big). Bellomo ha timbrato il pareggio contro l'Inter, El Kaddouri una doppietta al Catania: un paio di fiammate che per il momento non sono sufficienti a far loro guadagnare la sufficienza. Come detto però sono giovani: possono ancora crescere e sotto la guida di Ventura probabilmente lo faranno nel migliore dei modi. 

 Acquistato con squilli di tromba dalla Stella Rossa, per ora ha messo insieme 5 presenze: titolare nelle ultime due, ha fatto intravedere qualcuna delle qualità che gli si riconoscevano. Con l'addio di Ogbonna il Torino cercava un centrale difensivo in grado di guidare il reparto: la speranza per il 2014 è che il serbo faccia ulteriori passi avanti e conquisti sempre più la fiducia di Giampiero Ventura. 

(Claudio Franceschini)

© Riproduzione Riservata.