BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Napoli-Udinese, i protagonisti. Le ultime novità (serie A, quindicesima giornata)

Un'immagine della partita della scorsa stagione (Infophoto) Un'immagine della partita della scorsa stagione (Infophoto)

La sconfitta beffa di Torino lascia l’amaro in bocca. Queste le parole di mister Guidolin, in conferenza stampa pre-match: “Ho studiato i punti deboli del Napoli: andiamo là per cercare i 3 punti. Con la Juve abbiamo raccolto consensi e zero punti. Ora mi aspetto altro. Dobbiamo andare a Napoli con determinazione e coraggio. A Torino abbiamo raccolto i complimenti, ma noi abbiamo bisogno di punti. Dobbiamo essere molto preparati. Sicuramente portiamo in dote la prestazione positiva fatta a Torino, sappiamo che ripetendola possiamo costruirci le occasioni. Ma non vuol dire che sia facile ripeterla a Napoli. Al San Paolo andremo ad affrontare una grande squadra. Vogliamo ripetere fortemente la prestazione con la Juventus. :dovremo giocare con il coraggio mostrato a Torino. Al Napoli non manca niente per essere definito una grande. A partire dall'allenatore, che sta dimostrando tutto il suo valore. A Napoli andremo ad affrontare una squadra di assoluto valore”. Ma l’attacco dei friluani sarà quanto mai spuntato visto che oltre al colombiano Muriel, anche il capitano Totò Di Natale non ce la: non è stato neanche convocato. Anche Ranegie è out. “Maicosuel sta bene, ha ripreso ad allenarsi con continuità. Mi auguro che ritorni presto a ritrovare la forma. Ho provato anche Nico Lopez in attacco, ha grande talento e qualità. Deve crescere, ma è molto interessante. Zielinski lo vedo sempre bene. Ora dovrà sfruttare la chance che gli capiterà e giocare come l'anno scorso". Guidolin si sofferma poi sulle altre opzioni offensive, compreso Bruno Fernandes: "Può essere impiegato in tutti i ruoli d'attacco. In un prossimo futuro lo vedo bene come numero 10”. Ancora in dubbio tra il 3-5-1-1 e il 3-4-2-1 per limitare gli esterni del napoli: Heurtaux, Danilo e Domizzi in difesa, a fare gli eserni  di centrocampo (con il compito di fare tutta la fascia) Basta e Gabriel Silva. A centrocampo, Allan Lazzari (preferito a Pinzi) e Pereyra. In attacco Bruno Fernandes dovrebbe supportare Nico Lopez.

L’unico ballottaggio sembra essere quello tra Lazzari e Pinzi, con il primo nettamente favorito per la maglia da titolare. Troviamo dunque Kelava, Benussi, Widmer, Naldo, Badu, Pinzi, Merkel, Zielinski, Douglas e Maicosuel.

Come già detto, Muriel, Di Natale e Ranegie sono out. Tutti gli altri giocatori sono a disposizione (nessun squalificato).