BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Coppa Italia/ Chievo-Reggina (risultato finale 4-1): cronaca e tabellino della partita (Coppa Italia, quarto turno)

Chievo-Reggina (4-1): la cronaca, il tabellino e il risultato finale della partita valida per il quarto turno eliminatorio della Coppa Italia 2013-2014 al Bentegodi. Corini vince ancora

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Finisce 4-1 per i padroni di casa Chievo-Reggina, partita valida per il quarto turno di Coppa Italia. Dunque Eugenio Corini infila la terza vittoria consecutiva da quando è tornato in panchina e conquista gli ottavi, dove sfiderà la Fiorentina. Il Chievo si era portato avanti nel primo tempo con la doppietta di Paloschi (il primo su rigore), ma la Reggina non si era arresa ed aveva accorciato con il gol realizzato da Gentili sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Nella ripresa però il Chievo ha preso il largo: dopo pochi minuti il bel gol di Ardemagni ha portato i gialloblu veneti sul 3-1, poi il giovanissimo Da Silva si è tolto la soddisfazione di segnare (con un bel colpo di testa su cross di Sestu) e di portare il Chievo sul definitivo 4-1. Vittoria certamente meritata per i padroni di casa, anche se onestamente la Reggina di Gianluca Atzori non avrebbe meritato un passivo tanto pesante. Ritorno amaro in panchina per il tecnico dei calabresi, che è stato espulso subito dopo il quarto gol del Chievo, mentre per Corini tutto va bene. (Mauro Mantegazza)

Silvestri, Sardo, Papp, Bernardini, Pamic; Bentivoglio, Mbaye, Acosty (22’ st Sestu); Da Silva, Ardemagni (29’ st Samassa), Paloschi (1’ st Improta). A disposizione: Squizzi, Moschin, Sane, Costa, Tibolla, Troiani, Toskic, Kupisz, Aldrovandi. Allenatore: Eugenio Corini.  Benassi, Adejo, Gentili, Ipsa; Da Silva, Dall’Oglio (18’ st De Rose), N. Rigoni, Sbaffo (30’ st Di Michele), Foglio; Cocco, Fischnaller (13’ st Maza). A disposizione: Licastro, Strasser, Lucioni, Gerardi, Louzaca, Colucci, Di Lorenzo, Falco. Allenatore: Gianluca Atzori.

Arbitro: Filippo Merchiori di Ferrara.

Marcatori: 15’  Paloschi (rig.), 24’  Paloschi, 35’ Gentili (R), 49’ Ardemagni, 77’ Da Silva

Ammonito: Benassi (R). Espulso: Atzori (all. R).

Al 77' minuto di gioco il Chievo fa poker. Bella discesa di Sestu sulla fascia destra, cross in mezzo all'area dove il giovane Da Silva si tuffa bene sulla palla incornandola nella rete semi sguarnita. Per il giovanissimo (classe 1995) Victor Da Silva è il primo gol con la prima squadra del Chievo.

Al 50' minuto di gioco Chievo 3 Reggina 1. Bel gol di Matteo Ardemagni, che sfrutta l'occasione concessagli da Corini e realizza con un bel destro dal limite dell'area, dopo essersi liberato per la conclusione. Primo gol stagionale per Ardemagni, che sinora ha giocato solo una ventina di minuti in campionato.

Il primo tempo di Chievo-Reggina si è concluso con il punteggio di 2-1 per i padroni di casa. Partita dunque piacevole, anche se condotta su ritmi blandi, tipici di partite con molte riserve in entrambe le formazioni. Partenza lenta, con la prima emozione che arriva dopo otto minuti con un bel tiro di Bentivoglio respinto dal portiere calabrese Benassi. Il Chievo mantiene il controllo, pur senza spingere troppo, e sblocca il risultato al 16' minuto con un calcio di rigore trasformato da Paloschi e concesso per un fallo proprio di Benassi ai danni di Acosty, certamente il giocatore più attivo in questa prima frazione di gioco. L'ex attaccante del Milan rischia un po' con una conclusione centrale, ma supera ugualmente l'estremo difensore reggino. Il Chievo insiste e trova il gol del raddoppio nove minuti dopo: protagonisti ancora Paloschi e Acosty, che triangolano sulla sinistra. L'attaccante italiano entra così in area, e trova il gol con un bel diagonale. La partita sembra saldamente in mano ai gialloblu veneti, che però abbassano troppo i ritmi: ne approfitta la Reggina, che prima colpisce il palo esterno con un calcio di punizione di Dall'Oglio e poi trova il gol con Gentili, che colpisce su azione di calcio d'angolo. Perfetto inserimento, la palla gli arriva sui piedi e il numero 17 calabrese trafigge Silvestri quando siamo giunti al 36' minuto. Nel finale ancora Reggina più attiva, ma non ci sono più state altre occasioni particolari da segnalare.

