BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Classifica Serie B/ I risultati delle partite e i marcatori (ventunesima giornata): pareggio tra Cesena e Modena

Diretta Serie B: i risultati delle partite della ventunesima giornata del campionato live. Segui tutti gli aggiornamenti sui gol e i marcatori. La classifica prima della lunga pausa

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

La partita più spettacolare di questa ventunesima giornata di Serie B (almeno giudicando dai risultati finali) è certamente quella tra Brescia e Trapani, finita con un rocambolesco tre a tre. Sbanca invece il Latina che vince in trasferta per ben quattro a uno in casa dello Spezia di Devis Mangia, che incassa la prima debacle della sua gestione, mentre il Palermo e l'Empoli vincono entrambi mantenendo inalterata la situazione in testa alla classifica. Anche l'Avellino però non molla e in casa si sbarazza del Padova con un efficace due a uno. Il Lanciano coglie un a bella vittoria esterna contro il Cittadella, che veniva da un risultato di prestigio la settimana scorsa, ottenuto anche quello in trasferta, mentre tra Siena e Varese non si va oltre il pareggio. Il Bari torna alla vittoria, così come la Ternana. Il Modena stasera deve assolutamente vincere contro il Cesena, altrimenti per Novellino la situazione si farà davvero troppo pesante, ma i canarini hanno tutte le carte per una vittoria corsara in quel di Cesena, che però non vorrà perdere il contatto con le prime della classe. Sapremo presto cosa succederà, il posticipo si gioca alle 18... 

Incredibile pareggio del Trapani in pieno recupero grazie a Pagliarulo che realizza di piede su un cross proveniente dalla sinistra. Vince il Lanciano grazie alla rete del difensore danese Troest che, dopo aver sbagliato un colpo di testa, colpisce nuovamente la palla in porta da pochi metri. Per il Latina c'è tempo anche per il quarto gol di Jonathas che chiude definitivamente i giochi 

Riesce a passare ancora in vantaggio il Brescia con il gol di Benali che  calcia deciso una palla che carambola sui difensori avversari.

Riesce a sbloccare il risultato il Carpi in pieno recupero grazie al gol di Gagliolo che realizza da dentro l'area: stop e tiro vincente. Passa nuovamente in vantaggio la Ternana grazie al colpo di testa vincente del difensore Rispoli.

Pareggia in extremis il Cittadella con un gol su rigore di Di Roberto: dagli undici metri il centrocampista spedisce all'incrocio una palla imprendibile.

Il Latina si avvia verso la vittoria con il terzo gol. Punizione da fuori area che finisce sulla testa di Cottafava: controcross di testa su Jonathas che allunga su Figliomeni. Da pochi metri il difensore batte il portiere degli aquilotti. Le complicità della difesa ligure sono più che evidenti.

Pareggia i conti la Reggina per un autogol di Meccariello. Cross rasoterra da destra a sinistra e intervento in scivolata del difensore che spiazza il portiere. Ancora parità tra Ternana e Reggina.

Gol di Masi al Liberati. Il portiere del Cittadella esce male su una palla proveniente da calcio di punizione. Mischia in area e alla fine arriva il difensore degli umbri che  realizza da pochi passi dalla riga.

Passa in vantaggio nuovamente l'Empoli. Tavano innesta un contropiede, pesca Croce che scende sulla destra e mette in mezzo: al centro c'è Pucciarelli che anticipa tutti e realizza di piatto destro.

Di nuovo in vantaggio l'Avellino grazie alla doppietta di Arini. Accorcia le distanze Ebagua che mette in rete con una girata di testa.

Accorcia le distanze Dezi del Crotone. Il centrocampista viene imbeccato ina rea di rigore: stop e tiro che s'infrange alle spalle del portiere rosanero.

Raddoppia in pochi minuti il Latina grazie a un gol da distanza ravvicinata di Crimi: anche in questo caso c'è lo zampino di Cisotti. Laferty fa partire un destro da fuori area che s'infrange all'incrocio dei pali: è il raddoppio del Palermo contro a Crotone. Pareggia i conti il Trapani con Nizzetto dopo un'incursione di Basso che mette in mezzo da sinistra a destra: sul secondo palo è appostato il centrocampista siciliano che infila facilmente.

Splendido lancio da metà campo da parte di Cottafava a pescare Cisotti sulla linea del fuorigioco: pallonetto e Latina in vantaggio sul campo Picco di La Spezia

Passa in vantaggio il Bari sul campo del Novara grazie alla rete di Sciaudone. Calcio d'angolo da destra a sinistra, in mezzo si fa trovare il centrocampista dei galletti che riesce a trovare il colpo vincente di testa senza staccare da terra.

