BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Livorno-Milan, i protagonisti. Le ultime novità (serie A, quindicesima giornata)

Massimiliano Allegri torna nella sua città (Infophoto) Massimiliano Allegri torna nella sua città (Infophoto)

FORMAZIONE MILAN – Così Massimiliano Allegri ha parlato nella conferenza stampa della vigilia: “Tornare a casa fa sempre piacere, soprattutto ritrovare ancora in Serie A il Livorno, una formazione che ha tutte le carte in regola per poterci rimanere. Sarà una partita molto difficile perché arriviamo da due vittorie importanti: niente cali di tensione. Il Livorno è una squadra da affrontare con rispetto. Concede pochi spazi e ha buoni contropiedisti. Servono intensità e buona gestione della palla. Siamo in ritardo in classifica: dobbiamo dare seguito ai risultati e tenere i piedi per terra. Dobbiamo invertire la tendenza. I segnali positivi sono quelli delle ultime partite, ma ora non dobbiamo pensare al terzo posto: dobbiamo fare un passettino alla volta. Mi aspetto che i ragazzi mettano in fila buoni risultati da qui a Natale. A fare i passi lunghi ci facciamo del male. El Shaarawy sta meglio. Ha giocato 20' dopo due mesi di stop. Non so se partirà titolare ma sarà della partita. Mexes e De Sciglio sono recuperati. Muntari e Abate, invece, saranno a disposizione per l'Ajax. Constant accusa un affaticamento muscolare, ma anche lui ci sarà in Champions. Se non farò partire titolare De Sciglio giocherà Poli. Balotelli è tornato? Mario non è mai andato via; è stato un po' sfortunato, ma deve migliorare, deve tirare fuori le sue potenzialità, ma credo che abbia intrapreso la via giusta. Mi ripeto, ha potenzialità talmente enormi che non se ne rende conto nemmeno lui. Deve mantenere sempre una buona condizione per esprimerle al meglio. E' un personaggio di livello mondiale; deve trovare un equilibrio che gli faccia vivere una vita normale, ma lo vedo più sereno. Kakà: può crescere ancora a livello di condizione. Un allenatore che lo ha in squadra si può ritenere fortunato. Il peggio è alle spalle? Nel calcio non si può dar nulla di scontato; siamo indietro in campionato e non ancora agli ottavi di Champions. Ci vuole il profilo basso e lavorare per cercare di dare continuità ai risultati. Magari domani al Picchi qualcuno mi fischierà perché sono allenatore del Milan, qualcuno applaudirà perché sono l'acciuga di Livorno...”. Non dovrebbe esserci nessun dubbio di formazione: Birsa affiancherà Balotelli e Kakà in avanti, perché per El Shaarawy appare prematuro pensare ad una maglia da titolare. L'unico dubbio potrebbe essere legato a De Sciglio, se il giovane terzino non dovesse farcela: in quel caso dovrebbe scalare in difesa Poli, con l'inserimento di Nocerino nella linea mediana con Montolivo e De Jong.

PANCHINA MILAN – Discreta abbondanza, finalmente, in attacco per Allegri: il mister potrà contare sulla presenza in panchina di Matri, Niang e soprattutto El Shaarawy. Importante anche la presenza di Saponara: insomma, le opportunità di modificare in corsa l'assetto della squadra rossonera non mancheranno al tecnico livornese.

INDISPONIBILI MILAN – L'elenco è ancora piuttosto lungo, a partire dall'illustre ex Amelia, che non può tornare nello stadio che spesso l'ha visto protagonista. In difesa out pure Silvestre, Abate e Constant: problemi soprattutto sulle fasce. A centrocampo non ci sarà Muntari, mentre in attacco si faranno sentire le assenze di Pazzini e Robinho. L'emergenza a Milanello non finisce mai.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER GLI SCHEMI CON I MODULI DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI LIVORNO-MILAN (SERIE A 2013-2014, QUINDICESIMA GIORNATA)