Al 36' minuto di gioco la Reggina accorcia le distanze e rientra in partita. Il gol è stato realizzato da Matteo Gentili: il difensore centrale classe 1989 anticipa tutti su un calcio d'angolo proveniente da destra, e infila in rete colpendo al volo di sinistro.

Ancora Paloschi! Doppietta dell'attaccante del Chievo che mette la partita in discesa. Bravo l'attaccante a rubare palla al limite dell'area, chiedere triangolo ad Acosty tagliando da sinistra e beffare ancora una volta Benassi.

Chievo in vantaggio! Al 16' minuto è Alberto Paloschi a sbloccare la partita grazie a un calcio di rigore realizzato per fallo di Benassi (ammonito) su Acosty. Tiro centrale e potente dell'attaccante clivense, che il portiere della Reggina quasi para ma si fa passare sotto le gambe.

Le formazioni ufficiali della partita di Coppa Italia Chievo-Reggina, valida per il quarto turno eliminatorio. 28 Silvestri; 17 Sardo, 33 Papp, 2 Bernardini, 15 Pamic; 9 S.Bentivoglio, 24 Mbaye, 16 Improta; 95 Da Silva, 90 Ardemagni, 22 Acosty In panchina: 18 Squizzi, 96 Moaschin, 13 Aldovrandi, 25 Sanè, 54 Tibolla, 36 Costa, 58 Toskic, 6 Kupisz, 10 Sestu, 57 Troiani, 43 Paloschi, 11 Samassa Allenatore: Eugenio Corini 1 Benassi; 17 Gentili, 6 Ipsa, 23 Adejo; 28 Falco, 24 Dall'Oglio, 19 N.Rigoni, 8 Sbaffo, 7 Foglio; 20 Cocco, 11 Fischnaller In panchina: 22 Licastro, 16 Di Lorenzo, 3 Maicon, 4 De Rose, 14 Colucci, 10 Di Michele, 9 Gerardi, 13 Louzada Arbitro: Merchiori. 

Le quote SNAI per la partita Chievo-Reggina di Coppa Italia. La vittoria nei 90' regolamentari del Chievo è quotata a 1,60, il pareggio a 3,50 e la vittoria della Reggina a 6,00. Under 2,5 gol quotato a 1,63, Over invece a 2,15. Gol quotato a 2,05, NoGol a 1,70. Combinazioni risultato parziale/finale: il successo nel Chievo in entrambi i tempi (combinazione 1-1) è quotato a 2,35, quello dopo pareggio all'intervallo (X-1) a 4,00 e quello in rimonta nel secondo tempo (2-1) a 28,00. Il pareggio della Reggina nella ripresa (combinazione 1-X) è quotato a 15,00, quello in entrambe le frazioni (X-X) a 5,00 e quello del Chievo nella ripresa (2-X) a 15,00. La vittoria della Reggina in rimonta nel secondo tempo (combinazione 1-2) è quotata a 40,00, quella dopo pareggio all'intervallo (X-2) a 12,00 e quella in entrambi i tempi (2-2) a 11,00. Somma gol finale: lo 0 è quotato a 8,50, l'1 a 4,10, 2 a 3,10, 3 a 4,10, 4 a 6,20 e superiori a 6,40. Risultato esatto: 1-0 per il Chievo quotato a 5,50, 2-0 a 6,50, 2-1 a 8,00, 3-0 a 12,00, 3-1 a 14,00, 3-2 a 30,00 così come il 4-0 e il 4-1. Pareggi: 1-1 a 6,00, 2-2 a 20,00, 3-3 a 75,00, 4-4 a 250,00. Lo 0-1 a favore della Reggina, ovvero il risultato dell'anno scorso, è quotato a 12,00, lo 0-2 a 30,00, l'1-2 a 20,00, lo 0-3 a 125,00, l'1-3 a 60,00, il 2-3 a 75,00, lo 0-4 a 250,00 e l'1-4 a 200,00. 1X2 primo tempo: segno 1 quotato a 2,20 così come la X, segno 2 quotato a 5,75.

