BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Napoli-Udinese, i protagonisti. Le ultime novità (serie A, quindicesima giornata)

Pubblicazione:venerdì 6 dicembre 2013 - Ultimo aggiornamento:sabato 7 dicembre 2013, 19.46

Un'immagine della partita della scorsa stagione (Infophoto) Un'immagine della partita della scorsa stagione (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI-UDINESE (SERIE A, QUINDICESIMA GIORNATA) - Torna il campionato di Serie A: si gioca domani sera alle 20,45 Napoli-Udinese, consueto anticipo. I partenopei avranno poi mercoledi la partita della vita contro l'Arsenal, e allora giustamente scendono in campo sabato. Rafa Benitez è riuscito a far ritrovare il passo ai suoi e, dopo tre sconfitte consecutive, ha mangiato due punti alla Roma che ora ne ha solo 3 di vantaggio; l'Udinese invece traballa pericolosamente appena al di sopra della zona calda della classifica, avendo perso in volata sul campo della Juventus. Un'altra trasferta per i friulani, che lontano dal Friuli hanno bisogno di elevare un rendimento al momento decisamente scarso. Arbitra Gervasoni. 

QUI NAPOLI - Il 4-2 sul campo della Lazio ha ridato fiato al Napoli, che si stava pericolosamente sedendo sugli allori della prima parte di stagione e aveva perso due partite contro Juventus e Parma, oltre alla trasferta di Dortmund. Una vittoria arrivata come sempre attraverso l'attacco: sono già 28 le reti realizzate dai partenopei, che hanno anche la coppia più prolifica del campionato (Callejon-Higuain a quota 14, con 7 a testa). Rispetto a inizio anno il possesso palla è calato: adesso è il quinto della Serie A, ma in compenso sono aumentati i tiri nello specchio della porta e la pericolosità offensiva, dati nei quali solo la capolista Juventus fa meglio. Dunque è un Napoli che, pur senza rinunciare al suo credo, sta imparando a controllare leggermente di più le partite, non gettandosi in avanti alla disperata ma provando a colpire in ripartenza secondo i dettami del passato. Come sempre rimane da stabilire chi giocherà davanti: Hamsik non ce la fa, Pandev sembra candidato alla trequarti mentre dei tre esterni quello che ha giocato di più è Callejon (1089 minuti contro i 1041 di Insigne e i 459 di Mertens), e vista la Champions League imminente potrebbe essere lui a rimanere fuori. Dietro dovrebbe essere il turno di Fernandez, anche perchè Britos è squalificato. In mediana, possibile turno di riposo per Behrami: ci sarà Dzemaili dal primo minuto. 

QUI UDINESE - Tre punti in trasferta per la formazione di Francesco Guidolin sono lo specchio di una classifica che non decolla. L'Udinese non riesce a esprimersi quando non è al Friuli: l'unica volta in cui lo ha fatto davvero, la scorsa domenica, ha preso gol al 91' in una partita che avrebbe potuto anche vincere. C'è grande rassegnazione e la partita del San Paolo di certo non aiuta: meglio sarebbe stato affrontare un altro avversario e magari in casa. Tuttavia bisogna fare di necessità virtù; tatticamente la squadra non cambia, quest'anno fa forse più possesso di altre volte (ottava in serie A) ma fatica decisamente a creare pericoli, perchè occupa la metacampo avversaria per quasi 10 minuti a partita ma poi ha una pericolosità offensiva del 43.8%, per intenderci inferiore a squadre come Cagliari e Sassuolo. Per il momento Totò Di Natale non sta incidendo come in passato (4 gol) e l'infortunio di Luis Muriel complica i piani di Guidolin, che ora deve inventarsi di volta in volta una spalla offensiva per il suo capitano. Per il momento il tecnico veneto ha varato e conferma il 4-3-2-1, con Pereyra e il giovane Bruno Fernandes dietro la punta: in questo modo la squadra rimane comunque equilibrata ma non concede troppo campo agli avversari. Il sacrificato in questo caso sembra essere Allan, perchè il tecnico se la vuole giocare con l'esperienza di Pinzi in mezzo al campo. Confermato il resto della formazione, questa partita potrebbe essere l'occasione per affrontare temi di calciomercato: il Napoli è interessato a Heurtaux e Gabriel Silva. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.