BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Livorno-Milan, i protagonisti. Le ultime novità (serie A, quindicesima giornata)

Massimiliano Allegri torna nella sua città (Infophoto) Massimiliano Allegri torna nella sua città (Infophoto)

 Il programma della quindicesima giornata domani presenterà i due tradizionali anticipi del sabato: alle ore 18.00 lo stadio Picchi ospiterà Livorno-Milan, partita molto importante per entrambe le formazioni. I toscani si sono spenti dopo un ottimo inizio di stagione: ora la panchina di Davide Nicola traballa, e con 12 punti il Livorno è già pienamente coinvolto nella lotta per non retrocedere. Ecco perché fare punti contro una big avrebbe benefici effetti sia concreti sia sul morale. D'altra parte, il livornese Massimiliano Allegri è appena uscito da una situazione disastrosa per il suo Milan con le due vittorie contro Celtic e Catania: ora serve dare continuità, perché le posizioni che interessano ai rossoneri sono ancora molto distanti. Eccovi dunque le ultime notizie e le probabili formazioni di Livorno e Milan alla vigilia della partita, che sarà diretta dall'arbitro Guida.

 La squadra toscana è reduce da tre sconfitte consecutive, che hanno offuscato quanto di buono il Livorno era riuscito a fare fino ad inizio novembre: le statistiche di squadra ci parlano di una formazione che in effetti ha grosse difficoltà nel produrre gioco: i dati più positivi sono i quindicesimi posti per tiri in porta, numero di palloni giocati e percentuale di passaggi riusciti. Servirebbe dunque una scossa, magari contro una big come il Milan, anche se i rossoneri sono in ripresa. Nicola ha ancora due dubbi per quanto riguarda la formazione titolare per domani: Mbaye favorito su Gemiti come esterno sinistro, mentre Siligardi ha più chance di Emeghara per affiancare in attacco l'intoccabile Paulinho, capocannoniere della squadra con cinque gol già segnati in questo campionato. Per gli “interisti” Mbaye e Siligardi, come anche per il portiere Bardi e per Benassi e Duncan ci sarà aria di derby.

Le statistiche rossonere sono decisamente positive, come dimostrano i primi posti per possesso palla, numero di palloni giocati e supremazia territoriali. Numeri eccellenti, che però il Milan non ha sfruttato come avrebbe potuto e dovuto: ne è un segnale il fatto che si scende al sesto posto per la percentuale di pericolosità degli attacchi, e soprattutto all'ottavo posto della classifica del campionato. Per quanto riguarda la probabile formazione, le scelte di Allegri sono ancora limitate dai tanti indisponibili, anche se la presenza di El Shaarawy almeno in panchina è motivo di speranza. Il Faraone ha pure qualche chance di giocare da titolare, ma è più facile che sia Birsa ad affiancare gli intoccabili Kakà e Balotelli, che con quattro gol è il capocannoniere della squadra. Numero però non così positivo per uno come SuperMario: anche lui deve trovare continuità sotto porta, fatto che potrebbe garantire al Milan l'agognata continuità di risultati. Nessun dubbio invece per il mister tra difesa e centrocampo, che appaiono di fatto già stabiliti.

© Riproduzione Riservata.