È una delle partite in programma per il quarto turno eliminatorio della Coppa Italia 2013-2014. Il match si giocherà allo stadio Bentegodi di Verona, calcio d'inizio previsto alle ore 19:00. La partita è ad eliminazione diretta: non è prevista sfida di ritorno e in caso di pareggio al 90' le squadre disputeranno i tempi supplementari (due da 15' ciascuno), ed eventualmente tireranno i calci di rigore in caso di parità persistente. Chi delle due passerà il turno affronterà la Fiorentina negli ottavi di finale della coppa, in programma il prossimo 9 gennaio 2014 (sempre in gara unica). L'arbitro di Chievo-Reggina sarà il signor Merchiori, assistito dai guardalinee Vivenzi ed Avellano e dal quarto uomo Mazzoleni. Nella storia si contano 12 precedenti tra il Chievo e la Reggina al Bentegodi, distribuiti tra campionato e Coppa Italia: il bilancio è a favore dei gialloblù che hanno vinto 7 volte; 4 sono i pareggi e una sola la vittoria della Reggina. Che risale alla Coppa Italia della stagione scorsa, 0-1 firmato dal difensore Fabio Lucioni. Il primo scontro diretto tra Chievo e Reggina risale al campionato 1995-1996, quando in Serie B i veronesi si imposero per 2-0 grazie ai gol di Martino Melis e Giuliano Melosi. Nella stagione 2002-2003 le due formazioni si sono affrontate per la prima volta in Serie A: vinse il Chievo per 2-1, con gol e autogol di Federico Cossato e rete risolutiva di Nicola Legrottaglie. Per quanto riguarda la Coppa Italia invece Chievo e Reggina si sono incrociate tre volte: in due occasioni è passato il Chievo mentre la Reggina si è aggiudicata il confronto nella scorsa stagione, con l'1-0 firmato Lucioni di cui sopra Questa sera il Chievo parte favorito ma le formazioni si annunciano ampiamente rimaneggiate, soprattutto quella gialloblù, cosa che può contribuire ad un risultato a sorpresa (clicca qui per le probabili formazioni di Chievo-Reggina). 

Le due squadre stanno vivendo periodo pressoché opposti. Il Chievo ha da poco cambiato allenatore, esonerando Giuseppe Sannino ed affidandosi a Eugenio Corini, ex centrocampista della squadra che per la prima volta si affacciò in Serie A. Era la stagione 2001-2012: sono passati più di dieci anni ma Corini è ancora fondamentale per il Chievo, nelle vesti del mister.  In campionato l'avvio è stato il migliore possibile: dopo il cambio in panchina i veronesi hanno vinto il derby contro l'Hellas, all'ultimo minuto grazie al gol di Dejan Lazarevic, e successivamente battuto nettamente il Livorno per 3-0. E' sicuramente presto per montarsi la testa tuttavia gli orizzonti del Chievo paiono migliori rispetto a qualche settimana fa. E' difficile capire i perché del mezzo fallimento-Sannino: quest'ultimo non è stato fortunato, durante la sua gestione il Chievo ha raccolto meno di quanto meritava sul campo; in ogni caso sono dubbi che bisogna accantonare perché il presente dice Eugenio Corini, e che la squadra è in ripresa. Questa sera l'allenatore dovrebbe dare spazio a chi ha giocato meno, usanza ormai tradizionale nelle partite di Coppa Italia. In particolare l'attacco dovrebbe vedere all'opera protagonisti desueti come il giovane e promettente Da Silva, brasiliano classe 1995, il più navigato Matteo Ardemagni, in cerca di gol per convincere il mister, e il ghanese Maxwell Acosty, che fa della velocità il suo punto di forza. I giocatori diffidati sono il difensore Paul Papp e il centrocampista Ivan Radovanovic, indisponibili invece il difensore Clayton e il centrale Adrian Calello. La Reggina è in grossa difficoltà nel campionato di Serie B: attualmente si trova al penultimo posto con 13 punti, a pari merito con il Padova. Nelle ultime sette giornate gli amaranto hanno vinto solo una volta, proprio contro il Padova in casa (2-1), e oggi sarebbero retrocessi. Questo genere di discorsi è ancora prematuro perché manca più di un girone alla fine, ma la situazione al momento è negativa. Non a caso la società ha appena richiamato Gianluca Atzori, l'allenatore che aveva cominciato la stagione salvo poi vedersi esonerato dopo un inizio altalenante. Con Fabrizio Castori però il trend non è stato migliorato, ed giusto ieri (martedì 3 dicembre) la società ha ufficializzato il ritorno di Atzori. Nell'ultimo week-end la Reggina ha perso in casa contro lo Spezia, nonostante il vantaggio firmato da Maicon al primo minuto. Questa sera i giocatori indisponibili sono il portiere Giovanni Zandrini e il difensore Fabio Lucioni. Un colpaccio in casa del Chievo potrebbe dare morale alla truppa amaranto, che nel 2014 festeggerà il centenario di storia: in ogni caso la priorità della Reggina rimane inevitabilmente il campionato. Ora però è il momento di cedere la parola al campo: il calcio d'inizio si avvicina…