Ribalta il risultato il Brescia grazie al gol di Budel: tiro da fuori area di sinistro sporcato da un difensore avversario. Pareggia i conti Ragusa del Pescara che viene imbeccato in area e batte facilmente Bassi.

Passa in vantaggio il Lanciano sul campo del Cittadella grazie al gol di testa di Plasmati: cross da fuori area e colpo vincente dell'attaccante abruzzese. Pareggia i conti Caracciolo su calcio di rigore: è nuovamente parità tra Brescia e Trapani.

Trapani in vantaggio contro il Brescia grazie al gol del solito Mancosu. L'attaccante fa fuori Camignola e calcia di sinistro da posizione defilata sul secondo palo all'angolino basso.

Empoli in vantaggio all'adriatico con Tavano. Balzano atterra Pucciarelli in area di rigore: è rigore. Sul dischetto va il capitano, primo tentativo fallito ma al secondo colpo Tavano infila il portiere.

Pareggia i conti il solito Melchiorri sul campo del Partenio. Calcio di punizione diretto in area, serie di rimpalli e da distanza ravvicinata arriva l'esterno del Padova che insacca facilmente il portiere dei lupi.

Avellino in vantaggio contro il Padova grazie al gol di Arini. Castaldo imbecca sulla sinistra Pisacane che mette in mezzo il pallone per Arini: deve solo colpire di destr piatto per battere a rete e lo fa nel milgiore dei modi.

Il Palermo passa in vantaggio grazie a un gol di testa dell'attaccante uruguagio. Cross da destra che, dopo due rimpalli, finisce sulla testa di Hernandez: da pochi metri non può fare altro che spingere in rete.

La serie B completa oggi il girone d'andata e il suo “tour de force” di fine dicembre prima della lunga pausa di gennaio. In programma dunque c'è la ventunesima giornata, che si aprirà alle ore 12.30 con Siena-Varese, proseguirà alle ore 15.00 con Avellino-Padova, Brescia-Trapani, Carpi-Juve Stabia, Cittadella-Lanciano, Crotone-Palermo, Novara-Bari, Pescara-Empoli, Spezia-Latina, Ternana-Reggina e si concluderà alle ore 18.00 con Cesena-Modena. Si parte dunque al Franchi, dove il Siena (28 punti ma con -5 di penalizzazione) ospita il Varese (26 con una partita in meno) in una partita fra squadre attualmente fuori dalla zona playoff nella quale però puntano a rientrare. L'Avellino rivelazione (34) vuole continuare a stupire e sognare, ma il Padova (18) ha bisogno di fare punti ovunque per lasciare il terzultimo posto. Il Brescia (29) vuole continuare la sua ottima risalita, ma attenzione al Trapani (29), che fa compagnia alle Rondinelle in classifica e vuole continuare a stupire al primo anno nella categoria. Obiettivo simile al Carpi (27), che proverà ad approfittare del turno casalingo contro la Juve Stabia (9), anche se ormai per le Vespe ogni partita è come se fosse l'ultima spiaggia per continuare a sperare. Il Cittadella (21) vuole dare continuità al colpaccio di Santo Stefano, ma dall'altra parte ecco un Lanciano (30) che non vuol far finire una favola che nelle ultime giornate è sfiorita. Grande derby del Sud a Crotone (32), dove i padroni di casa quinti ospiteranno il Palermo capolista (37) in una sfida che dirà molto per l'alta classifica. Si cambia scenario invece per la partita fra Novara (20) e Bari (20), squadre di grande blasone relegate però nei bassifondi, dai quali chiaramente vogliono uscire, magari con un bel successo oggi. Ecco poi il big-match: il lanciatissimo Pescara (34) ospita l'Empoli (36) puntando al sorpasso che varrebbe il secondo posto in classifica per gli arrembanti abruzzesi, ma naturalmente per i toscani un successo sarebbe altrettanto importante. Lo Spezia (30) rivatilizzato da Devis Mangia ospita il Latina (27) in una partita con vista su un posto nella zona playoff. Obiettivi diversi invece per la Ternana (19) e la Reggina (14), che si affronteranno al Liberati in una partita delicatissima per la zona retrocessione che nessuno vuole frequentare. Infine il derby dell'Emilia Romagna: il Cesena (30) vuole difendere la posizione in zona playoff, ma gli ospiti devono rialzare la testa dopo gli ultimi risultati negativi.